Subscribe via RSS Feed

Viale Manzoni: possiamo chiamarli marciapiedi?

Non so, trovate voi un nome adatto a queste strutture urbane (urbane?) che stanno ai lati dei palazzi di Viale Manzoni. Una strada centrale, alberata, larga. In pieno centro storico. In qualsiasi città europea (Berlino, Madrid, Parigi, Londra) sarebbe un posto da sballo, curato, perfetto. Un boulevard da fare invidia: da noi è un luogo da cui fuggire via, trasandato e puzzolente, abbandonato ad ogni tipologia di abuso, per conseguenza depresso dal punto di vista commerciale. Un posto -viste queste foto inviateci dal nostro lettore Giampaolo- dove è umiliante transitare.
Concludiamo col dire che appare emblematica (e anche questa, come i marciapiedi, è una questione che riguarda tutta la città) la pericolosità di quei ferri arruzzoniti lasciati attorno ad ogni buca, cratere, crepaccio. I romani in questo si rivelano bonaccioni e fresconi: in qualsiasi altra città sarebbero centinaia i cittadini che, fingendo di farsi male, farebbero cause multimilionarie al Comune facendosi riconoscere invalidità e malattie pagate per secoli. A quel punto, forse, l’amministrazione interverrebbe contro i suoi dipendenti fannulloni, incapaci di transennare in maniera decorosa e civile.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (9)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Riccardo says:

    Io li chiamarei spaccacaviglie o sbucciaginocchia.

  2. Riccardo says:

    I cittadini votano un buffone > il buffone da l’appalto ad un ditta di farabutti > la ditta di farabutti fa un lavoro da cani al doppio del costo e al doppio del tempo usando materiale scadente > il materiale scadente si rovina presto > si pagano allora ditte di compiacenti pasticcioni per la manutenzione > la manutenzione non è fatta bene e non può essere eterna > c’è bisogno di un nuovo appalto ….

  3. Anonymous says:

    la manitenzione spetta al municipio,ma quelli lavorano solo per testaccio e trastevere

  4. p@blito says:

    tu chiamale, se vuoi, emozioni…

  5. dionisio says:

    hanno addirittura scartavetrato (fisicamente) i marciapiedi di via merulana per far sembrare viale manzoni decente…

  6. Giampaolo says:

    le foto peraltro danno solo una minima idea del degrado: la situazione è veramente indegna per l’intera lunghezza dei marciapiedi (da via giolitti fino a via merulana), su entrambi i lati della strada. il top, certamente, è quello compreso tra via principe eugenio e via e. filiberto. in alcuni tratti sembra di stare sulle dune, se non fosse per il cemento, le cartacce per terra (AMA ci sei?) e l’odore di pipì (grazioso regalo dei senza bagno). aggiugno che proprio oggi ho visto che sono in corso dei lavori nel tratto tra via e. filiberto e via conte verde. danni su danni…immagino quale sarà la situazione quando gli operai andranno via…

  7. oronzo says:

    Sono anni che denuncio a Corsetti, Trombetti e Caratelli lo stato dei marciapiedi di Viale Manzoni e vie limitrofe (S.Quintino, Statilia, Principe Aimone, E.Filiberto,etc.)ma ho avuto qualche riscontro solo tre anni fa. Ho scritto di nuovo a Corsetti a giugno, risposta zero. Ho finanche cercato di “sobillare” gli studenti del Newton che rischiano le gambe ogni giorno.
    Se succede qualcosa è solo un peggioramento.
    Che bisogna fare per fare diventare Roma una città quasi civile?

  8. Giampaolo says:

    Io anche avevo fatto la trafila che hai fatto tu Oronzo, con ovviamente zero risposte. L’unica risposta via mail l’ho ricevuta dall’urp del I municipio dove la responsabile mi ha detto che data l’assenza di fondi sono possibili solo piccoli interventi ma non il rifacimento. della serie: ci mettiamo (se e quando ce la mettono, ad oggi nessun intervento) una bella toppa di asfalto oscena che deturpa ulteriormente il marciapiede…

  9. Tiziana says:

    Vi ho già scritto qualche tempo addietro che a febbraio scorso, a causa di questi marciapiedi, sono caduta e mi sono fratturata il gomito con conseguente intervento chirurgico ! Sono stata stupida a non farmi refertare subito a portare i testimoni e a fare causa al Comune per lesioni personali lo so, con un buon legale potevo fargli un c…. così, anche se la causa durava 20 anni e passa !

Inserisci un commento



(facoltativo)