Subscribe via RSS Feed

Se la Polizia Municipale si comporta così è lecito perdere ogni speranza


Un’auto della Polizia Municipale è rimasta ferma per circa un’ora a Piazza Vittorio, a luci spente, in questo modo, in doppia fila rispetto ad altre auto che a loro volta erano già, tutte, in divieto di sosta in quanto parcheggiate accanto all’orecchia appositamente realizzata per impedire la sosta.
Notare il furgone verde, che ormai è parcheggiato lì sistematicamente in quanto “di servizio” alla bancarella che sta sul marciapiede: è un magazzino a costo zero per gli ambulanti. Idioti coloro che magazzini e cantine se li pagano profumatamente. Ma soprattutto notate il povero ciclista che deve arrivare in mezzo alla strada per poter proseguire visto che l’intera carreggiata è occupata dal parcheggio criminale della vettura dei Vigili. Una scena che non trova giustificazione per qualsivoglia emergenza peraltro non segnalata con sirene e lampeggianti…
E’ il colmo, non se ne può più ! I primi a non rispettarle e ad assumere comportamenti arroganti sono proprio quelli che dovrebbero far rispettare le regole! I Vigili Urbani non ci sono mai e quando ci sono si comportano peggio dei più indisciplinati; e non è un caso, perché già qualche tempo fa vi ho mandato foto di una situazione analoga addirittura con due macchine dei Vigli nella stessa posizione una domenica mattina… Lì per caso c’è un bar di quelli che fanno prezzi agevolati?
Paolino

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (23)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. mnz says:

    Sono stanco di sentire RIFORME dai politici, ma sicuramente con i vigili andrebbero fatte immediatamente. O cominciano a far rispettare la regole, la legge, le norme, o si scioglie il corpo per risananare il debito pubblico. Basta con questa farsa alla romana! Come MAI possono pretendere rispetto dai cittadini che sono stanchi di vedersi presi in giro.

  2. Roberto says:

    Buongiorno, a proposito di parcheggi, vorrei condividere quanto mi è accaduto sabato nello stesso lato della strada. La mia auto si trovava regolarmente parcheggiata sulle strisce blu (cerco di utilizzare l’auto il meno possibile e di parcheggiare sempre in modo ineccepibile). Sabato sera non l’ho trovata: me l’avevano rimossa per via della manifestazione di auto storiche, mi hanno detto che c’era un avviso posizionato ben 2 giorni (2 giorni!!!) prima. ma è normale? non è un sopruso? oltre a essere stato bloccato sabato, ho dovuto perdere domenica mattina per andare a ritirare l’auto e in più ho pagato una multa salata! io cerco di minimizzare l’uso dell’auto e di parcheggiare sempre in maniera ineccepibile, però certe cose sono veramente frustranti! quale dovrebbe essere il comportamento corretto? andare tutti i giorni a verificare che non sia stato messo un avviso di rimozione?

  3. Anonymous says:

    Ma perché avete ancora qualche speranza?
    Il vigile romano è l’immagine del romano medio anzi del meridionale medio, è una categoria senza speranza.

  4. Anonymous says:

    tutta roma sta sprofondando nella melma
    una città alla deriva

  5. anonim says:

    A me, di fronte al mercato Esquilino mentre attraversavo sulle strisce pedonali, la macchina con 4 vigili a bordo non solo non mi ha dato la precedenza, ma mi ha fatto fare un veloce passo indietro altrimenti mi falciava. Non aveva sirena o altro, erano solo tutti intenti a discutere. Manco scusa hanno chiesto.
    Bah ??

  6. Anonymous says:

    Io ho segnalato a due vigili un cantiere abusivo vicino al loro comando, me ne stavo andando al lavoro tutta contenta di aver fatto il mio dovere di cittadina, e uno dei due, alto due metri e largo tre, mi ha afferrato per un braccio chiedendomi i documenti e mi voleva arrestare, non è uno scherzo.

  7. bruy says:

    Anch’io sono stato velatamente minacciato da un vigile (“ah abita qui, lei? allora ci rivedremo sicuramente!”), mentre segnalavo un’infrazione di sosta vietata…

  8. Valerio says:

    tocca a me…via flavio stilicone, strada parallela alla tuscolana che DOVREBBE decongestionare il traffico della tuscolana stessa…
    invece è un mattatoio di sosta vietata dove la gente, in due metri di spazio, parcheggia pure affianco ai cassonetti, perchè tanto “le maghine ce passanoohhh”

    segnalo ai due vigggili la macchina che sosta in curva e loro: “non dica a noi come dobbiamo lavorare”

    hanno ragione, non servono i miei suggerimenti su come prendere il caffè e fare i cafoni con la gente in orario di servizio.

