Subscribe via RSS Feed

Coi furfanti che parcheggiano in curva a Via Statilia\Via San Quintino allora come la mettiamo?

Mettono in pericolo la vita delle persone. Parcheggiano lì per comodità, per ignoranza, per scrocco perché a Roma se parcheggi fuori dalle strisce blu non devi pagare nulla, anche se quel “fuori dalle strisce blu” significa in mezzo alla strada, mettendo a rischio la vita di chi passa.

Provenendo da Via Statilia lato Porta Maggiore il quadro è davvero inquietante: non si vede letteralmente nulla di chi proviene a tutta velocità da Via San Quintino. Un pericolo tremendo dovuto alla inciviltà della gente, certo, ma soprattutto a Comune e Municipio che in un contesto come questo dovrebbero essere obbligati a realizzare un arredo urbano decente. Potrebbero bastare poche, pochissime migliaia di euro per sistemare questo marciapiede e per salvare le persone che in questo incrocio, necessariamente, si trovano a rischiare la vita ogni giorno.
Nelle foto abbiamo ripetuto lo scatto, inquadrando il punto incriminato, per una serie di giorni di fila. Così da dimostrare quali siano le auto che ricorrono, che si approfittano ogni giorno della situazione.
Una serie di posti blu trasformati in isola di sicurezza, ma le auto sono rimaste sul posto indipendentemente da tutto. Dopo aver fatto sparire, come abbiamo ricordato qualche settimana fa, i newjersey in plastica che permetteva il rispetto del divieto di sosta.

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (27)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. oronzo says:

    Caro sessorium, purtroppo manca una foto dell’altro angolo, quello che permett di prendere ststilia da s.quintino. La situazione è identica con macchine messe ovunque in curva e sul marciapiede. Non è stato nemmeno reinstallato il segnale stradale che indicava la svolta a destra o il senso vietato su via s.quintino. Del resto, come più volte da me denunciato e riportato su degrado esquilino, la situazione per chi voglia camminare in zona è semplicemente tragica per abusi, stato dei marciapiedi e quant’altro. Ma non glie ne frega un emerito cavolo a nessuno. A mio avviso occorre organizzare la protesta in modo più incisivo.

  2. giampaolo says:

    Oronzo, per quanto riguarda lo stato dei marciapiedi mettiamoci l’anima in pace: ho scritto mail e mail agli uffici tecnici competenti del I municipio per chiedere il rifacimento dei marciapiedi di viale Manzoni, che più o meno sono disastrati come quel tratto di via Statilia, e sai dopo settimane cosa mi hanno risposto?la risposta più naturale (per loro) che c’è: al momento non ci sono fondi per interventi di sistemazione. Di fronte a questa risposta, che cosa fare?Sono d’accordo che in certi casi le proteste dovrebbero essere più incisive, ma che fare?Segnalarlo ai giornali?Altro?
    Sulla sosta selvaggia ho già espresso più volte il mio parere: responsabilità della polizia municipale (che ha un ufficio a 100 mt da dove sono scattate le foto) che non multa tassativamente e responsabilità di chi vuole il parcheggio della maghina davanti il portone di casa e non accetta il “disonore” di perdere un quarto d’ora di tempo a cercare parcheggio nelle vie limitrofe.

  3. Magica says:

    Non ci sono fondi? Ma se cominciassero a prendere sistematicamente la multa a tutta sta gente che fa i propri comodi fregandosene allegramente delle regole, a voglia di trovare fondi!

  4. Anonymous says:

    Sistemano i marciapiedi di chi dicono loro. La scorsa settimana sono stata al IX gruppo per una faccenda simile: cinque “funzionari” stile Alberto Sordi, due sigaretta alla mano (di cui una elettronica a onor del vero),dopo un’ora di accuse rivolte a questo noioso cittadino che continua a disturbare il loro ozio (“perché è salita? oggi è sabato. Siamo pure troppo gentili a darle retta” e via così sulle strade dell’eleganza),quando ho fatto notare che sulla mia strada due tombini erano stati sistemati e quello che segnalo (DA TRE ANNI…) no, mi sono sentita aggredire così dal “responsabile” (che si dichiara non competente!): “Che cce vuole venì a insegnà er mestiere a noi”?

