Subscribe via RSS Feed

Un eliporto a Piazza Dante. Chissà, forse sì…

Certo sembra un po’ strano. Ma tutto è possibile, anche perché si tratta di Servizi Segreti e dunque ogni accessorio utile alla particolare attività è previsto e prevedibile. Sta di fatto che questa è la voce che serpeggia nel rione da qualche tempo. Per lo meno da quando sul tetto dell’ex Palazzo delle Poste di Piazza Dante, dove da un po’ di tempo si sta realizzando la nuova sede dei Servizi Segreti, sono apparsi degli strani supporto che – anche raffrontati a strutture simili – fanno pensare proprio a quello: un eliporto.

L’Esquilino diventerà come San Paolo del Brasile dove, anche a causa dell’insicurezza delle strade i ricconi volano su velivoli tra grattacielo e grattacielo? Vedremo. Intanto speriamo di vedere (vedere si fa per dire, visto che di certo non si potrà accedere all’edificio) completato il palazzo dei Servizi Segreti e liberata l’area del giardino di Piazza Dante in modo da poter giudicare anche quali saranno i benefici per tutta la zona relativamente a questo nuovo impattante arrivo.

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (4)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    Perché no, ne stanno a fa pochi di danni, una cazzata sopra ci sta bene.

  2. bubi says:

    stiamo a paperopoli !!!!

  3. Anonymous says:

    lo fanno per il nuovo film di 007 che si girerà a roma….

  4. ????tristezza says:

    voglio una seria indagine sui costi dell’inutile sventramento dell’edificio

Inserisci un commento



(facoltativo)