  9. Lorenzo says:

    Scusate, io spesso vedo pattuglie dei Carabinieri o della Polizia di Stato parcheggiate su strisce pedonali, in doppia file, in curva, tutti illeciti sanzionati dal codice della strada, eppure non leggo mai che questi episodi vengono da voi citati, mentre quando si tratta di criticare la polizia municipale, fate a gare a chi fa prima!

  10. anonim says:

    @lorenzo??? ma che stai a di? Cosa vuol dire che la Polizia di Roma Capitale è autorizzata a fare come vuole dai Carabinieri???

  11. Lorenzo says:

    No, mi chiedo come mai questo accanimento contro la polizia municipale, quando spesso a roma si vedono auto di altre forze dell’ordine parcheggiate in barba al codice della strada, ergo due pesi e due misure?

  12. ACAB says:

    ACAB

    (devono morire violentemente)

  13. marte says:

    Lorenzo, se tu seguissi questo blog assiduamente avresti visto che abbiamo – io per primo – documentato anche quegli abusi…il fatto è che è più facile beccare quelli della Municipale, perché ne fanno in continuazione ! Credimi, quello che vedi pubblicato è solo un “estratto”, perché altrimenti bisognerebbe dedicare loro l’intero spazio disponibile.

  14. Bei genitori che si ritrovano sti ragazzini says:

    Per competenza e numero il rilevamento delle infrazioni stradali è il primo compito della polizia municipale, che eventualmente può richiedere la collaborazione di altre forze del’ordine.
    Quindi sì, l’anarchia, la negligenza e altro sono condivise, dove più dove meno, e con qualche nobile eccezione, permettetemi, ma il primo filtro tra guaio e soluzione in città sono-dovrebbero essere- i vigili.
    I vigili dovrebbero segnalare i guasti stradali al municipio e al comune, ed eventualemente evidenziare le anomalie dei lavori compiuti dalle ditte; i vigili dovrebbero allertare la giudiziaria per le occupazioni; i vigili dovrebbero chiedere la collaborazione della finanza per l’abusivismo diffuso. E via discorrendo.
    Per la maleducazione invece, devo dire che ancora mi sembrano imbattibili, ma forse sono stata sfortunata.

  15. Lorenzo says:

    Il Codice della Strada dice ben altro: l’art.12 del codice assegna le funzioni di polizia stradale in primis alla polizia di stato e ai carabinieri (commi a e b), in secundis alla polizia municipale (comma d ), quindi quando una pattuglia dei carabinieri passa in una strada con le macchine in doppia e tripla fila, oppure quando vede una macchina passare l’incrocio col rosso, se non interviene, sta commettendo un reato, omissione di atti d’ufficio!
    Lo stesso dicasi ovviamente per la PM, ovvero se due Vigili Urbani vedono una rissa o qualsiasi altro reato penale o amministrativo, devono intervenire perchè sono Pubblici Ufficiale e Agenti di PG…

  16. Lorenzo says:

    E poi vorrei dire a “Bei genitori che si ritrovano sti ragazzini” che il nucleo di polizia giudiziaria (veda che cosa è leggendo l’art.55 del codice di procedura penale) della polizia municipale fa parecchie indagini di polizia giudiziaria nella repressione dei reati di sua competenza, ovvero abusivismi edilizi, reati contro ll’ambiente la natura e gli animali, omicidio colposo da incidente stradale, omissione di soccorso, ubriachezze moleste e guida in stato di ebrezza, evasione scolastica, campi nomadi, occupazioni abusive di alloggi Ater, e posso continuare con 1000 altri esempi! Se pensate che le uniche funzioni svolte dalla polizia municipale si riducano ad allertare gli uffici tecnici per le buche stradali, beh forse bisogna informarsi un pò!
    Un saluto

  17. Anonymous says:

    Queste sono chiacchiere, la verità è che la polizia municipale ha un ufficio speciale di polizia giudiziaria che lavora a titolo coordinato e/o subordinato all’autorità giudiziaria, ma non è certamente il compito prioritario.
    Ecco gli uffici di riferimento del corpo di polizia municipale di Roma.

    Polizia Stradale
    Viabilità
    Sicurezza
    Qualità dell’aria
    Polizia Amministrativa
    Affissioni e Pubblicità
    N.A.E
    Tutela Ambiente
    Controllo Urbanistico
    Tutela Animali

    Come è evidente, ampio spazio è riservato, CON INTERI UFFICI, al controllo dell’ordinato svolgersi del decoro urbano e della sicurezza stradale.

