Subscribe via RSS Feed

Parking Piazza Vittorio. Le novità


Novità tra il ridicolo e l’incredibile oggi da Piazza Vittorio. Dopo il nostro articolo di ieri le cose sono cambiate, ma forse in peggio. Le auto appostate nella Piazza non se ne sono andate ma da quest’oggi espongono un beffardo permesso autorizzato dal Dipartimento Comunale di Tutela dell’Ambiente. Un permesso che acconsente al transito (non alla sosta, al transito) di ulteriori (attenzione, “ulteriori”) 22 vetture all’interno delle aree in asfalto (?) del Giardino di Piazza Vittorio. Dunque queste 22 vetture (più quelle autorizzate precedentemente) sono autorizzate a transitare dentro i giardini. Per montare il palco di un cinema il Dipartimento comunale ha autorizzato dunque l’ingresso dentro la Piazza di probabilmente una trentina di vetture che non solo transitano ma, inoltre, sostano. E sostano ben oltre i tempi di carico e scarico. Dovrebbero infatti soltanto entrare, eventualmente scaricare, e poi uscire a trovare un regolare posto auto, pagare il regolare ticket, rientrare a lavorare, montare, smontare, dirigere i lavori. Troppa fatica per gli organizzatori comportarsi per bene?
Restano i numeri fuori logica. Trenta mezzi per montare due piccoli palchi cinematografici e qualche stand gastronomico? Probabilmente per il grande concerto di Bruce Springsteen sono stati impiegati meno mezzi! Se fossimo nei panni del Primo Municipio una telefonata al Dipartimento per chiedere spiegazioni la faremmo… Anche perché le autorizzazioni, che hanno decorrenza 2 luglio, durano fino al 1 Settembre, dunque in assenza di un po’ di controllo, avremo la nostra Piazza Vittorio trasformata in autorimessa abusiva da queste auto “in transito” per due lunghi mesi. Con buona pace degli anziani, delle famiglie, de bambini che vorrebbero frequentare un giardino, non un parcheggio.

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (7)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    tutto cambia per restare come prima, ma non c’è al comune all’assessorato all’ambiente un assessora molto sensibile a questi temi ?

  2. giampaolo says:

    che schifo…rendono legale l’illegale

  3. Noonno says:

    Ma con la “MOTO KIMKO” cosa devono scaricare???

  4. ANONIMO says:

    bisognerebbe pubblicare nome e cognome del dirigente responsabile dell’ufficio che ha rilasciato il permesso
    e magari verificare se ha rapporti con chi usufruisce dei permessi…sono amici conoscenti parenti affini compagni di merende e mi fermo…

  5. Juppiter says:

    Ma che razza di incompetenti ci sono al Dipartimento Comunale di Tutela dell’Ambiente?
    Mandiamo subito una nota al Municipio e all’Amministrazione e vediamo come spiegano questa scemenza.

  6. marte says:

    …e fortuna che è stato votato un nuovo sindaco perché quello di prima era incapace…. :-( (((( Marino, vieni a farti un giro in bicicletta nel giardino di Piazza VIttorio !!

  7. Giorgio M olli says:

    …piazza Vittorio è il laboratorio di quanto peggio si può fare, il posto dove tutto è consentito, tollerato e favorito. È inotre il posto dove si misura la capacità delle persone a subire e sopportare vessazioni senza accennare ad una minima protesta o reazione. Forse fanno bene i no tav!!!!

Inserisci un commento



(facoltativo)