  5. oronzo says:

    continuo ad insistere che i soldi non ci sono solo per questa zona, viale manzoni compreso ahimè. Qualcuno si prenda la briga di passare per viale Giotto e veda come hanno rifatto marciapiedi e panchine in travertino lungo le mura. Oppure si faccia una passeggiata in viale aventino dove alcuni lavori sono ancora in corso e veda cosa vuol dire marciapiedi. Certo pare che ci abiti Cosutta (ex ex ex ex parlamentare, comunista, democratico etc.)

  6. pinky says:

    in quell’angolo fotografato le auto in sosta vengono multate quasi tutti i giorni , ma a nulla serve … piuttosto io e tanti altri inizieremo una battaglia per la chiusura delle fontanelle, basta con questo inutile spreco d’acqua e con la ridicola tradizione dei nasoni

  7. Anonymous says:

    Stupidaggini. Le fontanelle a Roma sono necessarie per evitare che le tubature scoppino per la pressione. infatti provano a chiuderlee e poi sono costretti a lasciare sempre qualche sfogo.
    L’acqua non si “spreca” perché c’è ricircolo, ma queste fandonie servono ad aumentare le bollette.

  8. Xeno says:

    Pinky ma come fai a dire che le macchine vengono multate, se a parcheggiare sono sempre gli stessi?

    Le possibilità sono queste:
    1) i vigili arrivano, fischiano, fanno un po’ di carnevale ecc, e poi fanno FINTA di multare, perchè tanto non gli va (altrimenti starebbero sempre a scrivere, visto che Roma è tutta un immenso parcheggio abusivo)

    2) i vigili multano davvero però le macchine appartengono a Tafazzi che continua a parcheggiare lì.

    3) non si è mai visto un vigile nè una multa.

  9. pinky says:

    le multe ci sono !! oggi come ieri e come quasi ogni giorno ci sono le multe sulle auto in sosta lì vicino al tabaccaio , mentre le fontanelle vanno , quanto meno , chiuse con un rubinetto funzionante e per quanto riguarda un eventuale scoppio di tubature è impossibile , perche i tubi sono un colabrodo , c’è dispersione d’acqua sia nelle condutture interrate , che in quelle in superficie , causando , tra l’altro , pozze d’acqua dove si annidano le zanzare tutte l’anno , fidati , parlo con cognizione di causa…..

  10. Anonymous says:

    Boiate, chi viene multato non la rimette in divieto, fanno solo un po’ di carnevale.

  11. Patrizio says:

    4) Pinky è la proprietaria di una delle auto e ci vuole convincere che <>

  12. pinki says:

    caro patrizio , ho un bel garage di proprieta’ sotto casa dove metto la mia unica auto che posseggo!

  13. pinki says:

    ecco ora una pattuglia dei vigili sta multando le auto in sosta all’angolo per permettere alle auto che vanno a spendere dal tabaccaio di sostare poi brevemente li’! Mentre Via Statilia davanti alla polizia e’piena di auto in seconda fila mai multate!

  14. Anonymous says:

    Penso che non ci sia bisogna di dare il via a una querelle per stabilire che i vigili romani sono corrotti come la mozzarella rumena.

  15. Anonymous says:

    Penso che non ci sia bisogno di dare il via a una querelle per stabilire che i vigili urbani di Roma sono corrotti come la mozzarella rumena.

  16. pinki says:

    saro’breve : le auto in sosta in quel punto sono pericolose , possono creare incidenti ed e’ giusto che vengano multate , come sarebbe giusto e doveroso multare quelle in seconda fila davanti alla sede della polizia e sarebbe giusto che qualcuno , ad esempio i vigili, si preoccupasse delle condizioni fatiscenti del balcone sopra groupama , stesso angolo delle auto in divieto di sosta . Quel balcone e’ pericoloso almeno quanto le auto in sosta che impediscono la visuale ……..

  17. Anonymous says:

    Eh, embè? Ogni volta che si sottolinea un omesso intervento dovete elencarne altri 27000 non compiuti, sul solito filone benaltrista?
    Intanto le auto in sosta vietate vanno multate, se magari lei intanto segnalasse con esposto il balcone fatiscente, potrebbe anche lamentarsi.