    Ecco cosa riporta wikipedia:

    Le funzioni della polizia municipale sono specificate dalla Legge Quadro (Legge 7 marzo 1986, n. 65), del d.P.R. 616/1977 relative alla materia «polizia locale urbana e rurale» che concernono le attività di polizia che si svolgono esclusivamente nell’ambito del territorio comunale e che, ai sensi del d.lgs. 31 marzo 1998, n. 112 non siano proprie delle competenti autorità statali attribuite dalla Costituzione e dalle leggi di attuazione.

    L’attività di vigilanza, prevenzione e repressione della polizia municipale, in ambito amministrativo, civile e penale, è sviluppata in modo peculiare essenzialmente nei seguenti settori:

    Polizia locale in riferimento alle leggi, ai regolamenti ed ordinanze del comune (circolare Ministero dell’Interno n.3/87 del 02 marzo 1987).
    Polizia giudiziaria, rivestendo la qualifica di agenti e ufficiali ai sensi dell’art.57 co. 3° del codice di procedura penale e ai sensi dell’art.5 co.1 lett.c L.07 marzo 1986 n.65 vedi anche circolare ministero dell’interno n.557/PAS/5845.10182.A(1) A del 28 giugno 2010 ed in riferimento all’interpretazione autentica vedi adunanza plenaria Consiglio di Stato Sezione I n.448/2001 del 16 maggio 2001 ed anche Cassazione, sez. II, n. 5771/2008.
    Funzione di polizia stradale nel territorio di appartenenza, come indicato dall’art.12 co.1 lett.f codice della strada.
    Attività produttive, annonaria.
    Edilizia, urbanistica, tutela ambientale.
    Sanità locale, con l’esecuzione, tra l’altro, in funzione di supporto al personale tecnico specialistico dell’amministrazione sanitaria, del A.S.O. e T.S.O..
    Polizia veterinaria.
    Polizia mortuaria.
    Polizia tributaria, con riferimento ai tributi imposti dall’ente locale.
    Vigilanza sull’igiene, ambiente, alimenti, bevande.
    Accertamenti e informazioni relativi alle attività istituzionali dell’ente locale, come gli accertamenti anagrafici.
    In alcune città, generalmente quelli delle grandi città, vi è l’istituzione di nuclei specializzati, come ad esempio quelli nella lotta al degrado urbano, nella tutela del trasporto pubblico locale, nella polizia tributaria in ordine ai tributi locali; inoltre in alcune comuni sono istituiti gruppi cinofili che affiancano altri vigili nelle loro specifiche iniziative.

    Quando sono in servizio, nell’ambito territoriale dell’ente di appartenenza, gli agenti di polizia municipale rivestono la qualifica di:

    agenti o ufficiali di polizia giudiziaria nei limiti suindicati per competenza per materia, per territorio e nell’orario di lavoro (servizio);
    svolgono il servizio di polizia stradale, ai sensi dell’art. 12 co. I lett. f) codice della strada Decreto Legislativo n.285/1992 nel territorio di competenza (è opportuno ricordare che non esiste qualifica di polizia stradale ma è un servizio di polizia);
    svolgono funzioni di pubblica sicurezza ausiliarie ai sensi degli artt. 3 e 5 L.65/1986 e rivestono la qualifica di agenti di pubblica sicurezza se nominati dal Prefetto su istanza del sindaco.
    Le funzioni di polizia giudiziaria sono svolte alle dipendenze dell’Autorità giudiziaria e secondo i limiti territoriali e temporali; possono essere distaccati in apposite Sezioni di polizia giudiziaria presso le Procure della Repubblica.

    Gli operatori di polizia municipale rivestono, nell’ambito del territorio di competenza indicato all’art.6 del Codice della strada la competenza generale in ordine all’espletamento del servizio di polizia stradale, ai sensi dell’art. 12 del C.d.s, nell’ambito del territorio urbano e sulle strade extraurbane di proprietà dell’ente da cui dipendono come definito all’art. 2 co. 9° e del Codice della strada (difatti, l’art. 372 co. 5° del Regolamento di esecuzione del C.d.s. prescrive che, sulle autostrade, i raccordi autostradali e le strade extraurbane di grande collegamento, il servizio di prevenzione e accertamento delle infrazioni alle norme che ne regolano l’uso, è svolto di regola dal personale della Polizia stradale, specialità della Polizia di Stato, ovvero da personale dipendente dalla Amministrazione dello Stato).

    Il pacchetto sicurezza d.lgs. 92/2008 convertito in legge n. 125/2008, prevede l’inserimento come referente privilegiato gli appartenenti alle polizie municipali, consortili, locali, montane, ecc. per conto del sindaco per le Forze di polizia e dell’ordine.

