Subscribe via RSS Feed

Via San Quintino e il mistero del cassonetto sul marciapiede

Questa è una autentica chicca: il cassonetto sul marciapiede, novità assoluta da non perdere per il nostro divertentissimo Rione. Ovviamente non riuscendo l’Ama a scaricarlo per le auto parcheggiate costantemente davanti, si sta lentamente riempiendo con il fantastico accumulo di sacchetti di plastica. Risultato? Ancora qualche giorno e non si passerà più sul marciapiede.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (9)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. oronzo says:

    Che dire? questa non l’avevamo ancora vista, ma lo stato di via S.Quintino, via Statilia, Via principe Aimone è stato denunciato più volte in questa e altre sedi. Oggi 24 ottobre ci sono ancora per terra i nastri gialli strappati dopo le manifestazioni dei giorni scorsi; le foto evidenziano lo stato allucinante dei cosiddeti marciapiedi e a nessuno frega un emerito tubo di tutto ciò a cominciare dagli abitanti che non si ribellano.

  2. pippo says:

    ci si ribella eccome !! ma a nulla serve , penso sia arrivato il momento di formare un comitato e portare avanti ad oltranza lo sciopero fiscale . Questa zona è in condizioni di degrado e abbandono e voglio pure io godere dei privilegi di chi occupa a spese degli altri

  3. Maurizio says:

    A proposito di via San Quintino e dintorni. Capisco che non è il problema principale, ma sarebbe opportuno e assai gradito che qualcuno in Municipio si accorgesse che da MOLTI mesi è stata cambiata la circolazione e che via Statilia è tornata percorribile verso Emanuele Filiberto. Sarebbe anche carino, nel contempo, rifare la segnaletica orizzontale a terra (residuo dei tempi nei quali via Statilia era percorribile solo nell’altro senso) che invita perentoriamente, chi viene da Porta Maggiore, a girare a sinistra o destra. Mi metto sempre nei panni di un povero turista che si trovi a quell’incrocio: letteralmente non saprebbe cosa accidenti fare.

  4. giampaolo says:

    la situazione per i cassonetti di viale manzoni di fronte al civico 15 (a pochi metri da via san quintino) è identica. vengono sistematicamente lasciati con una parte sul marciapiede oltre che con uno strascico di rifiuti a terra. Segnalazioni su segnalazioni fatte all’AMA senza esito. Ne approfitto per chiedere se qualcuno sa se l’avvio (quando?) del programma di raccolta differenziata toccherà anche l’esquilino.

    PS: ma vogliamo parlare dello stato dei marciapiedi di via san quintino?!?provate a passarci di sera, con la scarsa illuminazione e il rischio di cadere a terra tra buche e dune formate dalle radici degli alberi!!!

  5. yorkie says:

    e vogliamo parlare degli alberi che coprono l’illuminazione su via san quintino ??! Camminare la sera e’ veramente pericoloso

  6. un lettore says:

    …chiamare marciapiede quella striscia irregolare, dalla quale escono radici, sulla quale si aprono buche che sembrano cavità carsiche, piena di monnezza e marde di cane è davvero eccessivo! per chi volesse faticare un po di più, vi ricordo che proseguendo verso manzoni ci sono altri due cassonetti (questa volta sulla sede stradale) che si possono utlizzare.
    io comunque, per dirla in francese, mi sono rotto abbastanza il cazzo: pago l’imu, la tassa sui rifiuti e le altre tasse e francamente non vedo più dove siano i miei diritti, dove per diritto intendo “quello per cui io pago” e non “quello che ritengo mi spetti”.

  7. Marco says:

    Bruciate le auto che ci parcheggiato davanti. Ormai è l’unica soluzione

  8. Anonymous says:

    La segnalazione è stata utile, ora cassonetti di nuovo in strada

  9. Marco says:

    Meno male…

Inserisci un commento



(facoltativo)