Subscribe via RSS Feed

Via Merulana si bloccherà o non si bloccherà?


Si bloccherà Via Merulana a causa dei flussi di traffico che non potranno più percorrere Via dei Fori Imperiali e neppure Via Labicana in direzione San Giovanni? E’ probabile di sì, ma d’altronde quale differenza con la normalità quotidiana degli ultimi anni? Via Merulana è sempre bloccata, ogni giorno. Tra l’altro secondo noi la vera indiziata per sorbirsi la maggior parte dei flussi provenienti da Piazza Venezia e da Via Cavour è piuttosto Via dello Statuto.

Il rischio congestione, per entrambe le strade, non proviene comunque dai nuovi flussi veicolari spostati dalle chiusure del Sindaco Marino, ma da un altro motivo. Dunque quando Via Merulana si bloccherà o creerà problemi abbiate la risposta pronta per chi additerà come colpevole la chiusura dei Fori: non è così. Se Via Merulana si bloccherà, la colpa sarà esclusivamente di chi ostruirà con la propria auto (o moto) in sosta selvaggia il deflusso delle vetture su due corsie per senso di marcia.

Abbiamo percorso Merulana in un tranquillo venerdì di fine agosto e la situazione è quella che vedete nel video. Dozzine e dozzine di auto in sosta selvaggia. E abbiamo analizzato solo il tratto Viale Manzoni\Santa Maria Maggiore, trascurando il tratto Viale Manzoni\San Giovanni in Laterano. E abbiamo contato oltre 40 auto in divieto. Dunque ripetiamo: se Via Merulana (per Via dello Statuto vale lo stesso ragionamento) dovesse bloccarsi sarà colpa non certo dei Fori chiusi, ma di chi posteggerà in maniera abusiva congestionando i flussi. E a chi deciderà di tollerare tutto questo.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (36)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Vinz says:

    Dato che non abbiamo la possibilità di installare telecamere, perchè non ripristinare le macchine automatiche sparamulte a bordo delle volanti della municipale?

    All’epoca di Veltroni, quando furono sperimentate, avevano completamente eliminato la sosta selvaggia da viale Marconi per una settimana. La circolazione non era mai stata così fluida. Poi furono tolte e non se ne ebbe più notizia.

    Spero che i nuovi inquilini del Campidoglio siano consapevoli dell’importanza del fattore sosta come causa del traffico a Roma.

  2. Roberto says:

    d’accordo su tutto. la sosta in seconda è una piaga e spesso è la vera ragione degli ingorghi. tuttavia mi rendo conto che a volte sia inevitabile (e non sto parlando del caffè di 5 minuti al bar): se si deve caricare o scaricare un collo pesante dopo aver fatto un grosso acquisto, se si è fatta la spesa del mese o se si deve passare a prendere o riportare a casa una persona con problemi di deambulazione, come si deve fare? sono situazioni sporadiche che comunque si verificano con una certa frequenza. quale può essere l’atteggiamento corretto in questo caso?

  3. Pippopalla says:

    OT Un articolo che chiunque scrive dovrebbe leggere molto accuratamente http://stefanosantachiara2.wordpress.com/2013/08/28/querelopoli-il-silenzio-regna-sovrano/

  4. Sergio says:

    Ripristinare gli ausilari del traffico con poteri di multare auto in sosta vietata o comunque fuori da qualsiasi stallo, oltre che chi non paga il ticket sulle strisce blu. Erano visti come l’incubo dell’automoblista quando c’erano.

  5. red says:

    se non ci sono vigli, non ci sono telecamre che vi aspettate? il progetto è ambizioso ma a parte i soldi buttati per il muro di beirut su via labicana tutto è rimasto come prima, per via merulana sarà un caos peggio di quello che era

  6. marte says:

    e del fatto che con il “muro di Beirut” su via Labicana se a un povero cristo si ferma la machina blocca tutto il traffico, ne vogliamo parlare ? Quend’è che capiremo, come invece nel resto d’Europa hanno capito da anni, che NON si devono mettere ostacoli insormontabili tra le corsie ? Se un’ambulanza resta bloccata in fila e qualcuno muore, di chi sarà la colpa ?

