Subscribe via RSS Feed

Teoria e prassi del cassonetto assassino di Via Conte Verde

Vorrei segnalare, per chi fosse stato all’estero negli ultimi 8 mesi, la pericolosissima presenza di un cassonetto della spazzatura dei nostri operosi fratelli dell’AMA bellamente piazzato sulle -peraltro eternamente sbiadite- strisce pedonali di via Conte Verde. Noterete dalle foto come troneggia tronfio il cassonetto -ornato dai soliti demenziali graffiti opera di cerebrolesi che andrebbero presi a calci da mane a sera dai genitori- come è scientificamente posizionato per ostruire la vista di chi ha già ingranato la terza scendendo da Piazza Vittorio, come è criminalmente piazzato per provocare la morte di un bambino che distrattamente decida di attraversare la strada, magari per prendere un panino dall’alimentari di fronte. Prego di notare il potenzialmente micidiale passaggio dell’autobus. Ovviamente, il cassonetto non è nato sulle strisce, ma vi ci è stato portato -con entomologica pazienza e sudore della fronte- dai nostri praticissimi e determinatissimi fratelli orientali per liberare un postomaghina senza quelle fastidiose strisce blu che tante seccature provocano. Addirittura, un giorno, se ricordo bene, l’AMA ebbe l’ardire di rimetterlo al posto suo, ma l’affronto durò poco e inesorabilmente il cassonetto ritrovò la via dell’attraversamento pedonale. Anzi, vi dirò di più: queste foto risalgono a un paio di settimane fa. Ora il cassonetto è piazzato ancora più centralmente sulle strisce. Anche l’occhio vuole la sua parte: il feng shui applicato all’inciviltà urbana.
Luca

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (4)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Caterpillar says:

    ma ci sta ancora il fioraio sulle strisce pedonali a via merulana?

  2. Nancy McNally says:

    si anche lui ci sta ancora. era sparito per alcuni giorni piu o meno una settimana fa. Ricomparso da pochi giorni, perche mi sono quasi fatta fuori cercando di attraversare e andare a sinistra uscendo da via Galilei. In piu, lui non e’ assolutamente piccolo, e si mette davanti ai fiori bloccando sempre di piu la vista. Sulle strisce. E da pazzi.

  3. Caterpillar says:

    Allora stalkerate i vigili quotidianamente, se vivessi nei paraggi alzerei un casino. Con il fioraio è proprio mors tua vita mea!

  4. Luca says:

    Fausto aggiornamento sul cassonetto assassino: questa mattina alle 8 è stato rimesso a posto, a distanza di sicurezza dalle strisce pedonali. O è arrivata una segnalazione, o all’Ama leggono il blog: uno dei tre uomini dell’Ama che hanno riposizionato il cassonetto ha infatti commentato a lavoro finito “speriamo che era questo”. Ho anche imparato una cosa importante sul moto dei cassonetti: vanno spostati con movimento rotatorio.

Inserisci un commento



(facoltativo)