Subscribe via RSS Feed

Sabato i mitici Pics hanno ripulito Piazza Vittorio. Per quanto durerà così?


Effettuato nuovo intervento questa mattina, sabato 16 marzo, di defissione manifesti abusivi sotto i portici di Piazza Vittorio Emanuele II nel tratto da Via Ricasoli a Via Mamiani dal personale del P.I.C.S. Oltre alla defissione è stato effettuato intervento di pulizia e disinfestazione con l’ausilio di personale dell’AMA Decoro. Si è proceduto inoltre a denunciare un’attività di affittacamere aveva abusivamente attaccato delle locandine nella località indicata in oggetto“.
Fin qui quello che ci hanno comunicato i Pics giusto l’altro ieri. Dopo qualche ora in redazione è arrivata una mail dagli amici del Comitato Carlo Felice con scritto indovinate cosa: “per la cronaca subito dopo l’intervento abbiamo staccato dalle stesse colonne 5 nuovi annunci! Ma se appunto agiamo in sintonia crediamo che la pessima abitudine di attaccare annunci ovunque verrà debellata… speriamo! Ma serve un minimo di continuità (come già detto anche per telefono) per cui ci aspettiamo un’altra bella ripulita almeno entro 2 settimane… Noi nel frattempo faremo la nostra parte“.

E dunque, condividendo l’auspicio del Comitato Carlo Felice auspichiamo che -come fanno con risultati eccellenti per i muri e per i graffiti- i Pics mettano nel loro “scadenzario” settimanale o bisettimanale anche un passaggio cadenzato e ritmato su Piazza Vittorio. Soltanto replicando le pulizie, soltanto facendo capire ai vandali che i loro annunci sono fatica sprecata, soltanto insistendo nelle denunzie contro chi affigge si può debellare un fenomeno assurdo e incomprensibile che, come tanti fenomeni, punta a considerare come cosa propria lo spazio pubblico e gli ambienti comuni.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (6)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Caterpillar says:

    La mano della civiltà!

  2. Antipop says:

    Non è una questione di mentalità, ma di sanzioni evidentemente non comminate. Sono sempre i soliti quattro stronzi che imbrattano (casaclown e localari sudamericani). Che facciamo, continuiamo così? I pics puliscono e il giorno dopo c’è di nuovo il solito schifo? Quanto costa alla collettività tutto questo?

  3. mnz says:

    Che meraviglia. Ora occore multare i primi volantini che vanno appesi, altrimenti tutto tornerà come prima.

  4. Patrizio says:

    Ottimo lavoro, ma è proprio necessario salire con un camion di 35 quintali sul lastricato?

  5. giampaolo says:

    complimenti ai pics. il problema però si risolve (se si vuole risolvere…)solo con controlli e multe. non ce ne sono alternative.

  6. Anonymous says:

    bè durato veramente poco. ora il portico e tutto il quartiere circostante è tappezzato dei manifesti del concerto di un gruppo musicale chiamato ‘la compagnia dell’anello’ che puzza di fascismo e casapound da un chilometro.

Inserisci un commento



(facoltativo)