  7. residente says:

    Un fatto è certo: il traffico su via Merulana è aumentato, e di molto. Poi, che ancora non ci siano ingorghi poco importa, dal momento che restano lo smog, il rumore, il traffico sostenuto ad ogni ora.
    Perché Marino non ha fatto una scelta del genere sotto casa sua? Chiediamocelo.
    Residenti o no, questo dovrebbe essere un problema di chiunque.
    Io non mi tiro indietro di fronte alle battaglie per le periferie degradate, perle strade sconnesse, per i posti mal collegati, per i disagi di altri quartieri.
    E vorrei che anche gli altri cittadini lo facessero per me.
    Ma quando si tratta di prendere l’auto, il problema non è più lo smog (quello va bene eliminarlo intorno al Colosseo, ma non intorno al naso della gente comune), il problema, dicevo, è sperare che non ci siano ingorghi.
    A questo punto mi chiedo: dove arriva l’egoismo della gente?

  8. Bruno says:

    La colpa del morto nell’ambulanza bloccata sarà di Marino. Senza dubbio.

  9. Bruno says:

    Il traffico intorno al Colosseo e’ rimasto tale e quale. Quello dei Fori anche, visto che i mezzi piu’ inquinanti,i bus, girano tranquilli. Il muro di cemento, unico al mondo in un centro storico, e’ la cicatrice che Marino vuole lasciare sulla faccia di Roma. Inoltre Marino ha abolito il diritto acquisito di parcheggiare senza offrire alternative. Mi chiedo se abbiamo fatto una buona scelta.

  10. sessorium says:

    Mezzi di emergenza e mezzi di soccorso viaggiano nella corsia centrale, non in quelle laterali. Evitate di dire idiozie (come il fatto che il parcheggio sia un diritto!!!), perché qui cascate male e fate solo cattive figure.

  11. Bruno says:

    Ognuno fa le figure che crede. O vuoi togliere anche questo di diritto?

  12. c. says:

    non puoi levare decine di posti auto e fregartene dei problemi che crei ai residenti , fermo restando che non puoi avere due , tre macchine e pensare di sostare sotto casa . Riorganizza il territorio , fai una sensata programmazione della viabilita’, dei mezzi pubblici e della sosta , eppoi vedi come siamo tutti contenti . Ed in ultimo aggiungo che i posti auto su via statilia verso porta maggiore sono perennemente occupati da mostruosi autobus turistici , ma va tutto bene …..

  13. sessorium says:

    Ma perché la gente che abita a Via Merulana, la zona più servita e collegata della città, ancora ha auto di proprietà??? Ma avete soldi da buttare? E vi lamentate pure!?

  14. pippo says:

    a me viene in mente che c’e’ un preciso disegno che e’ quello di buttare fuori casa chi non puo’ permettersi di pagare un garage a 200 / 300 euro al mese , cosi’ i soliti noti le possono comprare a due soldi eppoi rifarsi la viabilita’ a proprio uso e consumo . Mi sembra che in passato qualcosa di simile sia gia’ avvenuto ……

  15. sessorium says:

    Pippo cambia prospettiva: le strade non sono garage. L’auto non è un membro della famiglia. E’ un elettrodomestico: se te lo puoi permettere lo comperi, altrimenti no. Se lo comperi, come OGNI elettrodomestico, devi sapere dove diavolo metterlo. Non sulla strada: sulla strada ci facciamo maricapiedi, verde, preferenziali, ciclabili, spazi comuni: non autorimesse. CHIARO ?

  16. sessorium says:

    Puoi pagare il costo dell’auto, puoi pagare il bollo, l’assicurazione, la manutenzione, il carburante, i pneumatici, i tagliandi, le contravvenzioni per un totale di circa 5000 euro all’anno e GUARDACASO l’unica cosa che non puoi pagare è il parcheggio. MA FATECI IL PIACERE FATECI EH!!!

    Non ci casca più nessuno.

  17. pippo says:

    il garage serve pure per la bicicletta , perche’ mica sei incivile e la lasci al palo sul marciapiede ? Eppoi per strada te ne fregano una al di’ !! E quanto ti costa ?! Allora tutti in autobus , se ci fossero i collegamenti seri per andare in ogni dove a tutte l’ore !

  18. c. says:

    iniziamo con eliminare le auto blu , i permessi per consiglieri , onorevoli , dipendenti asl , camera , senato, municipi , comune , ministeri , forze dell’ordine etc etc ….. Mettiamo taxi e bus elettrici , vietiamo condizionatori e riscaldamento , diamo tessere per i mezzi pubblici ai residenti di roma a prezzi onesti eppoi possiamo fare la pseudo pedonalizzazione dei fori e la penalizzante , per i soli residenti , viabilita’ e sosta

  19. Lucio says:

    Presumo che il muro di Beirut di via Labicana sarà eliminato dai lavori che a partire dall’inverno dovrebbero completare la pedonlizzazione.

