Subscribe via RSS Feed

E a Via Conte Rosso le strisce blu diventano bianche

L’amministrazione si avvia – giustamente – ad aumentare il costo delle strisce blu. L’amministrazione si avvia – giustamente – ad eliminare i terrificanti abbonamenti settimanali e annuali inventati dai geni della Giunta Alemanno. Ma tutto questo, che va nella corretta direzione, cozza contro un fatto: le strisce blu diminuiscono. Perché? Perché, ad esempio, nella Via Conte Rosso, nel nostro Rione, qualche settimana fa sono scomparse le strisce blu sostituite da strisce bianche? Abbiamo osservato il ‘manufatto’, ne abbiamo constatato l’approssimazione e abbiamo pensato che qualche cittadino si fosse disegnato la segnaletica da solo. Non ci saremmo sorpresi. Ma così non è, si è trattato solo di qualche operaio comunale che, tanto per cambiare, non aveva alcuna voglia di perdere il suo prezioso tempo per fare un lavoro accurato e ha disegnato alla bell’e meglio le strisce. Il cambio di segnaletica è infatti ufficialmente confermato dalla cartellonistica verticale e dunque è tutto vero: da un momento all’altro una zona che era a strisce blu, riservata ai residenti e giustamente a pagamento per chi residente non è, è diventata bianca, a disposizione di tutti (teoricamente a zona disco per 3 ore, ma la cosa non è mai stata fatta rispettare purtroppo). Come mai? Chi sa parli ora o taccia per sempre. E’ una cosa grave, intendiamoci, perché significa aumentare ancora quegli spazi che permettono e incoraggiano la trasformazione del nostro Rione in un enorme parcheggio di scambio a servizio di chi arriva fin qua in auto quando dovrebbe fermarsi prima. E ci arriva perché qua trova l’unico e l’ultimo posto fuori dalla ztl con tanto di parcheggi gratuiti. Assurdo, no?

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (6)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    i geni della mobilità chiudono i fori ci ammazzano di traffico e allargano pure la possibilità di parcheggiare ma che ce l’avessero con noi?

  2. brux says:

    Via le macchine dal centro di Roma! Compratevi un garage.

  3. sess says:

    …ma io dico… viva i fori chiusi e viva le strisce bianche… se non avete l’auto c…i vostri…

  4. Geppo says:

    queste cazze di strisce bianche devono semplicemente SPA RI RE

  5. griffin says:

    roma è stata assassinata dalle macchine

  6. Jeff says:

    Roma è stata ammazzata dal fatto che è stata proclamata capitale quando non ha le capacità per esserlo. A Roma si riversano ogni giorno milioni di pendolari , che credimi farebbero volentieri a meno di venirci, uniti ad altrettanti turisti. I mezzi di trasporto pubblico sono gli stessi che aveva Parigi nella seconda guerra mondiale sotto i bombardamenti. A tutto questo aggiungi che dopo la guerra non c’è stata una giunta comunale in grado di prendere le dovute decisioni ( come ladecentralizzazione delle attività lavorative dal centro ). Le auto sono solo una conseguenza di una mancata evoluzione della città , la gente non è che si mette in macchina per divertimento , si mette in macchina perchè costretta a farlo ( non tutti hanno una sola sede lavorativa, e non tutti terminano i turni di lavoro in orario di ufficio ). Pertanto non prendetevela con le auto, ma con i partiti che si sono avvicendati nell’amministrazione di questa città .

Inserisci un commento



(facoltativo)