Subscribe via RSS Feed

Via Merulana più libera che mai. E adesso cosa vi protestate?


Ecco le foto fatte ieri pomeriggio tra le 18 e le 19, come potete vedere il traffico è del tutto assente.
Il giro? Siamo partiti da via Labicana per poi risalire via Merulana fino al Teatro Brancaccio, solite auto in doppia fila davanti Panella, ma malgrado ciò il traffico era fluido. Poi siamo arrivati a Piazza Vittorio e fatto una foto verso Via E. Filiberto per poi chiudere al solito incrocio Emanuele Filiberto/Manzoni. Insomma, le foto anche queste di ieri sera, parlano da sole. Le riflessioni le abbiamo già fatte nei giorni passati, ma oggi è necessaria una nuova riflessione sulle proteste.
L’impostazione dei commercianti è negativa soltanto perché c’è un pochino (troppo poco tra l’altro) di controllo sulla doppia fila e questa gente considera un diritto inalienabile che si consenta ai loro clienti di mettere a rischio la vita altrui e di bloccare la città per comprare le sigarette o bere un caffe. “La troppa efficacia della Municipale non consente la doppia fila e fa crollare gli affari” hanno dichiarato ieri. Roba da arresto in un paese civile: apologia di reato.
Per il resto le proteste non esistono. I cittadini che protestano non esistono. Le pagine Facebook e Twitter dei gruppi di protesta hanno pochissime decine di sottoscrittori: tutto inventato, tutti i comitati hanno in testa politici ed ex politici di destra che dunque protestano contro i provvedimenti non perché non condividano i provvedimenti, ma solo per contrastare un sindaco di sinistra. Una roba da asilo nido: chiediamo a tutti i cittadini di astenersi dal frequentare i banchetti (sai che folla…) di raccolta firme e di disincentivare amici e parenti dal recarvisi. Quattro gatti sono e quattro gatti rimangono: peccato solo per chi gli dà ascolto. E’ umiliante per una città europea vedere il vicesindaco della precedente giunta, bocciata clamorosamente 35 a 65 continuare a parlare. A che serve la democrazia se chi perde malamente e chi viene mandato a casa dagli elettori ancora blatera generando angosce, paure e confusioni?

Pensiamo, poi, alla sostenibilità di tutto questo. Oggi Via Merulana è libera grazie a qualche vigile che controlla e al fatto che gli automobilisti hanno paura di pigliare multe per la doppia fila. Ma quanto potrà durare questo? Poco, molto poco. E il rischio è che, poco a poco come succede a Roma, le cose tornino come erano prima: sosta selvaggia, clacson, caos, prepotenze. Come fare? Video-sorveglianza. Si sperimenti su Via Merulana un sistema di traffic cameras di contrasto alla doppia fila. Non costano molto, fanno guadagnare sulle multe e sui mancati straordinari dei vigili.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (35)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Lila says:

    Sono passata casualmente per via Merulana ed in effetti è completamente libera dal traffico, come testimoniano le foto.

    Se anche le strade intorno fossero senza sosta(vedi l’oscena via Emanuele Filiberto) l’Esquilino sarebbe un rione gioiello.

    L’unica cosa che ho notato è che le auto che salgono verso Piazza S.Maria Maggiore trovando 2 corsie completamente libere tipo autostrada, tendono a correre.

    Questo problema si può risolvere facilmente (poi basta copiare le altre capitali)togliere le auto in sosta lungo i marciapiedi e mettere una bella preferenziale, così hai due risultati:
    1. Elimini la doppia fila (Panella mi leggi?)
    2. Aumenti la velocità degli autobus e quindi incentivi le persone a prendere un mezzo più vantaggioso

  2. sessorium says:

    Eccellente la mozione Lila! Semplicemente eccellente. Lo abbiamo non a caso scritto su twitter (@romafaschifo) non più di un’oretta fa!

    Due corsie non servono: PREFERENZIALE!

  3. Manlio carvili ( ex anonymous) says:

    A mio avviso, dire che la chiusura di una strada nel centro di roma non comporti un aumento del traffico nelle vie circostanti, non e’ neanche ridicolo, e’ semplicemente stupido. Ma soprattutto la domanda che bisogna porsi e’ : in cambio di che ? Qual’e’ lo scopo visto che via dei fori continua ad essere percorsa da auto blu, delle asl, ncc, taxi e chi piu’ ne ha piu’ ne metta ?

