Subscribe via RSS Feed

La situazione della stazione Vittorio Emanuele della metro

Queste foto non riescono a dipingere ed a rappresentare il vero schifo della stazione Piazza Vittorio della Metro A.  Mai visto uno schifo simile: non so se provare vergogna, umiliazione, rabbia o tutte e tre insieme.  Vorrei urlare, gridare, ma tanto so che non sente e non vede nessuno. 
mnz
Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (10)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. GIULK says:

    una delle stazione metro più degradate di roma, è lurida e il Comune non fa un cavolo. la situazione comunque riguarda la stazione e tutto il lato del quartiere a nord della piazza

  2. Massimo Livadiotti says:

    Una delle poche cose decenti che fece l’allora assessore Aurigemma fu l’accordo tra Ama e Atac per mantenere pulite le scale di accesso alle stazioni…..con il problema delle affissioni abusive che in alcune stazioni aveva raggiunto problemi di degrado assoluto! Cosa è rimasto di quell’accordo???

  3. Magica says:

    Ma che schifoooo ! E la cosa più grave è che non c’è rimedio !

  4. marte says:

    …e Marino va in bicicletta…perché non lo andiamo a prendere una mattina sotto casa e lo portiamo con noi in metro fino all’Esquilino ?

  5. Paolo says:

    Va segnalato anche che la zona riservata ai mezzi di soccorso è sempre occupata da automezzi in sosta vietata. Eppure proprio in questa fermata qualche anno fa ci fu un incidente mortale.

  6. ANONIMO says:

    comunque al di là di prendersela così genericamente col comune o col sindaco (che non c’entrano nulla con le stazioni atac) io mi domando ma quei fannulloni che ci lavorano in quelle stazioni ma che fanno tutto il giorno??
    non gli fa schifo lavorare in un luogo simile??
    non rientra nelle loro competenze? sticazzi! io se lavoro in un ufficio cerco di tenerlo pulito e decoroso anche se non rientra nelle mie competenze. saranno una dozzina a rubare lo stipendio senza fare nulla ma quando finirà questo schifo

  7. giampaolo says:

    I dipendenti si adeguano all’andazzo generale dell’azienda, soprattutto di un’azienda come atac che permette che ci siano stazioni della metro incustodite (poi però tutti gridano allo scandalo se la gente non fa il biglietto). Quindi ancora ci meravigliamo che le stazioni da un punto di vista igienico – sanitario (perché di questo si tratta…)fanno schifo?!?La responsabilità del Comune c’è ed è data dal fatto che ATAC è una “sua” azienda. Quindi se l’azienda è deficitaria sotto tutti i punti di vista,beh forse il suo azionista di maggioranza, che sceglie tra l’altro chi deve dirigerla, qualche responsabilità ce l’avrà o no?Non è forse la stessa situazione da brividi che c’è all’AMA?!?

  8. ANONIMO says:

    che non sia responsabilità del comune o del sindaco come in genere si è soliti farfugliare lo dimostra il fatto che cambiano le giunte, cambiano i sindaci ma non cambia lo stato penoso dell’atac.
    non è vero che la stazione è incustodita perchè 4 fannulloni ce li trovi sempre de sotto ma non fanno un emerita cippa. finchè prevarrà lo scaricabarile finchè non si interviene direttamente sulle situazioni di degrado, finchè si continua a ululare alla luna contro sindaco e comune, non si risolverà nulla! fate riferimento ai dipendenti della stazione a un cazzo di responsabile atac della stazione al dirigente preposto a annamolo a pijà pe na recchia

  9. giampaolo says:

    io quando parlo di comune non mi riferisco alla giunta attuale ma a tutte quelle che si sono precedute…ed anche ovviamente all’attuale se non sarà in grado di cambiare la gestione di atac, ama e via dicendo con le società di cui è azionista. Vittorio emanuele è una stazione, ce ne sono molte altre con problemi di sicurezza (sei mai stato a numidio quadrato?)e igienico-sanitari. Dobbiamo andare a prendere tutti i dipendenti per un orecchio o forse fanno così perché tanto sanno che nessuno nell’azienda (a partire dai vertici) farà loro nulla?ecco perché parlavo di andazzo generale. Se l’azienda non controlla e sanziona i dipendenti che non svolgono le loro mansioni (e credimi che l’azienda atac i suoi problemi li conosce benissimo), il problema è lontano dall’essere risolto.

  10. ANONIMO says:

    e vabbè allora aspettamo altri 5 anni pe mannà via anche marino e tenemoce la monnezza

Inserisci un commento



(facoltativo)