Subscribe via RSS Feed

Il grande bluff: a Roma si parcheggia male perché non ci sono i posti. Ecco le prove che non è così


Quasi tutti a Roma tendono a giustificare la sosta selvaggia, la doppia fila, l’auto in curva, la vettura sulle strisce, sul marciapiede o di fronte allo scivolo per i portatori di handicap perché “nun ce stanno i posti”. Ebbene d’ora in avanti girategli questo articolo e soprattutto questo video dove, semplicemente con una rapida passeggiata all’Esquilino, si dimostra il vero motivo per cui a Roma si parcheggia male: inciviltà delle persone che non viene repressa da chi dovrebbe farlo & arredo urbano da quinto mondo.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (28)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Giampaolo says:

    esatto. a roma si parcheggia male perchè non ci sono posti davanti al portone di casa!!!

  2. gent says:

    si parcheggia male anche perché gli ausiliari passano e fanno le multe sulle strisce blu, i vigli invece si vedono una volta ogni morte di papa

  3. Falorno says:

    va bene ragazzi queste cose sono sbagliate. però è un dato di fatto i posti scarseggiano in altre zone dell’esquilino (piazza vittorio, via merulana, via gioberti ecc)

  4. anonimo says:

    Anche se non ci fossero posti, giri in macchina finche non ne trovi uno LEGALE. Come si fa in TUTTE le città del mondo. Non e’ che Roma dev’essere tappezzata di posti parcheggio. Se scegli di guidare la macchina, devi essere pronto a perdere tempo a cercare parcheggio: e’ un fatto.
    Se io devo andare in bagno non e’ che cago per strada perché non trovo un bagno subito.
    Non capisco perché certe persone giustificano così l’incivilita.

  5. Giampaolo says:

    caro anonimo è una dura battaglia: il posto in doppia file/divieto di sosta/sul marciapiede davanti lo zerbino di casa è troppo troppo comodo…

  6. Andrea2001 says:

    Qui non si tratta di abbodanza di parcheggi, quello che emerge è la stortura generata dal fatto che gli ausiliari controllano solo le strisce blu e la municipale è assente.

    In questo modo chi non ha il permesso preferisce lasciarla in divieto di sosta anche se ci sono parcheggi liberi a pagamento.

    Succede giornalmente anche nella mia IX circoscrizione.

    La soluzioni è di una banalità incredibile, consentire agli ausiliari controllare anche i divieti di sosta.

  7. sessorium says:

    Questo sarebbe possibile se in Italia non ci fosse una magistratura sempre dalla parte dei criminali e non delle persone per bene. Ci sono decine di sentenze che impediscono agli ausiliari di farlo. Sentenze mai impugnate dai Comuni, anzi il comune di Roma ultimamente ha tolto agli ausiliari la possibilità di sanzionare la doppia fila su striscia blu. Prima lo potevano fare, ora non più.

  8. velia says:

    qualche posto libero c’è solo nelle strade buie dove è pericoloso sostare , rischi di non trovare più l’auto o di trovarla coi vetri rotti….. maggior controllo per le strade e vedi come non cagano accanto alle auto e non le sfregiano con la frequenza di ora

  9. oronzo says:

    Sono i vigili urbani che non fanno un ca…Stasera in via machiavelli angolo Ferruccio due macchine in curva sulle strisce e di traverso. Passano vigile e vigilessa e manco le vedono.

  10. Lello says:

    Un corretto arredo urbano risolverebbe i due problemi (magistratura e vigili).

    Chiunque voglia governare questa città, e non starla a guardare mentre affonda come ha fatto Alemanno, dovrebbe iniziare da qui.

    Questo va preteso dai futuri candidati.

  11. ndrea says:

    in questo caso direi che si sostiene una grossa corbelleria.
    cercate parcheggio in zona labicana-manzoni la sera, quando tutti sono rientrati dal lavoro.
    fatelo il video.
    dovrete farvi tutta labicana, mezza manzoni, s.giovanni in laterano, bonghi, muratori e qualcos’altro un paio di volte per parcheggiare legalmente.
    Eddai….

  12. Falorno says:

    Comunque fosse per me abolirei totalmente gli ausiliari e metterei solo la municipale.

    E’ assurdo che la riscossione delle strisce blu sia affidata ad una società privata.

    I vigili urbani ce ne sono, e sono tanti, facessero il loro lavoro!

  13. Anthony says:

    La rabbia ancora molto di più quando tu hai parcheggiato sulle striscie blu, quelli accanto a te sui marciapiedi, passa la ZTL e multa soltanto te perchè ti è scaduto il tempo, mentre quelli sui marciapiedi godono del perdono!! Democrazia alla Romana!!! Via di Porta Maggiore minimo 8 macchine parcheggiate sui marciapiedi e passaggi disabili, ma i vigili NON PASSANO mai, e anche quando vengono chiamati, ti credono pazzo!! Welcome to Rome!!

  14. mnz says:

    Via di Porta Maggiore e nelle stesse condizioni ogni giorno. Il vero male e la vera ingiustizia è quando poi, passa la ZTL e multa le macchine perchè è scaduto il tempo a quelli legalmente parcheggiati, mentre quelle macchine accanto sui marciapiedi vengono perdonati quasi premiati per essere “furbi”!. Questa per me è la solita democrazia alla romana!!