    E’ orribile ma è provvisorio. Preoccupiamoci piuttosto dei nuovi progetti per la strada.

  20. red says:

    tutto diò che provvisorio diventa definitivo qui

  21. Daniele says:

    Sessorium ma cosa cavolo dici? ma ti rendi conto almeno? Allora primo: non so se tu sei passato in via Labicana dopo l’installazione dei new jersey e ti renda conto della situazione…se in un palazzo sul lato sinistro di via Labicana (direzione “termini”) qualcuno avesse bisogno di un ambulanza e passasse come tu dici nella corsia preferenziale come riuscirebbero a prelevarlo? Guarda io ci abito e ti dico che ieri sempre in via Labicana all’altezza di Piazza San Clemente un signore è stato preso da una macchina che sule strisce pedonali, con tanto di semaforo verde mentre attraversava la strada..beh il traffico su quella corsia è stato paralizzato per non so quanto, neanche i vigili sono riusciti a gestirlo..e tu parli in positivo di questa divisione di carreggiata? Secondo: ancora con questo discorso dell’auto? per me è un “elettrodomestico” indispensabile perché sinceramente uscire la mattina di casa almeno due ore prima per utilizzare un servizio pubblico di linea a dir poco indecente quando me la caverei con la metà della metà del tempo con un mezzo proprio..la colpa è di chi ha avuto l’idea di questa fantomatica pedonalizzazione e di chi ci crede.
    Poi Sessorium se tu vivi nel paesello di Heidi con caprette, montagne verdi e alberi alzo le mani e ti do tutte le ragioni.

  22. sessorium says:

    Daniele quale è il percorso che fai ogni mattina. Raccontaci con più precisione possibile dove lavori: siamo curiosissimi di sapere in quale zona della città ti rechi e come è possibile che ti siano necessarie circa 2 ore e mezza.

  23. Daniele says:

    Guarda lavoro ai castelli..e le poche volte che mi sono recato con i mezzi pubblici mi sono pentito altamente..preferisco farmi il traffico piuttosto che viaggiare in condizioni pessime in un bus o treno con la calca di persone.

  24. sessorium says:

    Quello che “preferisci” tu (e hai il diritto di preferire quello che vuoi) non deve influire su di me o su di altri. Se vuoi la macchina, liberissimo di averla, basta che la posteggi non sul suolo pubblico, che è anche mio e che non è una autorimessa.

  25. Daniele says:

    io da residente ho diritto ad avere 3 permessi per il posteggio (adesso sono ridotti a 2), ci sono strisce blu, anche se ora ridotte, quindi io la posteggio sul suolo pubblico come è stato stabilito..dai tuoi discorsi sembrerebbe che tu non hai l’auto..giusto? e dove abiti tu la gente posteggia in garage o autorimesse e quindi non sul suolo pubblico (che è anche mio) ?

  26. sessorium says:

    Non ho l’auto e quando l’avevo la posteggiavo su area privata, mai su suolo pubblico. Ritengo che il parcheggio dell’auto non sia un diritto sancito dalla Carta Costituzionale. Ma mi posso sbagliare: in caso mandami l’articolo!

    Credo che su Via Labicana al posto delle file di auto in sosta dovremmo fare ciclabili. Ti permetterebbero di arrivare con la tua bici pieghevole a Termini e prendere il treno per i castelli. Per un totale di meno di un’ora facendo moto, non inquinando, non generando traffico e soprattutto risparmiando i 6mila euro all’anno che ti costa una vettura. Non si capisce altrimenti il senso di vivere in una zona piena di metro, tram, stazioni e bus. Vai a vivere ai Castelli sennò no, così a lavoro ci vai a piedi. Delle due l’una!

  27. c. says:

    i romani palestrati , con la sindrome di eterni peter pan ….. Ma siamo seri!!!

  28. Daniele says:

    io qui ci sono nato e cresciuto..di certo non intendo spostarmi. Il moto in bici lo faccio ugualmente nei parchi, dove è tranquillo e sicuro, di certo non rischio la vita per arrivare a termini intralciando il traffico sia in strada, procurando pericolo a me stesso e alle auto o ai pedoni sul marciapiede, dove tutti i ciclisti passano abitualmente, e questo lo puoi trovare in un video intervista pubblicato in questo sito la scorsa settimana. E poi sulla Carta Costituzionale non mi sembra ci sia neanche scritto che devono essere tolti dei parcheggi per creare piste ciclabili!

