Subscribe via RSS Feed

Tutti a Piazza Iside. Supportiamo l’associazione: domani l’incontro

Un post per aggiornare sulle iniziative dell’Associazione Adottapiazzaiside.
_________________________________________
In piazza Iside Mercoledì 27 maggio ore 18.00
Per il decoro della piazza e del territorio
Incontro tra i cittadini e l’Assessore Anna Vincenzoni (politiche dell’Ambiente, Giardini e Verde pubblico) del I Municipio
Riposizionamento del cartello di divieto di gioco al pallone asportato
_____________________________________________________________

Impegno per il decoro di piazza Iside
Ricordiamo che: 1) dopo un impegno pluriennale dei cittadini e dell’Associazione si è ridotto notevolmente il posteggio selvaggio nell’area pedonale, sia rimettendo con tenacia la catena al suo posto e sia per la collaborazione dei titolari del negozio di articoli per l’illuminazione Baldieri (che ha diritto di transito); 2) è stato allontanato qualche tempo fa un giro di giovani (e pallonate) e droga durato per molti mesi con schiamazzi diurni e notturni culminato con la morte di un giovane per droga sulla scalinata che porta a via Bonghi, grazie all’impegno dei cittadini ed all’intervento di Polizia e Carabinieri; 3) siamo riusciti a far rimettere (ottobre 2014) al Servizio Giardini l’albero (arancio amaro) mancante da anni (ora un po’ traumatizzato dal trapianto) anche per l’interessamento dell’Assessore alle politiche dell’Ambiente, Giardini e Verde pubblico e del Presidente della Commissione Consiliare Commercio, Ambiente,
Botteghe Storiche del I Municipio.

Pallonate in piazza ed asportazione del cartello di divieto
Ora si è dovuto affrontare un nuovo problema solo apparentemente meno impattante sul decoro di Piazza Iside.
Da circa tre mesi è ricomparso un nuovo gruppo di giovani che “occupa” la piazza per giocare al pallone, facendo allontanare chi è seduto sulle panchine, con modalità che hanno spinto ad una denuncia-esposto all’Arma dei Carabinieri e poi alla Polizia locale Roma Capitale. Eccone un estratto:
“…un gruppo numeroso di giovani sta utilizzando la piccola Piazza Iside, antistante ai resti archeologici del tempio di Iside, all’angolo via Pietro Verri con via Ludovico Muratori, come campo di calcio con squadre contrapposte, competizioni intense e grandi pallonate contro gli edifici, che ogni pomeriggio, circa dalle ore 17-20 e 23-02, impediscono la fruizione della piazza e stanno progressivamente danneggiando alberi, lampioni e selciato in sampietrini, che vengono divelti.
Numerosi cittadini a più riprese hanno fatto presente [ai giovani] il divieto al gioco rappresentato da un apposito cartello posto in essere dal I Municipio e dalle ordinanze vigenti sia a livello locale che nazionale. Nonostante ciò i giovani continuano sempre più provocatoriamente nelle loro attività in un conflitto sempre più acceso con i cittadini del luogo in uno scenario di violenza che rischia di degenerare. A riprova di ciò il reato commesso dell’asportazione del cartello di divieto del gioco del pallone [era stato installato dal I Municipio nell’aprile del 2013] operato dagli stessi giovani la notte del 24/25 aprile come da denuncia in allegato.
Si ricorda inoltre che tale situazione impedendo la libera fruizione [della piazzetta] da parte dei cittadini sta creando le condizioni per un ritorno di presenza di spacciatori e tossici, le cui siringhe sono nuovamente apparse sulla scalinata che porta a via Bonghi, utilizzata quotidianamente dai bambini della locale scuola elementare.

Ripristino del cartello di divieto
Da una decina di giorni si è attenuata la presenza dei giovani che devastavano la piazzetta, grazie alla costante presenza e attenzione dei residenti, dell’Associazione, oltre a probabili passaggi di Carabinieri e Vigili. Ne è conseguita una naturale quiete, che sta favorendo sempre più la ripresa della consuetudine di frequentarla da parte di tanti cittadini, sia giovani che anziani, di mamme con bimbi e turisti di passaggio. È probabile però che si tratti di situazione precaria e, che invece debba essere consolidata con il riposizionamento, quanto prima possibile, del cartello di divieto a supporto dell’impegno di tutti secondo le circostanze.

Si desidera pertanto informare tutti i cittadini interessati al decoro della bella piazza Iside che l’Assessore Anna Vincenzoni, a cui era stato segnalato il problema, ci ha comunicato di essere intervenuta per la sostituzione del cartello di divieto, che verrà reinstallato nei prossimi giorni.

Incontro con l’Assessore
Per l’occasione abbiamo richiesto una presenza dell’Assessore per uno scambio informale tra la nostra istituzione di riferimento ed i cittadini interessati con lo scopo di rafforzare l’interazione costruttiva tra cittadini e le loro istanze con le Istituzioni che possono intervenire.

Proponiamo a tutti i cittadini interessati al decoro di piazza Iside e del territorio di incontrarci in piazza mercoledì 27 maggio (2015) alle ore 18
Durante questo incontro invitiamo a prendere contatto (anche per email se non è possibile essere presenti) tutte le persone disponibili a partecipare alle prossime GREEN SESSION per la cura degli alberi/cespugli di piazza Iside et al e/o a condividere riflessioni su iniziative da intraprendere per il mantenimento del decoro dell’ambiente del nostro territorio.

Associazione Associazione Adottapiazzaiside
(adottapiazzaiside@yahoo.it)

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (7)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. ciruzzo says:

    purtroppo e’ conseguenza dell’ ormai endemica incivilta’e l’ aver creato la piazzetta e’ stato peggio vista la mancanza di concetto di legalita’ e del rispetto che hanno i romani

  2. letizia cicconi says:

    quanto ci lavorai insieme all’arch del comune aurora resta e all’allora assessore Morassut, come mi dispiace che si sia ridotta cosi.

  3. Anonymous says:

    armi e bagagli, ho lasciato l’esquilino, ove abitava la mia bisnonna, per un altro, periferico, quartiere. la qualità di vita ha subito un miglioramento indescrivibile.
    Per l’esquilino, che continuo a considerare casa mia, mi chiedo se non sia anche colpa nostra.
    barney

  4. barney says:

    qui è tutto pulito. E, un paio di mesi dopo essermi trasferito, ho capito perché. Tutto continuava ad essere pulito, tranne il marciapiede davanti casa mia. così ho preso ramazza e secchiello e mi sono uniformato al resto del quartiere.
    Basta protestare, nessuno ci ascolta. ramazza e secchiello, per quanto possibile. e alle elezioni, tutti insieme, Sessorium, o qualcuno come lui.
    altrimenti addio esquilino.

  5. Luca says:

    Alle elezioni devi votare Casapound

  6. Lucy says:

    Politicamente corretto!

  7. Rocco says:

    All right!

Inserisci un commento



(facoltativo)