Subscribe via RSS Feed

La sala scommesse di Via Cairoli. Una lettera

Desidero porre all’attenzione dei lettori del blog la riapertura, da molti mesi, della Sala Scommesse sita nel Rione Esquilino in Via Cairoli n. 45 posta sotto sequestro dalle Autorità di Polizia nel Settembre 2012 a seguito della scoperta, all’interno della sala , di un casinò abusivo. Non è a mia conoscenza se trattasi di riapertura o di nuova apertura pertanto non so e non posso dire se la gestione attuale sia riconducibile alla precedente società.

Pongo in ogni caso alla vostra attenzione le problematiche che la sala scommesse arreca ai cittadini in materia di sicurezza, in considerazione dei soggetti che la frequentano e delle dinamiche che si possono osservare al suo esterno. La sala scommesse è peraltro frequentata da innumerevoli minori che vi sostano in comitiva all’esterno. E come se non bastasse l’attività ha orari non stop fino a notte inoltrata con presenza di persone all’esterno dedite all’utilizzo di bevande alcoliche al bivacco sul marciapiede e sugli scalini dell”attiguo Convento dei Frati Cappuccini.

Mi piacerebbe sapere se l’apertura di tale sala scommesse sia consentita nel I Municio Centro Storico e se non sia in applicazione quanto stabilito dalla Delibera Comunale 36/06 in materia, anche in considerazione della vicinanza di Istituti Scolastici, e se tale attività non debba, qualora fosse autorizzata ed in regola, attenersi a quanto normato in materia, anche per quanto concerne il rispetto dell’orario di attività.

Mi rivolgo al Vostro Blog sicuro che porrete la questione all’attenzione delle competenti Autorità.
Mauro C.

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (2)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. lulù says:

    Tutto le attività devono rispettare regole ed orari, questo spesso non succede,hai chiamato il 112, il 113,vigili urbani?

  2. pinky says:

    perche’ deve essere sempre solo il cittadino comune ad accorgersi di qualcosa che non va e ad esporsi in prima persona e chi di dovere e pagato per questo , oltretutto ci sono via petrarca e via tasso li’ a due passi , non vede mai niente e non interviene ?

Inserisci un commento



(facoltativo)