Subscribe via RSS Feed

Via Achille Grandi zona franca della movida all’Esquilino? Una lettera e un video

Ancora in Via Achille Grandi. Non sono finiti i disagi dei residenti dovuti al “supermarket” del sesso all’Esquilino di un anno fa (leggi l’articolo). Questa volta la causa dei mali sono dei locali notturni per i quali è stato recentemente presentato un esposto (tra i tanti già depositati) alle istituzioni ed alle forze dell’ordine: i disagi sono dovuti e riconducibili ai comportamenti degli avventori che producono gli schiamazzi notturni e tutta una serie di eventi che si verificano durante la settimana sopratutto nei giorni prefestivi e festivi del fine settimana.
E’ giunto il momento di dare voce al malessere del dover sopportare una situazione assolutamente insostenibile ed inaccettabile. Mi riferisco agli schiamazzi notturni che, fino alle prime ore del mattino, vengono provocati da gruppi-assembramenti di persone verosimilmente in preda ad ebbrezza alcolica o sostanze stupefacenti: oltre a fracasso,  provocano  danni attraverso atti vandalici citofonando alle abitazioni, rompendo le bottiglie di vetro in cui hanno bevuto. Spesso molti episodi finiscono in vere e proprie colluttazioni tra di loro con corpi contundenti ed infine sfociano in risse con danni alle auto e moto parcheggiate.

Rifiuti di bottiglie di vetro e di plastica sparsi su tutta la via e davanti i nostri portoni, tracce di vomito, distesa di bicchieri di plastica e/o bottigliette sparsi a terra ed è stata trovata anche una siringa che testimonia, oltre all’alcol, il consumo di sostanze stupefacenti.
Infine, a sfregio, non solo dei cittadini residenti, ma anche nei confronti de vigili urbani, la ciliegina sulla torta: il parcheggio abusivo. Recentemente la polizia di Roma Capitale ha risolto i problemi di viabilità della strada, sanzionando duramente la sosta selvaggia proprio sul tratto di Via Achille Grandi, dove è posta la segnaletica di divieto permanete di sosta nelle ore diurne; però nella notte questo spazio diventa un parcheggio.
Quando i vigili intervengono per le chiamate relative alla sosta selvaggia o per il passo carrabile occupato, sempre sullo stesso lato della via, le sanzioni non vengono effettuate per tutte le auto in sosta: cosa bisogna pensare di questa situazione? E’ evidentemente molto sospetta.
Purtroppo le cose peggiorano e la sensazione è di essere lasciati soli. Gli interventi delle forze dell’ordine sono tardivi. Via Achille Grandi è di fatto una “zona franca” della movida romana da settembre fino alla fine di maggio, non se ne può più. Per il futuro una cosa è certa: una mobilitazione collettiva dei residenti rivolgendosi, sempre alle Istituzioni, alle Forze dell’Ordine, con insistente frequenza in tutte le vie possibili del diritto.
Lettera Firmata
Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (8)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Magica says:

    Questo è uno dei punti previsti da Alfano nel decreto “Roma sicura” quindi da ora in poi possiamo stare….sicuri non vi pare ?!? Marino poi ha detto che grazie a questo decreto sogna una Roma come Londra ! Quante parole inutili ancora una volta, quante buffonate !
    MOVIDA VIOLENTA “La movida è assolutamente non punibile. Il problema è non disturbare la libertà degli altri e non trasformare le notti di divertimento in tragedia. Per questo attueremo la ridislocazione degli uffici mobili per una azione mirata. Noi vedremo tutto, monitoreremo tutto e avremo l’individuazione quantitativa dei luoghi e delle zone dove emergono determinati reati. I nostri uffici mobili si recheranno lì” ha spiegato Alfano aggiungendo che “in questo capitolo la cooperazone del comitato provinciale sarà determinante insieme alle ordinanze sindacali. Ci vorrà poi una forte collaborazione intensa per aree a maggiore rischio”.

  2. lettore says:

    Conosco bene quella strada, i residenti sono esasperati, il locale e’il VICIOUS CLUB, i gestori e la proprieta’se ne fregano del rispetto verso i cittadini e del loro riposo, ma solo dei soldi che incassano.
    Ubriachi e sotto l’effetto delle droghedeturpano la via con colate di vomito……una latrina a cielo aperto.
    Ho visto con i miei occhi che erano aperti all’alba.
    Quali sono le risposte del Comune di Roma?
    Come la si concede una licenza ad un esercizio commerciale la si revoca!
    Che le forze dell’ordine applichino le leggi vigenti a tutle della cittadinanza inerme!!
    Che vadano in luoghi adibiti a fare i loro rave fuori dal centro di roma!!

  3. Avete visto cosa succede in via degli Ausoni, tutte le notti da ormai due anni? anche noi stiamo lottando con tutti gli strumenti possibili (esposti, azioni legali, contatti con il Municipio). ci sono state due chiusure disposte da prefettura e questura… eppure la situazione è ancora quella che vedete nelle foto e nei video. l’ordinanza antimovida rischia di essere un inutile flop, quanto al decreto ‘Roma sicura’, meglio tacere….

    https://www.facebook.com/ausonidicebasta?ref=hl

  4. Alessandro says:

    Non cambiera’ nulla, alfano e’ completamente inutile
    e marino il sindaco degli zingari…
    rassegnamoci, l italia e’ destinata a diventare
    il paese dell’illegalita’ dove la feccia trova il suo benessere.

  5. Giggi says:

    Le serate del vicious sono bagordi alcolici e un consumo di droghe non indifferente……in Via Balilla, imboscati nell’oscurità, pippano la cocaina sugli specchietti di macchine e moto ….

  6. Roberto says:

    Ecco come la pensano quelli del vicious, si chiama istigazione a delinquere:
    “Faremo baccano, faremo schiamazzi, perderemo per l’ultima volta quel briciolo di dignità che il Vicious ha amato toglierci venerdì dopo venerdì. Abbiamo reso unica la nostra serata, tra gli idoli, caramelle e una musica niente male. Abbiamo ospitato star internazionali e siamo stati così bravi da farci odiare da tutto il vicinato. Si, è giunta l’ora di farli riposare un po’, ovviamente fino a Settembre… poi di sicuro i loro letti ricominceranno a tremare.”

    fonte:https://www.facebook.com/events/505097206211167/

  7. Tello says:

    Complimenti per il vostro blog. Al pari c’è VeneziaLagunaNostra, vostro omonimo che tenta di fare quello che fate voi a Roma: raccontare la vera Venezia, che purtroppo è esattamente l’opposto “da cartolina” che somministrano.

    Roma negli anni è peggiorata: lo dico da frequentatore abituale e grande amante della vostra città. Bisognerebbe che i Romani lasciassero perdere fazioni partitiche e slogan, e tornassero ad amare la loro città. Così facendo sarebbe rispettata, e ognuno si comporterebbe nel Bene Comune della Capitale – lo stesso ed uguale vale per i Veneziani -. Purtroppo la realtà parla di una popolazione divisa, che non rispetta la città. Mi auguro dal profondo del cuore, nella mia vita, di vedere una Roma diversa, bella monumentale rispettata e soprattutto non utilizzata per scopi privati di lucro e peggio elettorali. Vogliamo una Roma diversa, come una VENEZIA altrettanto. Un saluto e complimenti per il bel lavoro che svolgete. Con tutte le fortune del caso. Tello Blog di Venezialagunanostra.

  8. It is not my first time to go to see this website, i am visiting this website dailly and obtain nice data from here daily.

Inserisci un commento



(facoltativo)