Subscribe via RSS Feed

Porti tuo figlio a scuola, passi da San Vito e in un angolo c’è uno che si buca in vena

Piazza San Vito continua ad avere il problema, non indifferente, degli arredi urbani che vengono completamente divelti, vandalizzati, aggiustati con grande lentezza. Ma da qualche tempo questo non appare essere il peggiore dei mali per questo quadrante di Rione. I marcipiedi, dietro le auto, sono diventati infatti i luoghi ideali per i tossici per bucarsi. Eroina, siringhe, iniezioni in vena a gogo. Come negli anni Ottanta in una sorta di revival della Grande Tristezza. In pieno giorno, in piena mattina. Degrado da una parte, drogati dall’altra: non c’è alcuna speranza per chi transita qui anche semplicemente per accompagnare i figli a scuola…

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (21)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Whitehand says:

    Anche nel parco di Carlo Felice, nella vallatta vicino alle Mura Aureliane, e facile vedere nel pomeriggio (verso le 18) un apio di tipi che si buccano… ormai è una battaglia persa

  2. ANONIMO says:

    a me me fa più schifo la ringhiera sgangherata, coi piloni sradicati la segnaletica divelta e il nastro fosforescente a infiocchettare il tutto. uno scenario di guerra e bombardamenti

  3. giampaolo says:

    a me fa più schifo che mio figlio vada a scuola e debba trovarsi di fronte a queste scene. le foto sarebbero da inviare a tutti gli uffici (in)competenti del comune e del Municipio.

  4. argo says:

    E non hai mai visto 70 siringhe tutte assieme sotto un’auto parcheggiata da un mese nel V municipio…della serie “Grazie AMA che passi cosi di frequente a spazzare!”

  5. Fab says:

    Anche questo fa parte della categoria A2 classe 4 del catasto…
    Continuiamo a scrivere senza fare niente.

  6. giampaolo says:

    fab hai ragione…

  7. Girolamo says:

    A chi interessa,domenica 13 p.v. dalle ore 10 al parco del Colle Oppio, si parla di degrado e problemi dell’Esquilino. I consiglieri municipali e comunali del Movimento 5 stelle
    incontrano i cittadini e vari comitati di quartiere.Intervenire è opportuno per chi volesse, come dice il buon blog che ci ospita ” Sensibilizzare far da pungolo, incalzare e coltivare un continuo rapporto con l’amministrazione e la cittadinanza”

  8. p@blito says:

    girolamo, please spiega meglio l’incontro, e se hai metti un link
    grazie

  9. giampaolo says:

    sempre in un’ottica di partecipazione e denuncia dei tanti problemi dell’esquilino, sabato alle ore 12 c’è un dibattito al colle oppio sulla valorizzazione e tutela dei beni culturali.

  10. pinky says:

    non serve piu’ scrivere e denunciare , qui e’ palese che NESSUNO fa il suo dovere . Le case non valgono quasi piu’ niente , invendibili , il quartiere e’ invivibile : andare via e’ l’unica soluzione .

  11. pinky says:

    naturalmente andare via da roma , preferibilmente dall’italia , perche’ mica e’ solo l’esquilino ridotto una merda !

  12. giampaolo says:

    io domenica sono stato all’incontro del m5s: ebbene le proposte che ho sentito in 3/4 di dibattito (all’ultima parte purtroppo non ho potuto assistere)per risolvere i problemi del colle oppio sono la rimozione della sosta dei torpedoni e la conclusione dei lavori della domus aurea. Cose da fare, certo, ma non una parola chiara e forte sulla sicurezza del parco e sulla necessità di maggiori controlli, non una parola sulla pulizia e sul decoro in un parco eletto a dimora da senza tetto, sbandati and co. Non una parola in generale sull’esquilino ma in compenso tante parole (inutili) sul Comune di Roma, sul bilancio della regione della Lazio (!), sul funzionamento delle assemblee capitoline…Per carità tutte cose vere ma allora io mi chiedo: ma il colle oppio allora è solo un pretesto per la campagna elettorale?a me interessano i problemi della sanità del Lazio ma non in un dibattito dove l’argomento dovrebbe essere il degrado del colle oppio e dell’esquilino tutto!!!