  18. pippi says:

    A me sembra che ci sono cose più interessanti che stare sempre a parlare di quell’angolo con le auto in sosta , che poco poco c’e’ un interesse privato di chi solleva tal grave situazione così” grave” ??….

  19. Degrado Esquiilno says:

    Esiste un mondo, molto lontano da te Pippi, in cui i cittadini si muovono senza un tornaconto diretto e senza nessun “interesse privato”. Sappiamo bene che per te è inconcepibile, ma qui l’unico interesse è per il rispetto e la legalità. E per la sicurezza stradale. Termini a te ignoti, ecco perché non riesci a capire il quadro e fai dello squallido benaltrismo. Quando tu o qualcuno della tua famiglia morirà ammazzato su questo incrocio a causa della scarsa visiblità, parleremo del quoziente di gravità di queste auto in sosta selvaggia. Affare fatto? Restiamo in attesa del lieto evento…

  20. giampaolo says:

    mamma mia pippi ma stiamo ancora così?ancora con i discorsi che ci sono cose più interessanti?facci un elenco degli argomenti di cui si può o non si può parlare…e poi scusa ma viene da pensare male: forse una delle macchine in sosta vietata è la tua?

  21. pinky says:

    ma perchè non ve la prendete con le auto in seconda fila a via statilia che causano intralcio alla circolazione e coda al semaforo e quindi smog ,che uccide più degli incidenti a quell’angolo…. (non ce ne sono ancora stati da quando è stato ripristinato il vecchio senso di marcia ).Nessuno mi toglie dalla testa che c’è qualcuno che abita sopra a quell’incrocio , a quell’angolo sopra al tabaccaio e groupama , che fa di questa pseudo battaglia civile un uso personale , non so a che pro , forse gli danno fastidio le auto in sosta sotto al balcone….

  22. Degrado Esquiilno says:

    Cioe’ questo bandito di pinky pur di difendere la propria ridicola macchinetta parcheggiata in curva arriva a invitarci a pigliarcela con la doppia fila!? Ovvero ciò che facciamo un giorno si e uno no!? E sugli assassini parcheggiati in curva invece dovremmo tacere perché, ancora, non hanno creato incidenti!? Ma povero malato di mente, ma ti rendi conto di cosa dici???

    Abitare sopra la tabaccaio? Ma quando mai!!! E’ da 2007 che pubblichiamo denunce, ogni santo giorno, abitiamo sopra ad ogni denuncia? E quante cazzo di case abbiamo allora???

    Ripeto: al di fuori del tuo squallido mondo esiste tanta gente che si impegna, denuncia, si batte per la legalità anche quando questa cosa non riguarda ciò che c’è sotto casa propria. Sappiamo perfettamente che per te è inconcepibile vivere al di fuori dell’ignoranza e dell’egoismo, ma è così…

  23. giampaolo says:

    mamma mia che tristezza…scusa ma perchè pinky non ti armi di macchinetta fotografica, scendi in strada e vai a fare le foto alle macchine che dici tu, quelle in doppia fila a via statilia?non capisco perchè denunciare una cosa debba escludere il denunciarne un’altra…bah…e poi scusa con la tua logica si dovrebbe intervenire solo dopo che c’è scappato l’incidente?!?!

  24. pinki says:

    come e’ divertente provocare! Ho fatto tante foto e denunce con risultato negativo ….

  25. Anonymous says:

    Ma cooome Pinki, fai le denunce sulle macchine in doppia fila? con tutti i problemi che ci sono nel mondo! In Burkina Faso muoiono di fame!

  26. pinki says:

    hai ragione meglio morire di cancro a Roma x i gas di tubi di scappamento sotto le finestre a causa del blocco che si crea con le auto in seconda fila della polizia…… E con questo chiudo e auguro a tutti BUONE ELEZIONI

  27. Anonymous says:

    Ma che cavolo c’entra? Vi prego, ripristinate l’ora di logica filosofica obbligatoria alle superiori, sembra di parlare coi vasi di coccio.

Inserisci un commento



(facoltativo)