  4. olè says:

    Ma si, improvvisiamoci tutti ecologisti antismog con le competenze di ingegneri del traffico.
    Roma è piena di problemi, la pedonalizzazione di molte aree è possibile ed auspicabile ma prima occorre risolvere i VERI PROBLEMI di una CAPITALE europea! Non arriveremo mai agli standard europei delle capitali nordiche…ma invito a visitare Valencia (che non è capitale europea!). Guardate come deviando il flusso di un fiume hanno creato aree verdi eppure il traffico non è mai congestionato.
    La Spagna se la passa peggio dell’Italia ma sta ANNI LUCE avanti nei servizi e vivibilità!
    A roma serve ben altro che questa cialtronata!
    se non avessimo 2000 anni di storia a cielo aperto la nostra città sarebbe paragonata a qualcosa del terzo mondo.
    Il modello a cui aspirare deve essere Londra, Berlino, Parigi, GRANDI capitali con problemi analoghi…ed invece il saccente sindaco si ispira a cittadine di provincia che per numero di abitanti e territorio non sono riproponibili nella eterna Roma.

  5. ridicoli says:

    siete ridicoli basta ingrandire alcune foto per notare tutta la fila di macchine che arriva dal colosseo…

  6. Patrizio says:

    Perchè taxi e NCC fanno parte del trasporto pobblico, definiti trasporto pubblico non di linea.

  7. Ares says:

    Lila togli l’alcool davanti..stai sparando un mucchio di idiozie insieme a sessorium

  8. Anonymous says:

    Credo che la situazione è sotto gli occhi di tutti, la nuova viabilità funziona, la strade intrapresa è quella giusta

  9. davide says:

    Ma queste foto a che ora sono state scattate perché a me non sembra cosi fluida la circolazione…per favore non mettete foto che scattate alle 6di mattina

  10. Tramvinicyus says:

    D’accordissimo anch’io per la preferenziale del 16 e del 714 (come del resto già scritto giorni fa) ma su ENTRAMBI I LATI…però poi addio i parcheggi su tutta la via.
    Se la sentirebbe l’ “Allegro Chirurgo” di fare una cosa del genere? Sì certo come la famosissima pista ciclabile a Via Labicana.
    Over the rainbow.

  11. meletta says:

    Anche io sono in totale disaccordo con il post di sessorium. Vivo a Colle Oppio e nella via dove abito oltre ad essere incrementato il traffico di almeno 5 volte è la qualità dello stesso che è cambiato; ora è diventata area di attraversamento a tutta velocità di automobilisti arrabiati perchè non possono più percorrere Via degli Annibaldi.

    Inoltre mi spiegate perchè Via Cavour è deserta a salire verso la stazione mentre prima c’era il delirio ? dove sono finite tutte quelle macchine ? prendono tutti l’autobus ?

    Un provvedimento così non è assolutamente accettabile se non accompagnato da misure di contorno che rendano sconveniente l’utilizzo dell’automobile.

    Si è creato un problema a delle persone senza risolvere alcunchè.

  12. Marco says:

    Come sempre sull’argomento, ottimo post. L’unica pecca dei vigili a via Merulana è che non ci sono nella zona di piazza Manfredo Fanti, dove la doppia fila e l’auto stoppainvalidiecarrozzine è un “must”, E già prima si vedevano col lanternino…
    Segnalo l’iniziativa del 20 settembre #occupyfori
    Sarebbe bello fargliela vedere a ‘sti 4 bottegai che si credono i padroni del quartiere…

  13. giampaolo says:

    io in questi giorni ho cercato di girare e anche di leggere poco i commenti per non farmi minimamente influenzare nel giudizio. Premetto che ero stato molto critico con i tempi e la gestione iniziale della pedonalizzazione, sebbene assolutamente favorevole all’idea in sé come STRUMENTO NON PER SPOSTARE IL TRAFFICO MA PER RIDURLO. abito a viale manzoni e a me pare che i volumi di traffico siano identici a prima, nel senso che la pedonalizzazione non è stato il cataclisma che molti si aspettavano/auguravano. Inoltre, non posso non apprezzare, così come avevo pesantemente criticato in precedenza, il ripristino del tram 3 e la scomparsa dei bus a carbone. Ora il prossimo passo oltre alla ciclabile è rimuovere i jersey (se fosse prima di natale male non sarebbe). In sostanza a me pare che la pedonalizzazione non ha peggiorato il problema traffico dell’esquilino. Quello, in alcune ore specialmente, c’era prima e c’è adesso e si risolve solo con un mix DURATURO NEL TEMPO di: incremento della frequenza del trasporto pubblico ed un sistema efficace e continuo di controlli anti divieto di sosta. Riguardo a quest’ultimo punto il problema non è tanto ora quanto tra qualche tempo quando il rischio è che la polizia municipale abbassi la guardia (è fisiologico…con il freddo il caldo dei gabbiotti è una mano santa…) e che i maleducati al volante tornino a fare i loro comodi al volante (davanti questo o quel negozio poca importa). D’accordissimo quindi con l’idea di un sistema di telecamere per il contrasto al divieto di sosta ed altre violazioni del codice della strada.

