Subscribe via RSS Feed

Sapevate dell’apertura delle piscine comunali gestite da Atac a Piazza Vittorio?


E pensare che molti cittadini hanno già effettuato segnalazioni su segnalazioni. Evidentemente si sta sperimentando una nuovissima piantagione di zanzare per gli incipienti mesi estivi…

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (10)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. ANONIMO says:

    ma se atac non riesce neppure a far pagare i biglietti del bus come pretendere che tenga pulite le fermate.
    provare per credere gli utenti delle linee che transitano a p.zza Vittorio non sanno neppure che esistono i biglietti. il 99.9% sale e scende si siede sporca reclama senza aver pagato il biglietto. chi paga???????

  2. Anonymous says:

    Caro ANONIMO, gli eventuali controllori sul 5, sul 14 o sul 105 beccherebbero più cazzotti in faccia che biglietti timbrati, questo è il motivo per cui non ci sono i controllori.

  3. ANONIMO says:

    appunto anonimo e allora perchè scandalizzarsi della situazione delle fermate???
    bisogna rassegnarsi ad avere un servizio di trasporto gratis a disposizione di tutti, con mezzi fatiscenti sempre in ritardo sporchi lenti e chi più ne ha ne metta, e con le fermate periodicamente allagate.
    è un destino crudele !?!?!?!

  4. Patrizio says:

    Me cojoni e allora lo stato si dovrebbe piegare alla violenza. Visto che hanno sparato in piazza Colonna il governo si dovrebbe dimettere? O piuttosto bisognerebbe organizzare task forces miste controllori-polizia su queste linee? Non hanno competenza loro in caso di problemi di ordine pubblico? Semplicemente atac dorme!

  5. manlio carvili says:

    semplicemente non gliene frega niente a nessuno. a S. Giovanni poi ? il cortile di servizio della città ? figuriamoci…..

  6. Marcello says:

    I controllori beccherebbero più cazzotti? in tutte le città d’Europa problemi come questi vengono risolti e da noi no. L’Atac non ha dirigenti in grado di gestire un servizio che funziona oppure non c’è la volontà di farlo per tanti motivi di tornaconto di pochi.

  7. Lele says:

    Se davvero beccano più cazzotti che biglietti timbrati, basterebbe farli girare con il manganello. Vieni in Italia e non paghi il biglietto, posso capirlo. Stai lottando con tutte le tue forze per un futuro migliore, hai lavorato tutto il giorno e sei stanco morto, vuoi prendere i mezzi per non fartela a piedi. Se però te lo chiedo e inizi a tirare cazzotti, intanto torni a casa senza incisivi e poi ne riparliamo.

  8. ANONIMO says:

    scusate ma è chiaro come il sole! quella dei controllori che beccherebbero cazzotti in caso di multa è un falso problema messo in mezzo ad arte dai fannulloni dell’atac.
    non serve a nulla fare la multa ad un immigrato irregolare o a un italiano nulla tenente, è come multare un fantasma.
    è molto più semplice non far salire chi non ha il biglietto.
    ingresso porta anteriore, esibire e obliterare il titolo, non ce l’hai resti a terra e niente più cazzotti!!!

  9. giampaolo says:

    esatto, l’ingresso dalla porta anteriore risolverebbe i problemi. ma siccome è troppo semplice e logico non lo faranno mai!del resto, se gli ingressi della metro vengono lasciati incustoditi rendendo possibile l’accesso anche a chi non il biglietto, beh, di cosa ci meravigliamo…

  10. ANONIMO says:

    la differenza tra punire e prevenire all’atac non la conoscono.
    basta vedere le ridicole scene all’uscita della metro. squadroni di dieci e più persone a rincorrere i portoghesi, quando basterebbe 1 persona a sorvegliare l’ingresso per impedire l’accesso coi soliti trucchetti.

Inserisci un commento



(facoltativo)