  29. c. says:

    tutti gli abitanti di roma e quelli che ci gravitano tutti i giorni , quindi circa 3 milioni di persone in bicicletta ,con la bici sui treni ,con la bici ovunque . Ma la bici poi dove la posteggi se non per strada che e’suolo pubblico ?! E i treni dove , nelle ore di punta, non entra manco uno spillo , possono mai contenere decine di bici ?! Perche’tutti devono andare in bici , mica solo gli “sfigati” di alcune zone ! Ma non dico altro , perche’ la cosa si commenta da sola …….

  30. dionisio says:

    sta mattina c’era la doppia fila su tutta la strada.

  31. giampaolo says:

    mah, io dico che aspettiamo che aprano le scuole, poi l’assenza di controlli continui e seri contro la doppia fila e una pianificazione dell’opera sbagliata (basti dire che i geni del comune hanno pensato solo a via merulana mentre il problema è appunto via dello statuto, via emanuele Filiberto e aggiungo anche via del colle oppio: sarà l’unico caso di un parco con il traffico oltre che parcheggio per i pullman turistici!!!)genereranno il vero caos. L’idea di pedonalizzare e valorizzare i fori è giusta e che l’uso della maghina a roma vada ripensato è innegabile. Qui però il problema è la pianificazione: carente e veramente dilettantesca. Penso a segnaletica stradale sbagliata o assente, a non aver previsto da subito la realizzazione della ciclabile, ad aver posto quello schifo dei jersey (sono provvisori?sì, beh, vedremo se e quando verranno rimossi e da cosa saranno sostituti). Aggiungo la soppressione del tram 3 senza che ci sia una data certa per la sua reintroduzione (altro esempio di pressapochismo: intanto lo tolgo poi chissà se e quando lo reintrodurrò, tanto sono i cittadini che viaggiano al calduccio dei corpi umani come sardine dentro i bus a carbone…e sottolineo a carbone).

  32. giampaolo says:

    però magari tutti i problemi si risolveranno domani con la pedalata insieme del sindaco insieme a renzi…poveri noi…

  33. pippo says:

    ognuno e’libero di scegliere se pagare 5000 euro l’anno per l’auto o di pagarle di fisioterapia e integratori per andare in bici . I dopati ( se sei uno normodotato , non stando nei paesi bassi , ti devi solo dopare per andare in bici a roma ) , i fanatici delle due ruote non sono piu’evoluti e corretti degli ostinati motorizzati . Li vedi spesso con la faccetta prepotente passare col semaforo rosso , contromano e sui marciapiedi dove posteggiano attaccati agli alberi , ai pali , paletti e grate . Pero’ sono superiori non inquinano ! …… tutto intorno proliferano condizionatori di abitazioni e negozi ,scorribande di bus privati , turisti fai da te sozzoni , camion e camioncini che scaricano e caricano , mega antenne sui tetti, in inverno riscaldamenti a palla e altro ancora , ma meno male che ci sono i ciclisti ! ! ( parlo da persona che cerca di usare il meno possibile l’auto )

  34. giampaolo says:

    ragazzi che notiziaccia che ho appena letto: marino e renzi hanno dovuto rinviare la pedalata ai fori per colpa dei troppi cronisti…mamma mia…e io che pensavo che con alemanno avevamo toccato il fondo…secondo me a palazzo senatorio deve girare qualche virus che atrofizza i cervelli…

  35. Patrizio says:

    Certo che per illudervi di essere dalla parte del giusto vi inventate cazzate fantasmagoriche! Ora i ciclisti sono tutti drogati prepotenti che incatenano i poveri alberi con le loro bici. Siete R I D I C O L I ! Tutto pur di non ammettere che il problema sono i romani cafoni che utilizzano l’auto anche per andare al cesso. Il partito della maghina a tutti i costi è di gran lunga peggio del peggiore dei partiti che si sono succeduti dal ’46 ad oggi.

  36. arabafenice says:

    qualcuno mi aiuta ad elencare i parcheggi privati nel tratto via merulana e zone limitrofe dove poter posteggiare la macchina oltre a quello di via galilei?
    no perchè io non ne vedo e qualora ci fossero dovrebbero essere COMUNALI, con tariffe accessibili. altrimenti facciamo lucrare i privati bastonando il cittadino medio che la macchina (una sola, per carità) se l’è dovuta comprare (perchè lavora fuori dal GRA e per miliardi di altri motivi che nessuno dovrebbe sindacare).

Inserisci un commento



(facoltativo)