  14. blake says:

    c’è gente che sembra essere vissuta fino a ieri su Marte….
    ma fino a 3 mesi fa non c’era traffico a via Labicana Merulana Manzoni nelle ore di punta??
    (8.30-10.30 / 17.30-19.30)….
    questa pseudo pedonalizzazione è semplicemente un messaggio ai noi romani…..dobbiamo cercare di cambiare mentalità….e cominciare a comprendere che non possiamo usare sempre la macchina….
    e alcuni risultati in appena un mese sono stati raggiunti….per esempio a via labicana hanno tolto 30/40 posti auto sulla corsia per raggiungere termini…..qualcuno si è strappato i capelli???…..vediamo le auto uno sopra le altre?….
    semplicemente qualcuno ha deciso di parcheggiare magari in una strada interna (quindi i posti auto liberi pur vivendo al centro ci sono) e qualcuno ha deciso che era meglio lasciare la macchina a casa…..
    ora io mi auguro facciano lo stesso per la parte opposta della strada…decidendosi a sistemare quel marciapiede magari con una ciclabile….
    capisco che per molti è uno shock modificare le propri abitudini….ma nel medio-lungo periodo sono sicuro che si trarranno molti benefici e nessuno penserà minimamente di tornare indietro…

  15. oronzo says:

    Oggi tra le 17 e le 18 sono passato per via merulana, via labicana e viale manzoni. Situazione: via merulana blocco unico da largo brancaccio a via labicana, con molti vigili a cercare di far scorrere il traffico. Dov’erano finora? Via labicana blocco unico dal colosseo a via merulana e vigili stremati. Viale manzoni idem fino a via e.filiberto. Ma a che ora le fa le foto sessorium il Solone? Follia: chi per errore o altro motivo dalla corsia sinistra di via labicana deve andare a s.giovanni è deviato su piazza iside, via muratori, via ruggero bonghi e finalmente via merulana. Seconda follia: i pedoni che attraversano al semaforo via merulana sul lato sinistro di viale manzoni rischiano di essere investiti da chi proviene da via labicana e gira a sinistra per via merulana. Terza follia: all’incrocio manzoni filiberto semaforo rosso per i pedoni in ambedue le direzioni per tempi biblici. Vado a piedi più che posso, ma intendo muovermi enon stazionare per minuti solo per attraversare la strada. Ma vi accorgete di quanti errori sono stati Fatti?

  16. Manlio carvili ( ex anonymous) says:

    Dobbiamo andare a piedi ? A dorso di mulo verso il futuro ? E’ questo il segnale ?
    Spiegatemi bene una cosa, voi che potete impiegare il tempo che vi pare per raggiungere le vostre occupazioni, potete per cortesia farmi un esempio, uno, di una pari metropoli ove l’alternativa al mezzo privato siano 2, dico 2, linee di metro, e cio’ nonostante, nonostante cioe’ l’evidente lapalissiana incapacita’ dei pubblici amministratori, questi abbiano la faccia come il culo di sostenere che bisgna limitare il traffico privato ?
    Mi basta un solo esempio
    Grazie

  17. Anonymous says:

    E ovvio che dopo anni di politiche pro-auto non si può cambiare tutto in 10 giorni, ci vuole tempo.

    Nel frattempo il messaggio sta arrivando anche ai romani più pigri:
    l’auto non si usa per andare a prendere le sigarette a 300 metri di distanza, in ufficio ci si va con altri mezzi (vedi l’aumento esponenziale degli spostamenti in bici), il bimbo a scuola si porta a piedi anche se la scuola è 15/20 minuti non con il SUV

    Per gli spostamenti serali o per raggiungere posti più lontani, o per andare a prendere la nonna si usa il car-sharing (che va potenziato)

    Se tutti avessero una visione di questo tipo, le auto diminuirebbero, le strade sarebbero più sgombre i mezzi pubblici sarebbero più veloci ed efficienti

