Subscribe via RSS Feed

Domenica a Via Merulana. A parte qualche burino in doppia fila, un sogno


La nstrada di domenica è ancora più bella, specie la mattina: un’oasi di pace.

Le foto sono state scattate questa mattina le 9 e le 10 all’altezza del Teatro Brancaccio. Purtroppo di fronte a Panella sempre doppia fila. I clienti del noto panificio si ostinano a non cambiare, a non entrare nella civiltà, a non rispettare le regole, a non capire quanto sarebbe meglio posteggiare regolarmente (pieno di posti, basta investire 5 minuti – o anche meno – a cercarli) e poi farsi una passeggiata fino al bar, specie la domenica. Niente. E il loro bar di fiducia sembra non volerli invogliare a farlo vista la posizione degli scorsi giorni.
Altra nota positiva, ritornano le multe degli ausiliari del traffico, mai viste in epoca Alemanno quando i ‘vigilini’ erano stati di fatto annullati. Atac starà finalmente procedendo al ripristino?

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (26)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Paolo says:

    C’è però il problema del rumore, causato soprattutto dalle moto e dalle auito che transitano a velocità elevate. In particolare ogni tanto ci sono moto da corsa (o comunque con marmitte manomesse) che passano a grande velocità: possibile che polizia non se ne accorga?

  2. Daniele says:

    ma non ti sei chiesto che non c’era nessuno in giro perché erano quasi tutti al mare oggi???

  3. Anonymous says:

    ecco apunto

  4. residente says:

    Bravo Paolo! Infatti, il problema non sono solo le auto in doppia fila (giustissimo eliminarle!) e i parcheggi in meno (io non ho l’auto, uno dei motivi per cui ho comprato casa in una zona fornitissima di mezzi pubblici, ma condivido il problema di chi non sa dove parcheggiarla…), bensì il rumore, l’inquinamento acustico e lo smog.
    Ecco perché si dovrebbe pedonalizzare da un lato, ma anche gestire i disagi a cui tanti cittadini vanno incontro.
    Questa pedonalizzazione non deve essere solo propaganda demagogica, ma un modo per migliorare la vivibilità della città, tutta.
    Come dice Paolo, in via Merulana (ora a più corsie) sfrecciano auto a tutta velocità di giorno e di notte, e molte persone che hanno i propri locali commerciali sulla strada stanno impazzendo per i rumori e l’aria satura.
    Signor sindaco, facciamo qualcosa anche per le persone e non solo per i monumenti?

  5. Ilaria says:

    Sono d’accordo; via Merulana è diventata invivibile, auto che sfrecciano a tutta velocità, rumori assordanti, smog. Non si riesce più neanche ad attraversare la strada.
    Dobbiamo fare qualcosa, non fermiamoci alla manifestazione del 13 settembre, il Sindaco deve ascoltarci. La vita nelle zone limitrofe ai Fori è diventanta insostenibile.
    Questo è un appello rivolto a tutti coloro che vogliono che tale situazione cambi.
    Facciamo qualcosa di serio!

  6. anonim says:

    La domenica non fa testo. Sopratutto alle 09 am. Traffico c’era gli scorsi anni, traffico c’è adesso e quando non c’è le suto sfrecciano e i passaggi pedonali bho? Se non mettiamo i semafori che si bloccano se passi oltre il limite di velocità ed i passaggi pedonali rialzati tutto sarà vano. Allo stesso modo se non potenziano i trasporti pubblici e i parcheggi interrati, le persone continueranno a prendere l’auto.

  7. ANONIMO says:

    segnalo che colle oppio è assediata da macchine parcheggiate in maniera selvaggia e dai parcheggiatori abusivi.
    va bene via merulana ma non tappatevi gli occhi.
    la gente degli uffici dei negozi delle scuole continua a venire in macchina, la sosta non è regolamentata ci sono decine di posti liberi senza tariffa e il piazzale delle terme di traiano è un enorme parcheggio abusivo.
    ci sono macchine anche dentro al parco
    svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  8. mauro says:

    per dovere di cronaca invito ad effettuare gli stessi reportage fotografici sulla direttrice via dello statuto-piazza vittorio-via emanuele filiberto, poi va bene deprecare la doppia fila e l’uso abnorme dell’auto privata, ma un aumento dei flussi di traffico e dei conseguenti disagi per i residenti obiettivamente esiste.

  9. Rita says:

    non toccategli la pedonalizzazione dei fori, a questi. Sarebbero capaci di fotografare via Merulana alle cinque del mattino pur di mostrarla sgombra e pulita.

