Subscribe via RSS Feed

Tutta Piazza Vittorio stuprata dalle affissioni abusive. Vi piace vivere in un Rione ridotto così?

Perché accettate che i vostri figli crescano nel degrado, nella prepotenza, nell’abbandono? Non avete figli che vi chiedono come mai i muri siano sporchi, come mai chi deve comunicare un evento, un convegno, un incontro distrugge un quartiere, i suoi palazzi, i suoi monumenti? Ma soprattutto, visto che questo è lo scenario che ci tocca ogni giorno da anni ormai, come mai voi non vi ribellate? Ecco: ribellatevi. Perché altrimenti siete complici. Noi ci ribelliamo facendo un blog e sensibilizzando con la pubblicazione delle foto. Voi, invece, cosa fate? Mandate una mail? Fate una denuncia? Scrivete una cosa su Facebook? Mandate un tweet incavolato? Cosa fate? Non fate niente?

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (18)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    Poco tempo fa, in occasione delle consultazioni di Fratelli d’Italia, la piazza e i monumenti sono stati imbrattati e ricoperti dai volantini e manifesti. l’affisione abusiva avviene sotto gli occhi di chi dovrebbe,teoricamente,ostacolarla.
    Strappiamo i manifesti abusivi quando li vediamo, NON votiamo chi deturpa la città, scattiamo le foto dello scempio e sputtaniamo il politichetto di turno che imbratta

  2. Anonymous says:

    se gli uffici comunali competenti facessero il loro lavoro, irrogando le sanzioni previste da leggi e regolamenti per le affissioni abusive forse il vizietto passerebbe

  3. energia01 says:

    Certo che la sporcizia del muro fa quasi più tristezza e rabbia del manifesto selvaggio. Non è certo una giustificazione, le affissioni abusive sono fastidiosissime. Specialmente quelle di CasaPound con quei ridicoli messaggi d’effetto. Però se la Piazza fosse pulita, riverniciata, priva di tutto quelllo schifo che la umilia, forse si starebbe anche più attenti alle affissioni.
    Il palazzo recentemente ricostruito sul lato sud soffre dello stesso sfregio? Dovrei controllare, ma non sono sicuro.

  4. Anonymous says:

    E INTANTO PURE OGGI SI E’ TENUTO PER TUTTO IL GIORNO TRANQUILLAMENTE IL MERCATO DEL RUBATO IN MEZZO A PIAZZALE OSTIENSE, DI FRONTE ALLA PIRAMIDE E A PORTA SAN PAOLO. GLI INTERVENTI SPORADICI DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI CERTO NON RISOLVONO IL PROBLEMA! STESSA IDENTICA SITUAZIONE A CARLO FELICE. SE CONTINUIAMO COSI’NON C’E’ NULLA DA FARE. SERVE UN PRESIDIO FISSO, MAGARI DELL’ESERCITO CON MANDATO PRECISO DI TENERE SGOMBRE LE AREE.
    Mc Daemon

  5. DiPiazzaVittorio says:

    Basta beccare il mittente del manifesto, pecetta o quant’altro e fare 3.000 euro di multa. Poi ci pensa Equitalia a fargli passare la voglia.

  6. Andy says:

    Godetevi il cielo perchè a questo punto è l’unica cosa che ci rimane. Non esistono più muri, saracinesche, portoni, marciapiedi, pali, cabine di (ACEA, Telecom, Eni, Italgas…) che non siano state imbrattate, deturpate, zozzati, o rotti.
    Queste persone che insultano la città in questo modo dovrebbero vivere in un deserto sotto un regime autoritario…..è l’unica lingua che conoscono, non avendo altri valori da condividere con la società.

  7. Anonymous says:

    questa città, e in particolare questo quartiere, è abbandonata a se stessa.
    credo veramente che dovremmo cominciare ad organizzare un’autodifesa

  8. DiPiazzaVittorio says:

    Ottima idea

  9. Giorgio M olli says:

    Chi é in grado di organizzare forme di protesta per autodifesa, si faccia promotore di qualche proposta concreta! In molte parti della città, i cittadini si organizzano per difendere i propri diritti, ma quí all’esquilino che succede? Non ci sono più cittadini civili? Siamo ormai ridotti ad un’enclave silenziosa e priva di dignità urbana?
    Se c’é qualcuno, batta un colpo!

  10. Giorgio M olli says:

    Va bene casa pound o qualche politico di occasione, ma mi sembra che l’abitudine di imbrattare muri e di tappezzarli di manifesti sia un vizio molto esteso e meno nobile per i messaggi che propogono. Diciamo che il contagio é del tutto trsversale tra le povere menti di persone stupide!

  11. M&M says:

    Beh perché il problema di piazza Vittorio sono le affissioni abusive. Fate ridere.

  12. Anonymous says:

    Prima di ripulire i muri diamo una ripulita alla gente… Di sera c’è da aver paura tra termini-napoleone III e dentro il parco in piazza. Abbiamo tanto lottato per togliere il mercato ricettacolo di delinquenza, abbiamo solo spostato il problema e, purtroppo allargato…. Purtroppo ci vorrebbe un poliziotto ogni angolo in un quartiere così per far rigare dritta la gente che non sa più come comportarsi

  13. Anonymous says:

    Sai perché rido? Di tutti i manifesti che mettono di feste ,rave e concerti voi che fate pubblicate 10 foto con 10 manifesti di casa pound? No no ma complimerda! Almeno quelli ci provavo a fare qualcosa per il sociale … Ma chi ve lo scrive i testi per questo blog?

  14. Civis says:

    Il viscidume morale di questo articolo e’ tipico dell’ipocrisia sinistronza: quindi il problema di piazza Vittorio non e’ lo spaccio dei nordafricani , che urinano anche in pieno giorno ovunque , che vendono qualsiasi merce falsa o rubata , che ubriachi importunano pesantemente ragazze da sole che girano per la zona , le attività’ illecite di 200 negozi cinesi che vendono tutti la stessa merce e non hanno mai un cliente dentro …..
    In questo quadro desolante , tipico del modello di quartiere rosso italiota , per evidenziare il degrado voi di tutti questi argomenti ponete all’attenzione i manifesti di casapound….
    Siete sempre la stessa merda infame rossa italiota
    Pupazzi

  15. Antonio Privitera says:

    A Casapau (dato che gli eredi Pound non vogliono essere associati al vostro movimento), non fate una ceppa per il quartiere.

    Mai organizzato nulla di concreto per migliorare l’Esquilino, solo quei manifesti che non legge nessuno, sporcano e basta, e non fanno che confermare la vostra sostanziale inutilità.

    Impegnatevi per il quartiere, invece di deturparlo, e vedrete che qualcuno vi prenderà più seriamente.

  16. Marco says:

    Il problema è chi ruba un palazzo pubblico privatizzandoselo, e sottraendolo alla collettività. I manifesti danno fastidio, perché mostrano che i topi di fogna possono uscire indisturbati alla luce del sole

  17. Magica says:

    Allora sto aspettando ancora di sapere dove e quando dobbiamo incontrarci per organizzare una manifestazione di protesta , seria e concreta però ! Qualcuno di buona volontà che si impegni a organizzare non c’è ? Io non sono a Roma per ora se no lo farei io, ma state sicuri che se si fa qualcosa vengo subitooooooo !

  18. Anonymous says:

    TUTTI IN PIAZZA, PER TUTTI INTENDO TUTTA ROMA PER ROMA.

Inserisci un commento



(facoltativo)