Subscribe via RSS Feed

Ha aperto The Little Reader. Nuova libreria e nuovo caffe

Libreria per bambini, café e luogo di incontro per mamme e babbi! The little reader è una libreria, unica nel suo genere, dedicata a bambini e ragazzi che ha aperto lo scorso sabato a Via Conte Verde. “Vogliamo che la lettura sia un piacere per i bambini, e al tempo stesso, fornire uno spazio di socialità per i genitori. Oltre ad un’ottima scelta di libri in italiano e in inglese per bambini, il negozio ospita anche una piacevole caffetteria” ci spiega Caroline Dookie, la titolare nata e cresciuta a Londra (quasi impensabile che qualcuno nato e cresciuto a Roma possa avere il buon gusto di proporre un progetto simile, purtroppo). Come food l’offerta si modula su dolci freschi del pasticcere americano Larry Kapust che ha il suo laboratorio a Monteverde e poi caffè, tè e succhi biologici ed equosolidali. Nel negozio é inoltre possibile partecipare a letture ad alta voce sia in inglese (mercoledì alle 17) che in italiano (lunedì alle 17).

Prima di aprire la libreria” ci racconta Caroline “ho lavorato nel settore di sviluppo e cooperazione, prima con un ONG italiana (Movimondo), dove ho fatto varie missioni all’estero (per esempio Sri Lanka dopo lo Tsunami) e per gli ultimi 5 anni alla FAO come consulente, dove lavoravo su temi di uguaglianza di genere e l’autonomia delle donne in paesi in via di sviluppo. Da quando sono piccola che adoro leggere e la mia esperienza come insegnante di inglese, sia alle Maldive che in Italia, ha coltivato in me un interesse nei libri per bambini e ragazzi. Da quando è nata mia figlia (che adesso ha 3 anni, a quanto pare, ama i libri come me) questo mia interesse è cresciuto ancora di più“.

“Abito in questo quartiere” continua Caroline “da quando sono a Roma e, nonostante i suoi difetti, lo adoro. Vorrei che la mia libreria diventi parte della comunità; un luogo di incontro per tutti quelli che amano i libri per bambini e ragazzi. Per me, è una soddisfazione incontrare i bambini, vedere le loro espressioni e la loro gioia quando sentono una bella storia e aiutarli a scegliere un libro che li inspira“.

Insomma, in tutta evidenza un progetto da sostenere.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (24)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Bruno says:

    “Vorrei che la mia libreria diventi parte della comunità…”

    Mah, parte della tribù sicuramente…della comunità si vedrà!

  2. Anonymous says:

    ma sticazzi

  3. Magica says:

    Speriamo che duri bisognerebbe premiare questa gente così coraggiosa !

  4. Tiziana says:

    Bellissima idea e non il solito negozio inutile cinese ! Brava !

  5. Nino says:

    Iniziativa lodevole con ottime prospettive.

  6. Franca says:

    L’altezza delle tue realizzazioni eguaglierà la profondità delle tue convinzioni. Brava!

  7. Anonymous says:

    Brava!!! Ottimo!

  8. Anonymous says:

    e finalmente!
    la proprietaria è simpatica e gentile; il locale accogliente e l’allestimento è semplice ma curato e di gusto.
    vuole essere una libreria per bambini dove poter sostare bevendo un the e chiacchierando senza stress, in un posto piacevole.
    non mi pare vero che un pizzico di stile sia caduto in via conteverde.

    tantissimi auguri!!!!!!!!

  9. vav says:

    che bella notizia !

  10. Anonymous says:

    faccio i migliori auguri a questa nuova attività e spero che sia solo l’inizio… il mio sogno è che l’esquilino possa diventare, una meraviglia di quartiere: con tanto decoro, negozi seri (al posto delle cineserie), senza barboni che bivaccano in ogni angolo, sporcizia ecc…. l’esquilino è bellissimo potrebbe tranquillamente essere luogo da passeggio il sabato pomeriggio, in alternativa al centro storico. Ho sentito dire che fino a qualche decennio fa era il quartiere di riferimento dei matrimoni battesimi e comunioni in quanto era pieno di negozi (seri) che vendevano confetti e abiti da spose

  11. claudia says:

    Davvero complimenti!Tantissimi auguri a questa imprenditrice dai gusti così delicati, speriamo che serva da esempio, speriamo che l’Esquilino riesca ad affermarsi per quello che in potenza già è, un quartiere impregnato di storia, con monumenti meravigliosi, piazze eleganti, persone di cultura, locali particolari,atmosfere da rive gauche parigina.

  12. Anonymous says:

    Finalmente un posto carino ed accogliente, con pasticceria di ottima qualità.
    Peccato apra alle 9.30 e quindi tardi per una buona colazione per le mamme e papà della scuola Di Donato che lasciano i figli alle 8.30.
    Verrò in altri orari, in bocca al lupo

  13. pinky says:

    MENO MALE UNA BELLA NOTIZIA IN UN MOMENTO IN CUI IL QUARTIERE HA TOCCATO IL FONDO !!

  14. Anonymous says:

    Che bello!!!

  15. Caroline says:

    Grazie a tutti per i vostri commenti di incoraggiamento! Per l’orario, pian piano cercherò di aprire prima. Grazie di nuovo e spero di vedervi presto!

  16. Alessio says:

    Ottima iniziativa! Verremo sicuramente!

  17. chiara says:

    Ci sono stata proprio ieri con i miei figli – bellissimo tutto. Un ragazzo madrelingua ha letto dei libri in inglese mentre i bimbi facevano merenda. Un posto bello, senza troppe pretese.
    AUGURI!!!

  18. Monica says:

    Spero che oltre a tesserne le lodi sui blog, la gente la frequenti e soprattutto, invece di scaricarli sul kindle, acquisti libri per i propri figli.

  19. Cherry says:

    Un luogo d’incontro per tutti,
    dove appagare il palato e lo
    spirito. Qui prendere un caffè non
    è un gesto veloce, ma un sollievo
    che inebria la mente e libera la
    fantasia.

  20. me ne vado says:

    bravissima, avanti così!

  21. Coffee-Shop says:

    Un caffè un po’ zuccherato
    e ben aromatizzato
    ? un lusso per pochi,
    ? un momento di magia
    da condividere insieme.

  22. Marco says:

    Brava! Auguri!

  23. Candy says:

    ‘na tazzulella ‘e caffè
    è la cosa giusta che fa per me,
    mentre sfoglio le pagine di un
    piacevole libro
    nutro il mio corpo e il mio spirito!

  24. Nella says:

    Great initiative. All the best Caroline!

Inserisci un commento



(facoltativo)