  10. Geppo says:

    L’obiezione delle foto fatte di Domenica era prevedibilissima, ma Sessorium ha ampiamente documentato come anche negli altri giorni non ci sia nessun blocco come pure da alcuni lungamente gufato, o quantomeno nessun aumento della criticità rispetto agli anni passati: segno che Merulana e altre strade sono perfettamente in grado di smaltire i veicoli che prima passavano in Piazza del Colosseo anche perché molti automobilisti si sono già attrezzati con percorsi alternativi che girano ancora più al largo. Che Merulana in quanto una delle strade principali di Roma sia un po’ anche di scorrimento è inevitabile, tuttavia le velocità vanno assolutamente contenute nel limite del codice (in assenza di altri cartelli, 50orari in ambito urbano). Proporrei in una prima fase l’autovelox serale a campione tipo 1volta alla settimana per insegnare ad aspiranti piloti che la strada non è una pista, e in seconda battuta una bella corsia preferenziale con cordoli a centro carreggiata. Moto e maghine troverebbero nella corsia ridotta un deterrente alla velocità, e i bus finalmente arriverebbero più puntuali

  11. red says:

    dipende dagli orari e dai gironi non è sempre cosi ma lui fa le foto cosi repsto che certo che non c’è nessuno la domenica

  12. c. says:

    qualcuno del PD , ad esempio De Luca , si sta svegliando , e dice qualcosa di sensato , molto sensato . L’ascolterà qualcuno ?? purtroppo è sempre troppo tardi

  13. c. says:

    Athos De Luca e la metro C : Repubblica , Romatoday etc ….

  14. Roberto says:

    sempre stato a favore della pedonalizzazione. effettivamente perö attraversare (come faccio tutti i giorni piu volte al giorni) via merulana all’altezza di Santa Maria Maggiore è un bel rischio. Piu che gli autovelox credo siano necessari dei dissuasori (dossi artificiali) meglio ancora la preferenziale, che riduce notevolmente la velocitä dato che inibisce i sorpassi.

  15. Paolo says:

    Non è possibile installare dissuasori su strade come Via Merulana. Comunque ciò che “dissuade” moto e auto dal correre più di ogni altra cosa sono gli autovelox fissi, piccole colonnine nei luoghi strategici. Quindi subito il limite a 30 km come via Labicana e viale Manzoni, e la creazione di itinerari pedonali che promuovano il commercio di qualità e la sosta di turisti e visitatori lungo l’asse storico verso S. Giovanni.

  16. patrizia says:

    Io vivo a via statuto: da quando è iniziata la pedonalizzazione che poi pedonalizzazione non è… visto che taxi e atac vanno con i loro fumi a tutta birra, io non riesco più a respirare…. l’aria è satura di gas di scarico e ho spesso la nausea, soprattutto dalle 7 alle 10.30 e poi dalle 12.30 alle 13.30 e ancora dalle 17.30 alle 20.30 è davvero impossibile respirare senza incamerare quintali di piombo…. mi soffio il naso e trovo muco nero come il carbone e io non fumo

  17. Anonymous says:

    Come già detto da molti, l’unica soluzione è la corsia preferenziale protetta; eviti la doppia fila, i sorpassi e una sola carreggiata riduce le velocità

  18. Marcus says:

    Sessorium dice la verità.
    Il traffico su via Merulana non solo non è peggiorato, ma ora, grazie ad un minimo di contrasto della doppia fila è addirittura più fluido di prima. Probabilmente poi c’è gente che visto il blocco dei fori, si distruibuisce ormai su percorsi alternativi.
    Gli esercizi commerciali poi: quelli di qualità sono sempre pieni (vedi Panella), quelli “scamuffi” erano al limite della sopravvivenza prima e lo sono anche ora poichè i loro problemi risiedono forse nella scarsa qualità e varietà, piuttosto che nella pedonalizzazione dei fori.
    Per le macchine rumorose che sfrecciano veloce infine mettetevi d’accordo: il traffico ora è più congestionato o più veloce?…

  19. davide says:

    Marcus magari eri tu uno di quei commercianti che ora è costretto a chiudere per il drastico calare degli incassi poi volevo vedere se parlavi così. …

  20. giampaolo says:

    mah io dico quanto ci vuole a mettere due autovelox fissi, quelli con la colonnina. è difficile?sono finiti i soldi tra straordinari dei vigili e soldi per semafori nuovi e jersey?!?!?

