Subscribe via RSS Feed

Non ci dimentichiamo le condizioni in cui versa Viale Manzoni. Altrove sarebbe uno scandalo nazionale

E’ una strada importante. Non solo per il nostro Rione, ma per tutta quanta la città. Se fosse altrove sarebbe ben tenuta, ben arredata,  con le sue preferenziali protette per far correre veloci taxi e mezzi pubblici e con la sua bella pista ciclabile. Qui è abbandonata, sfasciata, puzzolente. Una fogna. Eppure Viale Manzoni è il percorso obbligato – e spiacevole – per tantissimi turisti ogni giorno, dovrebbe essere un viale-vetrina della città per posizione e blasone. Niente, le condizioni sono queste. A noi il compito di non dimenticarle pubblicando foto e facendo girare. Almeno per far sapere a chi amministra la città che non ci siamo dimenticati, che non ci sia assuefatti, che soprattutto non ci siamo abituati e rassegnati.
Ci vogliono tanti soldi per riqualificare una strada? Beh, vero. Ma infatti altrove, dove i soldi mancano come da noi, si inventano qualcosa. A Madrid, ad esempio, strade come questa le hanno tutte riqualificate  concedendo a privati la possibilità di costruire ampi parcheggi sotterranei. In cambio di questo il privato paga una ottima riqualificazione della strada. Ma è così dovunque.

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (9)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. giampaolo says:

    menomale che c’è questo blog che mantiene l’attenzione sullo sfacelo delle nostre vie…la situazione peraltro, grazie all’assenza della benchè minima manutenzione, peggiora: i rami degli alberi toccano ormai terra, i marciapiedi sono sempre più malmessi (soprattutto dal lato dell’istituto galilei). Ma è possibile ridurre una strada del genere in questo stato?!?!Vergogna!!!

  2. Fab says:

    Come scritto in un altro post ho più volte segnalato la situazione sia al municipio che ai vigili urbani ma non mi hanno proprio risposto.
    Oltretutto dato che la via, in particolare di notte, viene utilizzata tipo rettilineo di Monza, con furgoni pesanti che saltellano sull’asfalto rovinato, i palazzi tremano molto.
    Credo che sotto sia tutto allentato e non vorrei che prima o poi si aprirà una voragine.

  3. GIULK says:

    veramente in una situazione vergognosa, l’asfalto è completamente da rifare anche dopo i lavori stradali (italgas?) che ha ulteriormente massacrato il tratto tra merulana ed emanuele filiberto dove perdura l’orrendo muretto stradale di cemento. Proseguendo è uno sfacelo di marciapiedi in uno stato di abbandono e cassonetti alla mercè di zingari e barboni. Volevo segnalare anche che gli olmi del tratto verso Via Giolitti si stanno ammalando e sono pieni di parassiti che li stanno uccidendo. Dove sta Marino?

  4. giampaolo says:

    marino = I municipio = non pervenuti

  5. susi says:

    Esorto la “consigliera” del I municipio, (nota per avere di fatto soppresso l’estate romana, chiuso all’ombra del colosseo, aver messo paletti anche negli spazi antistanti i portoni, favorevole all’innalzamento dei costi per i RESIDENTI per i permessi ztl, propositiva rispetto all’aumento delle rendite catastali, ecc.) ad uscire dal suo attico prestigioso e fare una passeggiata oltre la piazza dove vive e rendersi conto della realtà e del degrado quotidiano che subiamo e occuparsi di TUTTO il rione e di TUTTI i cittadini.
    Se poi non se la sente, potrebbe lasciare la sua calda poltrona in consiglio e tornare nella quieta e silenziosa Baviera, sua terra di origine.

  6. marco says:

    Tutta la zona che va da Piazza Vittorio a Santa croce in gerrusalemme è in uno stato di abbandono quasi totale. i marciapiedi sono inaccessibili ad anziani e persone con difficoltà motorie, gli alberi (vedi viale manzoni) cadono con una frequenza di uno all’anno e per fortuna non ci sono state ancora vittime,le strade non vengono pulite da spazzini ma solo,ogni tanto, da macchine con getto d’acqua, tutti cassonetti sono diventati ” cesso pubblico” su cui vengono scaricati sia le urine che le feci, ma la cosa peggiore è che se avverti o fai una segnalazione ai vigili,nei momenti in cui non sono al cellulare o non stanno leggendo il giornale, non ti prendono neanche in considerazione. AIUTO!!!!!!

  7. patrizia says:

    eh-eh ragazzi
    Abito a via Luigi Pianciani dal lontano 2001 e faccio parte di quella generazione che ha creduto nella riqualificazione del quartiere investendo soldi/tempo e speranze…cosa ho visto nel mentre? interventi di look&feel elettorali, radical-chic (pedonalizzazione di un micro-pezzetto di via Bixio???!!!)
    dove sta Marino? Il sindaco di Roma è venuto nella scuola di via Bixio a vedere cosa??!!
    Sapete quali uffici ci sono in via Luigi Pianciani? vi site mai chiesti come mai questi uffici abbiano l’ingresso principale un tale vicoletto piuttosto che su viale Manzoni?
    avete mai chiesto all’AMA xkè non fosse possibile istiuire la pulizia “meccanica” delle strade con divieto di parcheggio?
    avete mai interpellato il comune per chiedre la ristrutturazione dei marciapiedi distrutti dai lavori del gas? (sul mio vicoletto risalgono al 2007!!!)
    avete chiesto l’intervento AMA per stappare le “feritoie fogniarie”, questa volta intasate dal terriccio non trattato generato dai lavori eseguiti su via Principe Eugenio?
    e potrei continuare ad angosciarvi x ore …domanda: cosa possiamo fare oltre a parlarci addosso? AIUTOOOOO

  8. Costtanza says:

    Non scherziamo con i fanti e con i santi
    Evitiamo malintesi
    Occhio aii c…….i
    Che non sono così cortesi!!

  9. sharon says:

    Non pretendisamo la Misericordina
    Non sputiamo nella minestrina
    Non regaliamo la pillolina,
    Nè conserviamo l’otte pieno in cantina!

    In bocca al Lupo!

Inserisci un commento



(facoltativo)