    Questo è il futuro, non si scappa

  18. anonimo says:

    io sono passato ieri alle 18.05 in via Merulana: zero traffico.
    4 vigili a presidiare l’incrocio a Largo Brancaccio e traffico fluidissimo. La stessa cosa che dice Lila l’ho notata subito anche io: c’erano le 2 corsie libere per ogni carreggiata e le macchine le percorrevano entrambe per ogni senso di marcia. una meraviglia mai vista in quella strada.

    http://roma.repubblica.it/cronaca/2013/09/12/foto/sit-in-66400423/1/#1
    ma li avete visti quei 4 disperati che facevano il sit-in oggi?
    ovviamente si sono fatti appoggiare da quelle menti stile casapound e simili: i cartelloni inneggiavano al fatto che i fori imperiali non si toccano, con lettere nel classico stile fascista.
    il paradosso è che Marino in questo modo sta valorizzando al massimo proprio via dei fori imperiali, ma loro protestano lo stesso. chissà perché…
    l’area dei fori verrà pedonalizzata al 100% nei prossimi mesi, e leggo che alcuni vengono a scrivere qui dimostrando di rosicare parecchio per questa mossa. ottimo Marino!
    tornando al delirante sit-in: ci sono alcune ragazze prese in qualche casting che indossano magliette che dicono: ‘fori imperiali, liberi di scegliere’.
    io mi domando ‘ma che te voj sceje?’.
    ma quando pensano a questi “slogan”, non potrebbero mettere pure una spiegazione sotto per quelli molto stupidi come me?

  19. anonimo says:

    X Manlio carvili:
    mi spieghi invece tu quali tipologie, quante altre linee di mezzi pubblici e quanti chilometri di gallerie metro occorrerebbero far arrivare a via Labicana o a via Merulana per far smettere la gente di fare la spesa lasciando l’auto in mezzo a una strada?
    Pensi che mettendo un’uscita della metro davanti alle panetterie la gente smetterebbe con i loro comportamenti incivili?
    io penso che continuerebbero imperterriti anche se avessero centinaia di parcheggi a disposizione anche solo a 50 metri di distanza. il fatto è che questi non farebbero a piedi neanche 50 metri per raggiungere un negozio. continuerebbero a lasciare le auto in strada davanti al negozio. non prenderebbero nessuna metro. continuerebbero a usare la loro auto.
    è così punto e basta.
    l’unico modo per dissuaderli è vietare loro di perpetrare certi comportamenti.
    il mio “quadrante” è bloccato nel caos da mesi a causa di un cantiere per costruire un garage sotterraneo. secondo questi parcheggi sotterranei sono lavori totalmente inutili ai fini della risoluzione del problema traffico. per me è un lavoro perfettamente inutile ma non scendo in strada a protestare o a incatenarmi, e ripeto in questo periodo co troviamo nel caos ma pazienza.
    finissero pure il loro lavoro, facessero i loro 200 parcheggi per togliere 200 auto dai parcheggi in superficie, ma tutto questo sforzo non servirà a nulla perché una volta tolte 200 auto in superficie ce ne saranno già altre 1500 pronte a prendere il loro posto provenienti da tutta la provincia.

  20. bruy says:

    oronzo dici balle: stasera ora di punta traffico scorrevolissimo (a parte il solito idiota il cui unico scopo della vita è passarti davanti poco prima del semaforo mettendo a repentaglio gli specchietti laterali, suoi e tuoi).

  21. Gio says:

    Ho inserito un commento alle 15,48 perch? è stato tolto non vi faceva comodo?.? pubblicate solo ciò che vi conviene bravi!!!!!!!!

  22. Gio says:

    Questa mattina i vigili non facevano sostare neanche quelli che dovevano scaricare le merci ai negozi mi spiegate come si fa a lavorare se c’è un solo posto di carico e scarico?????????

  23. Numa says:

    Togliere le auto parcheggiate a spina è la mano santa per qualsiasi strada di Roma.

    Le strade di Roma sono grandissime! Ma sosta a spina e doppia fila occupano più della metà di ogni strada.

    Soluzione: via la sosta, e dove stavano le macchine, PREFERENZIALI o ciclabili. Risparmi vigili e telecamere, il traffico diminuisce.

  24. letizia cicconi says:

    ho postato dele foto mie ieri alle 18 su facebook e la cosa era compeltamente diversa, trafffico ovunque e via merulana bloccata, qui di dipende dagli orari, dai giorni, la doppia fila impazza ovinque pure a via dello stauto e a piazza vittorio ma le telecamre o il sistema sirio quello che ti fa le multe nella ztl no?