  21. ANONIMO says:

    che vergogna la propaganda del merdaggero contro la pedonalizzazione del sindaco, oggi articolone in prima pagina sulla rissa successa (a loro dire) ieri tra i vigili e i cittadini con tanto di video che mostra 4 sfigati che hanno tentato di bloccare il traffico attraversando ripetutamente sulle strisce. dicono che c’è traffico…
    perchè prima no non c’era. vorrebbero tornare a come era prima con le file interminabili la sosta selvaggia perchè i loro incassi sono crollati
    una vergogna che questo giornale si pieghi a tali fini. senza sentire le altre campane.
    io penso che dovrebbero fare un ztl a via merulana e colle oppio o comunque limitare il parcheggio ai soli residenti come correttivo che attenui il traffico di quei trogloditi che si ostinano a non usare i mezzi pubblici. io sono residente e la macchina non la uso mai, c’è la metro a vittorio la metro b cavour colosseo la stazione termini con i capolinea, il tram, il trenino in via giolitti. si può fare mettetevelo in testa. basta macchine

  22. Andrea says:

    A chi si lamenta dell’invivibilità di Via Merulana, farei fare un giretto in quartieri come Magliana, strada che dovrebbe essere di dimensioni medie (considerando Roma), ma che ogni giorno è una bolgia di caos, rumore, macchine, clacson, smarmittate, vetri che vibrano per il passaggio quasi continuo di camion e autobus scassati del ’15-’18, specialmente durante le ore di punta, che sono parecchio estese durante la giornata.
    Ebbene, la gente ci vive da anni, decenni…e ci si convive, con tutto questo marasma insopportabile, la puzza e la polvere che polvere non è, ma è roba nera, che esce dalle macchine, dai camion e dagli autobus!
    Forse se anche in altri quartieri abitati da signorini e signorine cominciassero a capire cosa vuol dire vivere con traffico, rumore e zella 24h su 24, smetteranno di lamentarsi e chiederanno anche loro a gran voce metropolitane e in secondo luogo tram!
    Ma ne dubito…troppa è la stupidità….con le loro lagne da comodi borghesucci del centro, non si accorgono di quanto male facciano al restante 90% della città, grazie alla loro filosofia culocentrica…

  23. Marcus says:

    x Davide 21,24.

    Ma perchè il commerciante che prima non falliva, dopo la pedonalizzazione dei Fori fallisce?
    Me lo puoi spiegare per favore perchè sono un pò scemo e non l’ho capito?
    Quello che vedo è che gli esercizi commerciali di qualità continuano ad andar bene, quelli scadenti continuano comprensibilmente ad andar male.

  24. residente says:

    Basta girarci intorno. Spero che i commercianti non falliscano, che il Colosseo sia sempre più bello, che i ciclisti sfreccino sulle loro dueruote e che i fori richiamino quanti più turisti possibili.
    Ma, nello stesso tempo, spero che non aumenti il traffico, lo smog e l’inquinamento acustico in un intero quartiere… per una strada chiusa!
    Allora, si fa un bel piano di viabilità ecosostenibile (Ztl, percorsi alternativi obbligati, limiti di velocità ecc.).
    E non continuate a chiedere: ma se c’è traffico come si fa ad andare a velocità sostenuta?
    Che domanda è? Il volume di traffico generale è aumentato, ma basta la partenza dal semaforo di via labicana con strada libera di fronte, o la notte quando, ovviamente, le auto che girano in città sono di meno, che la gente sfreccia.
    E poi, bisogna aspettare un ingorgo per capire che ci sono più macchine?
    Secondo me, bisognerebbe calcolare il volume di auto che passano oggi nell’arco di una giornata e quelle che passavano prima della chiusura dei fori: così si calcola l’aumento di traffico.
    Aspettiamo l’ingorgo?

    Chi parla è gente egoista che non abita nel quartiere, vuole venirci in macchina (nonostante sia uno dei meglio collegati) e, secondo me, rosic pure un po’.
    Il perché, non lo so ancora…

  25. Anonimo says:

    Ma ragazzi é ovvio che la domenica mattina c’è poco traffico… Ma chi scrive ci vive nel quartiere??

    E’ altrettanto ovvio che quando il traffico è sostenuto c’è in media un terzo di smog, rumore e macchine in più di prima (prima c’erano due corsie, ora ce ne sono tre).

    Ed è ancora più ovvio che nelle ore NON di punta, una strada così larga inviti a correre, dov’è la contraddizione? Non c’è deterrente che tenga, siamo realisti, penso che viviamo tutti a Roma no?

    La preferenziale centrale richiederebbe attraversamenti pedonali regolati da semafori, il che peggiorerebbe la vivibilità per i pedoni. Ricordate che la strada è molto turistica visto che collega le due basiliche, Santa Prassede, Termini, Colosseo etc…Per non parlare di smog e rumore dei bus.

    Si tolga la terza corsia e si vieti l’immissione dalla Labicana. E’ l’unico modo per arginare i problemi di questa “pedonalizzazione” disastrosa.

Inserisci un commento



(facoltativo)