Subscribe via RSS Feed

E alla fine l’area di Porta Maggiore l’hanno ripulita i disoccupati

Il problema degli accampamenti dentro la Porta (sì, signori, ci sono persone accampate dentro la porta!) non verranno risolti, ma in parte è stato risolto (guardate quanti sacchi di immondizia sono stati riempiti) il problema di Porta Maggiore completamente ricoperta di arbusti, piante infestanti e sporcizia. Lo avevamo denunciato qualche giorno fa, qualche giorno dopo la pulizia. Miracolo? Niente affatto: non sono intervenute le istituzioni preposte a far questo lavoro. I dipendenti pubblici (Ama, Servizio Giardini, Comune…) hanno continuato a poltrire negli uffici o nei bar, bensì un gruppo di disoccupati che con questa azione (e con tanto di volantini) hanno voluto dimostrare che lavoro c’è eccome, basta assegnarlo a chi ha voglia di svolgerlo…

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (12)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    tassandoci uno/due euro al mese ad appartamento fra santa croce e via carlo felice potremmo risolvere il problema di una di queste persone di buona volontà e contemporaneamente avere finalmente qualcuno che pulisce davvero

  2. Tramvinicyus says:

    Sì ma hanno lasciato i sacchi pieni di spazzatura e di rami secchi vicino alla fermata del 14….bella prova…..

  3. giampaolo says:

    scusa tramvinicyus e all’ama cosa fanno?lì se non sbaglio c’è anche una postazione della polizia municipale: costava tanto ai “poveri” vigili fare un telefonata all’ama e segnalare la presenza dei sacchi?

  4. Anonymous says:

    Si te li portavano a casa i cassonetti saranno stati stracolmi

  5. Anonymous says:

    Ma non è che questi del lavoro minimo garantito sono quelli del comunistificio a due passi? Se è così v’hanno tirato una bella polpetta avvelenata…

  6. Anonymous says:

    un comunista che lavora ?! DI SUA INIZIATIVA ?!! …..naaaahhhh….

  7. Leo says:

    Porta maggiore potrebbe essere un’area archeologica enorme da far visitare ai turisti a modico pagamento,così come tutta la piazza che sta davanti, invece di essere una schifosa piazza per le macchine potrebbe essere una grande area pedonale. Ma come cazzo ai fa ancora a votare, come si faaaa????

  8. Flavio says:

    Ma con tutti i cassaintegrati (pagati) e quelli in mobilità (pagati anche loro) i carcerati che escono di giorno (pagamo pure loro) per non parlare dell’AMA (pagati) c’è bisogno di fare concorsi per servizio civile (da pagare) aperto anche agli stranieri? Ma che caxxo

  9. tizio says:

    “lavoro c’è eccome, basta assegnarlo a chi ha voglia di svolgerlo…”. Si, come no. Assumeteli stabilmente a tempo indeterminato e vedrete come passa la voglia di lavorare…

  10. Candy says:

    Semo Romani,
    Volevomose Bene.

  11. andrea says:

    salve a tutti, sono uno dei disoccupati che ha ripulito porta maggiore. intanto chiederei a chi si è concentrato sul fatto che i sacchi sono rimasti là, che noi abbiamo avvertito il servizio giardini di venirli a prendere, perché noi non avevamo mezzi per portarli via, altrimenti l’avremmo fatto. poi a chi ha il problema se proveniamo dal “comunistificio” vicino, oltre al fatto che non so di cosa si parli, non mi sembra la cosa più importante. invece vi vorrei dire a tutti che abbiamo pulito diversi parchi e piazze per dimostrare l’esistenza del lavoro da dare ai disoccupati e non solo a noi, ma come sistema che si occupa di risolvere i problemi dei cittadini e con questo può sviluppare economia, o diretta o dal risparmio ottenuto dal non dover agire sempre nell’emergenza.
    questi sono dei link per conoscere la nostra iniziativa.. se volete venire anche voi…
    https://www.facebook.com/events/708053105915987/
    https://www.facebook.com/events/678628998881256/
    forse il risultato utile per voi tutti e per i turisti è la cosa più importante.. spero che anche noi riusciremo qualche risultato collettivo. un bacio a tutti e grazie se vorrete apprezzare

  12. Charlie says:

    Non rubateci il nostro passato,
    non rubateci la nostra cultura,
    non rubateci secchiello e paletta,
    non perdete tempo in pensieri e parole,
    perché se il mattino ha l’oro in bocca
    seguiamo la giusta rotta!

Inserisci un commento



(facoltativo)