  25. letizia cicconi says:

    scusate statuto e telecamere mi sono scappate le lettere ciao

  26. oronzo says:

    Non dico assolutamente balle, tra le 17 e le 18 la situazione era esattamente come descritto. Le foto col telefonino non sono venute bene, troppo piccole, e comunque non sarebbero pubblicate perchè smentiscono le balle di sessorium

  27. Antonio says:

    Ma i “comitati” cosa vogliono di preciso? Ve lo siete chiesto? Semplice. Vogliono una deroga al codice della strada. PARCHEGGIARE in SECONDA FILA. Se fossi il sindaco direi: ok riapriamo per una settimana i fori ma, per la stessa settimana, ti metto un vigile ogni 50 metri e chiunque accosti si becca la multa. Secondo me…. non gli va bene cmq. Questa GENTAGLIA vuole semplicemente violare IMPUNEMENTE il codice stradale. NON vuole il controllo, NON vuole le multe e, di conseguenza è contraria al vivere civile. TROVO INDEGNO che si continui a discutere di queste cose. In un paese civile, anche poco civile, non si fa un dibattito su quanto sia opportuno rispettare le leggi.
    Se domani ognuno di noi fa come cavolo gli pare c’è la guerra civile. Loro, per il fatto di abitare o lavorare “AL CENTRO” si sentono in diritto di violare la legge. Per colpa di lorsignori ho rischiato la vita centinaia di volte. SPERO FALLISCANO!

  28. Blake says:

    via labicana via merulana viale manzoni ieri tra le 18 e le 18.30 erano piene di macchine….e allora???
    che novità?..prima non c’erano??….
    e cmq nulla di estremamente congestionato….era l’ora di punta….credo sia una cosa normale…che accade in qualsiasi metropoli….

  29. Daniele says:

    Numa l’hai detta grossa! o non hai la macchina o abiti a tbm e quindi non ti frega niente del quartiere esquilino-monti e spari sentenze a zero.

  30. Anonymous says:

    Fotografate ora… É un delirio!

  31. Anonymous says:

    Per tutti quelli rimasti agli anni ’80

    http://www.muoversiaroma.it/muoversiaroma/articolo.aspx?id=4553

  32. francesco says:

    Beh, sia martedì che ieri via Labicana alle 19:30 era bloccata, quanto meno sulla corsia di destra

  33. Andrea says:

    A quelli che si lamentano perché prima di pedonalizzare alcunché vorrebbero alternative…mi spiegano com’è che proprio da quelle parti hanno rotto le palle alcuni fastidiosissimi nimby per bloccare o deviare i lavori per la metro C???

    Se è vero che si vogliono alternative alla macchina, poi si lotta contro i deficienti per evitare stupide gazzarre contro infrastrutture necessarie!

    I comitati no-metroC più passa il tempo più rendono palesi le loro intenzioni reali, cioè il voler preservare il loro diritto alla macchina e lo scongiurare “pericolose” pedonalizzazioni complete nei settori attraversati dalla metro… -.-

  34. andrea says:

    stamattina il DELIRIO

  35. Geppo says:

    Nonostante i commenti negativi e rosicoidi che inultilmente cercano di fare ostruzionismo anche su questo blog, la verità è sotto gli occhi di tutti e cioè che quei 4 cacadubbi che gufavano aspettando il grande ingorgo con la bava alla bocca sono stati clamorosamente smerdati, il traffico è né più né mendo quello degli anni precedenti dato che molti automobilisti si sono già regolati, e se devono andare vs san Giovanni Roma Sud puntano subito su Via del Teatro Marcello evitando quindi quella catastrofe apocalittica che tanti maligni si auguravano. Via Merulana è come un boulevard parigino ovvero uno degli assi principali della città ed è perfettamente normale che in quanto tale sia soprattutto di scorrimento, con volumi di traffico che potranno ulteriormente calare grazie ai Santissimi Crisi & Carocarburante, e se i cittadini proseguiranno a migliorare le proprie scelte limitando l’uso delle auto in favore di TPL e bici. Con una opportuna revisione dei regolamenti di sosta e accelerando sul riuso della caserma, inoltre, si potranno recuperare posti a rotazione anche a vantaggio del commercio, e se i negozianti investiranno bene in pubblicità sui bus faranno BINGO, i mezzi pubblici gli svagoneranno davanti alle vetrine nuovi clienti 10 volte più che prima. E nel frattempo finalmente il Colosseo respira…

Inserisci un commento



(facoltativo)