  18. Anonymous says:

    Ciò detto, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, e normalmente non fanno niente di tutto quello che dovrebbero, neppure su sollecitazione.

  19. Anonymous says:

    Vero è che anche polizia e carabinieri sono deputati al controllo stradale, ma se è il vigile che si dispone all’incrocio, e se viene definito agente di polizia locale, il motivo è che il controllo continuativo spetta (spetterebbe) a lui.

  20. Lorenzo says:

    Anonymous, mi dispiace ma continuo a non capire questo accanimento nei confronti della polizia municipale, e non sopporto questa moda di fare di tutta l’erba un fascio, sembra che su 6500 Agenti e ufficiali di PM 6499 sono fancazzisti all’ennesima potenza!!!
    Inoltre il Corpo dei Vigili Urbani di Roma è sotto organico, servirebbero altri 1500 Agenti per completare l’organico, e mai nessuna forza politica che ha governato la città si è preoccupata di risolvere, o almeno ridurre il più possibile, questo problema!
    Inoltre Anonymous il servizio di polizia giudiziaria espletato dalla polizia municipale è subordinato e coordinato dall’Autorità Giudiziaria e dalla Magistratura allo stesso modo dei servizi di polizia giudiziaria svolti dalla polizia o dai carabinieri, perchè la PG è il braccio operativo della Procura della Repubblica, e anzi spesso ( e per fortuna, perchè l’unione fa la forza!) polizia, carabinieri e vigili urbani effettuano attività congiunte di polizia giudiziaria! Se tu pensi (possiamo darci del tu?) che le indagini per arrestare un pirata della strada vengono affidate alla polizia municipale, e che ogni giorno più di un pedone viene investito e non soccorso, oppure le indagini svolte dalla polizia municipale di roma e da quella di ciampino che hanno portato all’arresto di vari funzionari della motorizzazione civile di roma che vendevano patenti a stranieri che non conoscevano nemmeno l’alfabeto italiano, dopo indagini durate settimane, oppure le attività di polizia amministrativa volte a tutelare il consumatore, o quegli incivili che usano il pass disabili del parente deceduto da anni e così via, o ancora le attività di polizia giudiziaria nei reati ambientali, incendi boschivi ecc!
    Io spesso scrivo alla polizia municipale, segnalando affissioni abusive, chiedendo controlli per sanzionare chi non fa la raccolta differenziata o non raccoglie le deiezioni canine, e spesso intervengono, soprattutto i Pics Decoro, che comunque sono 30 agenti per 20 municipi, quindi fanno quello che possono!

    E spesso mi è capitato di assistere a persine che chiedevano ad una pattuglia di carabinieri o della polizia di sanzionare delle auto in doppia fila, e i tutori dell’ordine rispondere che “non era di loro competenza e che bisognava chiamare la municipale”, ecco iniziamo a sfatare anche questi luoghi comuni…
    In tutto ciò ci tengo a precisare che non sono un Vigile Urbano…

  21. Anonymous says:

    Da circa tre anni (non tre giorni) segnalo un tombino rumoroso, e i vigili del IX fanno orecchie da mercante; da circa tre anni denuncio gli extracomunitari che spacciano in zona, ma i vigili mi hanno scritto che non li vedono, loro! Oggi ho chiesto un’informazione in merito a un intervento richiesto per centralino, e mi hanno chiesto l’accesso agli atti dal municipio! Alle mie proteste mi hanno sbattuto il telefono in faccia; alle richieste di informazione sulle prassi in uso al centralino generale, mi hanno risbattuto il telefono. Un paio di mesi fa sono stata bloccata come una criminale da un vigile perché ho segnalato un illecito nei pressi del loro comando, e prima hanno cercato di portarmi in caserma, poi mi hanno accusato di ignobili falsità.
    Certo che tra le forze dell’ordine c’è veramente qualunque cosa, basta leggere i giornali o guardare in strada, ma a stilare una graduatoria direi che i vigili sono senza dubbio in pole position.

  22. Anonymous says:

    i ,,vigili ,,con ,l’auto velox ,,mi ,,hanno ,,multata ,,certo ,,ho ,,torto ,,correvo ,,a ,,60,,orari ,,limite ,,5o ,,loro ,,erano ,,sul ,,marciapiede ,,ma ,,è ,,normale ,,se ,,ci ,,sono ,,gli ,,automobilisti ,,siamo ,,in ,,multa ,,e ,,loro ,,non ,,è ,,giusto ,,mi ,,chiarite ,,devo ,,pagare ,,duecento ,,euro ,,non ,è ,,giusto ,,,grazie

  23. franko says:

    come direbbe fantozzi, e non rido, è una cagata pazzesca!

Inserisci un commento



(facoltativo)