  15. Alessandro says:

    Falorno la riscossione delle strisce blu la fa l’ATAC che non è una società privata ma 100% Comune di Roma. Laddove i posti scarseggiano è anche perchè costano SCANDALOSAMENTE poco, a Roma solo 1eu l’ora mentre a Milano, Torino Genova Bologna in zone centrali costa il doppio. Non dico di arrivare subito ai livelli di NY dove a manhattan un quarto d’ora di autorimessa costa 25dollari, ma mettiamo le strisce blu al giusto prezzo di mercato e vedrete quanti posti si liberano… va da sè che l’operazione può riuscire solo in parallelo ad adeguato potenziamento del trasporto pubblico chissà quando mai ci riusciremo…

  16. Giampaolo says:

    Sì ndrea ci facciamo il giro delle vie da te menzionate anche un paio di volte per parcheggiare legalmente…pensa un pò che stupidi che siamo!ma credimi parliamo di minuti non certo di due ore…siamo onesti dai…

  17. Anonymous says:

    abito – ovviamente – anch’io in zona, e tute le sere al momento di rientrare ho fatto la mia parte di “giostra” per parcheggiare in modo legittimo. Alcune volte ho impiegato anche mezz’ora ma, come dice giustamente qualcuno quì sopra, se prendi l’auto queste cose le devi mettere in conto. E’ inaccettabile che ci siano dei furbi che fanno come gli pare contando sulla assenza totale di quei figuri che rispondono alla qualifica di Vigili Urbani. La loro assenza, e la conseguente mancanza di contravvenzioni, non solo rende il quartiere invivibile e preda del parcheggio selvaggio, ma crea anche un danno economico visto che vengono a mancare alla pubblica amministrazione i proventi – e che proventi !! – delle multe. Non si potrebbe agire contro il sindaco per danno economico alle casse del Comune ?

  18. Marco says:

    Per come stanno le cose oggi, se aumenti il prezzo orario delle strisce blu e continui a non sanzionare la sosta selvaggia, non fai altro che stimolare ulteriormente quest’ultima.

    Il problema è che in questo quartiere e in questa città, i comportamenti incivili, illegali, cafoni, e prepotenti sono più convenienti e vantaggiosi per chi li pratica di quelli opposti. Se non si esce da questo circolo vizioso, non cambierà mai nulla.

  19. Anonymous says:

    Io vedo gente che aspetta ore in doppia fila e poi si scanna per un posto, quando magari a cento metri ce ne sono decine liberi.
    Sarà un popolo di primati, o no?

  20. Falorno says:

    Una soluzione potrebbe essere la costruzione di più parcheggi (privati o ancora meglio comunali) sotterranei o sopraelevati.

  21. Ndrea says:

    Almeno 20 minuti…

  22. Anonymous says:

    La soluzione potrebbe essere il sale in zucca, invece di aspettare due ore in doppi fila che si liberi il posto sotto casa, vai nella via meno trafficata e fai cinquecento metri a piedi, che ti cala pure la panza.
    Ma sono l’unico fortunato che trova parcheggio a qualunque ora senza girare per niente? E alle brutte la lascio a viale Castrense, sempre semi sgombro.

  23. pinky says:

    io la sera ho paura a lasciare l’auto lontana e camminare da sola per le strade poco illuminate del quartiere e il taxi costa caro e farsi accompagnare da qualcuno che ha la macchina è impensabile oramai , visto i costi della benzina e allora che faccio ?? non esco….,ma non è una soluzione

  24. sessorium says:

    Possedere una vettura costa circa 500 euro al mese (pure se non te ne accorgi, ma eccolo il motivo per cui ogni mese fai fatica ad arrivare alla fine), dunque puoi continuare a dire che il taxi è caro?

  25. pinky says:

    si il taxi costa caro , perchè spesso e volentieri trovi taxisti disonesti

  26. pinky says:

    allora decidi di prendere il mezzo pubblico e così non sai quando e se tornerai a casa , alla fine opti per un giretto a piedi all’esquilino e preghi Dio di non farti fare brutti incontri …..

  27. Sandro says:

    Sì, come no! Fatevi un giro di sera a Prati o a Monteverde, quando tutti sono rientrati, vedete quanti posti liberi trovati! Per favore non diciamo cavolate! La gente se ne approfitta a volte, è vero, però abbiamo un sistema viario ed un trasporto pubblico adeguati al traffico degli anni 50! Ciò non va bene! Anche se fai i kilometri non trovi posto a Roma! Lo dico per esperienza!
    Poi sarà che spesso si usa l’auto pure se non necessaria, ma non si può parlare di inciviltà se i parcheggi non ci sono.

  28. Sandro says:

    Aggiungerei che molto spesso le auto in divieto come quelle mostrate magari si sono messe lì dalla sera prima quando era tutto pieno e non si trovava posto. Poi la mattina gli altri se ne sono andati e loro sono rimasti lì.

Inserisci un commento



(facoltativo)