Subscribe via RSS Feed

Provare a camminare da San Giovanni a Santa Croce. Una performance estrema in un video


I soldi per rifare i marciapiedi secondo la normativa, ovvero con le ‘orecchie’ agli angoli, c’erano, almeno in parte, e sono scomparsi appena è apparsa la Giunta di Renata Polverini in Regione (erano stanziamenti regionali). Poi si è capito, con quei 700mila poveri eurini, cosa ci hanno fatto: vedi alla voce Franco Fiorito, “Ulisse” De Romanis, “Ostriche&Champagne” e così via…

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (4)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. oronzo says:

    Solo l’intestazione è sbagliata. Il titolo giusto è “camminare all’esquilino”e c’è anche di peggio. Ho 72 anni cammino quanto più posso, detesto dovere a volte usare la macchina e dovunque vada trovo la stessa vergognosa situazione, più volte denunciata e mai affrontata da chi di dovere. Ma che ci leggiamo solo fra noi?

  2. Tramvinicyus says:

    Io toò sempre detto fio mio co sta videocammera, e sur motorino e a piedi e da dentro ootantacinque…stattento che vai per teraaaaaaaaaa!!! Guarda ndo metti i piediii!

  3. Falorno says:

    Una cosa che può servire a evitare alle macchine di parcheggiare sulle strisce sono quegli angoloni asfaltati rialzati, ora non so dire il nome tecnico. Quelli che stanno nel quartiere prati, ad esempio in via dei Gracchi, per capirci.
    Oltre a bloccare le macchine farebbero guadagnare spazio ai pedoni, spazio in cui si potrebbe mettere una panchina.

  4. Anonymous says:

    Una cosa può servire, una bella caterva di esposti, ma pare che non vi entri in testa. Andate a vedere cosa hanno fatto oggi sui marciapiedi quegli schifosi occupanti abusivi nella motorizzazione civile di via Nola, non si poteva camminare.

Inserisci un commento



(facoltativo)