Subscribe via RSS Feed

Via Emanuele Filiberto come Madison Avenue?


Dopo due “Compro oro” e una “Sala Slot” riservata nuova di zecca (Bar Colonna), ecco finalmente una nuova Sala Scommesse. Il tutto in un brevissimo tratto di via Emanuele Filiberto, in modo da soddisfare tutte le esigenze dei maniaci del gioco.
Il prossimo che dice che non si fa una seria politica del commercio all’Esquilino ce lo divoriamo. Si sta facendo eccome: il Rione sta diventando il distretto del divertimento. Una sorta di Strip di Las Vegas, un autentico hub del gioco d’azzardo che al confronto il Casinò di Venezia e quello di Campione ci fanno un baffo. Grazie, grazie a tutti per questa svolta commerciale di grande prestigio, che qualifica l’area, che aumenta il valore degli immobili con tanta fatica acquistati dai cittadini, che attira popolazione di qualità, anche dall’estero. Grazie ancora.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (17)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. NuovoResidenteEsquilino says:

    Che tristezza! e pensare che questa strada, dove tra l’altro io abito, ha delle potenzialità immense! senza contare che nella parte alta della via , verso piazza vittorio, ci sono una marea di negozi sfitti da tempo immemorabile, che rendono la strada ancora più degradata… ma possibile che non si riesca a portare un offerta commerciale di qualità nel pieno centro di Roma??? possibile che strade grezze come la Tuscolana, Marconi, abbiano negozi bellissimi e qui in pieno centro spuntano solo queste schifezze!!! io non me ne capacito!!!!

  2. il lettore sempe più incavolato says:

    adesso che le sale slot e i punti per scommettere siano “riqualificanti” mi sembra un po troppo…

  3. Paolo says:

    Quando si è incavolati, è difficile capire l’ironia, ma è chiaro che siamo tutti tristi e preoccupati per questo andazzo. Una importante zona commerciale tra S. Maria Maggiore e S. Giovanni è stata abbandonata senza una vera politica del commercio, del turismo e del vivere civile. Ci ritroviamo con una strada fra le più importanti del rione ridotta come la periferia di Acerra. E’ una sconfitta del vivere civile per tutta la città.

  4. letizia cicconi says:

    in centro storico erano vietate le aprture di sale giochi che è successo adesso?

  5. mauro says:

    aggiungerei gli ortofrutta bengalesi aperti h 24, le gelaterie e le pizzerie siculo/arabo/cinesi che occupano (a quale titolo?) il marciapiede con tavolini e sedie di plasticaccia, i suv di qualche negoziante in seconda fila…. that’s esquilino!

  6. pippo says:

    esquilino , discarica di roma : nessun controllo sugli esercizi che aprono e su chi e cosa c’è dietro . Decoro zero e tutela dei residenti sotto zero

  7. carlo menemi says:

    Ho appena(S)venduto casa di proprietà a Via Domenico Fontana. 110 mq a 310.000 €. Sono andato via, o meglio SCAPPATO, esclusivamente perchè stufo del completo abbandono in cui versa l’Esquilino. Ho acquistato un trilocale (una stanza in meno) a Montesacro ma almeno è un quartiere vivibile.

  8. giuseppe says:

    basta!! non se ne può più! vengono a cacarci sui marciapiedi di fronte casa e a pisciarci sotto le finestre! manifestazioni e comizi in piazza san giovanni/via merulana non ne possiamo più. ubriaconi e teppisti regnano indiscussi di notte per le strade buie e sporche del rione. siringhe usate e profilattici lungo Via Tasso e Via Giusti, le forze dell’ordine latitano, traffico su via manzoni, via dello statuto e via statilia completamente impazzito nel pomeriggio dei giorni feriali, di certo il livello di inquinamento è aumentato negli ultimi mesi. Sosta vietata ovunque e i vigili se ne fottono.

    Residente disperato

  9. Acampado says:

    @NuovoResidenteEsquilino
    “Negozi sfitti da tempo immemorabile”? Okkupamoli e famoce quarche negozio sociale! No alla speculazzzione!

  10. Tiziana 58 says:

    Ma perché in questo quartiere non si organizza una protesta seria scendendo per strada come hanno fatto al Pigneto ?!? Continuando a lamentarci sul blog e siamo sempre i soliti quattro gatti, non concludiamo niente , anzi potrebbe essere lo stesso blog a cominciare ad organizzare SUBITO una protesta vera e seria sono sicura che saremmo in tanti ad aderire e partecipare

  11. Roberto says:

    d’accordo con Tiziana 58.

  12. NuovoResidenteEsquilino says:

    secondo me la cosa principale è chiedere la riqualificazione dei marciapiedi e un’illuminazione della strada più efficiente, solo cosi la via diventerà appetibile per aperture di negozi seri. E poi è mai possibile che ora che in zona vi sarà l’apertura della sede ENPAM e dei Servizi Segreti non si possa pensare ad un’offerta commerciale adeguata, dato il considerevole flusso di persone previsto?

  13. Fab says:

    quoto Tiziana 58…BASTA !!!
    Per Acampado, nuovo residente Esquilino: ti faccio solo presente che per i negozi sfitti comunque qualcuno ci paga sopra le tasse, imu, utenze, ecc. ecc. quindi non percepirci l’affitto è un problema, mentre, invece, un affitto regolare sarebbero tasse pagate e non una speculazione.

  14. Fab says:

    scusate, nel mio ultimo post la dicitura “nuovo residente Esquilino” dopo “Per Acampado” è un errore di digitazione.

  15. NuovoResidenteEsquilino says:

    tranquillo, la mia era una amara considerazione sul fatto che i negozi sfitti da tempo immemorabile denotano l’enorme difficoltà che c’è nel creare un’offerta commerciale nella zona.

  16. Giorgio M olli says:

    Sono d’accordo con Tiziana!!

  17. Okaka says:

    Mazza come rompete er cazzo voi di degrado esquilino,tanto ora qualcuno vi farà la festa,attenti specialmente di notte,guardatevi le spalle

Inserisci un commento



(facoltativo)