  13. Fab says:

    Giampaolo, se il decoro, la pulizia e la sicurezza te l’aspetti dal m5s stiamo freschi.
    Il Paese dell’arte e dell’eleganza è finito da un pezzo. Ormai si va verso un degrado allucinante.

  14. giampaolo says:

    fab non sono così illuso da aspettarmelo. non me l’aspetto quasi da nessuno. dico quasi perché qualche consigliere municipale che sembra tenerci ancora c’è, non nei cinque stelle come mi hanno confermato ieri. quello che mi ha dato più fastidio, però, mi ripeto, è sentir parlare di regione lazio ad un dibattito sullo schifo in cui è ridotto il colle oppio.

  15. lulù says:

    Colle Oppio è diventata la cartina di tornasole per la campagna elettorale!
    Ok la regione Lazio, OK il bilancio comunale, ok tutto…ma allora l’incontro deve essere promosso in modo chiaro:’ci vediamo a colle oppio per parlare della regione lazio’
    sottotitolo:’del Colle Oppio di per sè e del bivacco perenne nella domus aurea, non ce ne frega niente’.
    Con la chiarezza noi cittadini,restiamo incavolati,ma non ci sentiamo presi in giro.

  16. Girolamo says:

    Si è discusso di sicurezza domenica,coi cittadini, è intervenuta anche una deputata, ma se si scrive “all’ultima parte purtroppo non ho potuto assistere”…che parlate affa’? I consiglieri comunali erano venuti per conoscere e ascoltare soprattuto dai residenti i problemi del posto..ma pare che siano tematiche che interessino solo ai lagnosi del web..fare attivismo è rischiare è troppo impegnativo.

  17. giampaolo says:

    io ho sentito 3/4 del dibattito e di sicurezza non si è parlato e me ne dispiace. e come me non lo hanno sentito le altre persone che abitano nel quartiere e con cui ero al colle oppio domenica. premesso che se uno “fa attivismo” non deve per forza sbandierarlo, mi dici cosa c’entra parlare di regione lazio e di buco della sanità ad un incontro sul colle oppio?se per te segnalare cosa non va su un blog utilissimo significa lagnarsi, beh stiamo freschi…

    PS: e il fatto che sia intervenuta una deputata che significa?basta questo per dire che si è attenti ai problemi del rione?

  18. Girolamo says:

    a Giampa’ fa’ na cosa..resta qui a lagnarti che va bene cosi’Nessuno si vanta di fare attivismo. Ma se un cittadino avesse voluto poteva, per la prima volta, interagire coi consiglieri regionali e comunali.Occasione persa..e va male per tutti.Ne gioiranno solo i vecchi politichetti ..quelli che da sempre stanno appoltronati in uffici e ufficetti e hanno ridotto la città come la vediamo. Se non usciamo dalla filosofia della delega, non cambierà mai nulla.

  19. paolo says:

    PURTROPPO NEL RIONE ESQUILINO E NON SOLO, CI SONO RESIDENTI “ITALIANI” CHE AFFITTANO STANZE IN ABUSIVO A 200 300 EURO A LETTO AI TRANIERI CHE POI SONO PURE GLI STESSI A LAMENTARSI DEL DEGRATO CHE REGNA NEL RIONE, CON LA COMPLICITA’ ANCHE DI ALCUNI ITALIANI………

  20. Maurizio says:

    PURTROPPO NEL RIONE ESQUILINO E NON SOLO, CI SONO RESIDENTI “ITALIANI” CHE AFFITTANO STANZE IN ABUSIVO A 200 300 EURO A LETTO AI TRANIERI CHE POI SONO PURE GLI STESSI A LAMENTARSI DEL DEGRATO CHE REGNA NEL RIONE, CON LA COMPLICITA’ ANCHE DI ALCUNI ITALIANI………

  21. Maurizio says:

    LA RINGHIERA DI FERRO POSTA PRIMA DELL’ARCO DI VIA SAN VITO E PELLEGRINO ROSSI È STATA DI NUOVO DANNEGGIATA

Inserisci un commento



(facoltativo)