Subscribe via RSS Feed

Se volete bene a Colle Oppio, non votate Fratelli d’Italia

Lo hanno rifatto. Per la milionesima volta. Imbrattare un’area verde, umiliare un parco pubblico, sporcare un luogo dove giocano i bambini (strumentalizzando anche loro, la loro innocenza) per farsi squallida e bieca propaganda elettorale. E’ così che il gruppo di Colle Oppio di Fratelli d’Italia dimostra la sua presenza; è il vandalismo, il disprezzo delle leggi e la sporcizia (ma non era, questa, gente di destra?) ad affermare la presenza sul territorio. Ancora non sono stati ripuliti i danni su un muro subito fuori dal parco che ecco – in occasione delle Elezioni Europee – apparire i vandalismi proprio dentro l’area verde. La stessa area verde che, finalmente, dopo anni, è stata liberata dal degrado di un incredibile accampamento abusivo, oggi vive una nuova e pesante umiliazione. Ma se prima si poteva dire che i clandestini lo facevano per bisogno e necessità, per quale motivo lo fanno questi vandali? E non finisce qui, perché la campagna di Scurria (uno che già 5 anni fa imbrattò mezza Roma e ciò nonostante riuscì a farsi eleggere a Strasburgo, cosa che ci auguriamo non riesca a fare a questo giro), con manifesti, attacchinaggio e colla totalmente abusiva pervade mezza città. Giusto ai margini di Colle Oppio ecco un manifesto incollato direttamente sopra le regolari affissioni comunali che riportano le ordinanze. Una cosa di civiltà e di trasparenza che da qualche tempo si comincia a rivedere in città e che, giustamente, gli amici di Fratelli d’Italia hanno deciso di brutalizzare in questo modo.

Andate a pulire, sporcaccioni.

Share

si parla di: , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (6)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    ok. e chi votiamo ?

  2. Anonymous says:

    Che concetto moderno di fare politica…Complimenti!

  3. Anonymous says:

    …e ancora con le pecette e i manifesti! ma basta con questo schifo dei manifesti… solo in italia succede

  4. Anonymous says:

    Orrendi!!!!
    Hanno imbrattato anche via cavour, manifesti attaccati ovunque: ricoperta totalmente la cabina telefonica antistante la metro, il muro della metro, addirittura sulla facciata di un palazzo(rimosso dalgi inquilini giustamente inbufaliti)
    E Poi… il consigliere municipale di fratelli d’italia, va in giro ipocritamente a parlare di riqualificazione?
    La prima cosa da riqualificare è il loro concetto di degrado, di cosa pubblica, di civiltà.
    Si proclamano di destra? quale destra?
    Certo non quella che legittimò l’ENPA o la corrente che chiamata proprio ECOFASCISMO.
    Non sono di destra, sono solo degli imbrattatori di quarta categoria!

  5. Girolamo says:

    Nel Paese dei mediocri, qualsiasi imbecille è pronto ad appropriarsi delle cose comuni e delle proprietà pubbliche,in nome di una tragicissima idea,che tutto è concesso e tutto quello che non è mio è come fosse immondizia.
    Quanto avrà ancora da camminare il popolo italico!

  6. Cherry says:

    C’è ancora
    un cuore (verde)
    che batte nel ?
    di Roma.

Inserisci un commento



(facoltativo)