Subscribe via RSS Feed

Nuovo risto-bar a Via Labicana, leggete che roba…


Non c’è andata granché bene con questo nuovo bar a Via Labicana. Avevamo visto il fondo in affitto, lo avevamo anche segnalato, poi avevamo seguito i lavori ebbene quello che era un forno si è trasformato in un risto-bar dalle fattezze sfortunatamente squallide. Arredi approssimativi, illuminazione interna tutt’altro che invitante, televisori accesi, interni orripilanti, scritte disordinate, lavagnette “tipical italian food”, tavolini sul marciapiede di dubbia autorizzazione (ma qui i solerti comitati tacciono, perché i tavolini sono ‘solo’ sul marciapiede e tolgono spazio ai pedoni, non alle loro amate macchine) e scagnozzi all’esterno che traguardano i turisti da accalappiare. Peccato.
Peccato soprattutto aver deciso di scrivere questo post perché, così facendo, siamo stati costretti a fare un po’ di ricerche su questo locale che da qualche tempo impedisce di passare a piedi o in bicicletta sui marciapiedi di Via Labicana giusto all’altezza con Viale Manzoni (i tavolini vanno messi al posto delle auto, non sul marciapiede!!!). E facendo queste ricerche abbiamo riscontrato che il proprietario del “Delizioso Risto-Bar” (sic!), questo il nome, sarebbe tal Remo Nicolini (?), noto nel mondo dello spettacolo (??) per essere l’ex di tal Guendalina Tavassi (???) e dotate del permesso per portare in giro una espressione come quella che vedete qui sopra. Il resto delle foto dell’elegantissimo e raffinato opening del locale (che dice molto su dove e come sta andando alla deriva il nostro paese) le trovate su Gossip.it, e non perdete i commenti… Come non dovete perdere quelli del famoso sito di recensioni Tripadvisor. Delizioso Restaurant (questo il sito web, e anche qui…) pare infatti aver messo su Groupon alcuni coupon di sconto mediante i quali si poteva ‘vincere’ una cena di pesce per due a soli 39 euro invece di 139. Davvero la lettura dei riscontri di chi ha approfittato dell’offerta merita 10 minuti del vostro tempo.
Insomma, una nuova apertura nel nostro territorio di cui avremmo fatto volentieri a meno. L’auspicio da parte nostra è un controllo sulle occupazioni di suolo pubblico di quei (brutti) tavolini: come è possibile che questo ristorante abbia avuto così rapidamente le licenze per mettere i tavolini fuori? E come è possibile che lo abbia fatto impedendo di fatto il passaggio?
Bon, ci vediamo tutti dal Delizioso per una bella “pennetta alla crema di salmone”: siamo pronti a giurarvelo, il piatto sta in carta! E purtroppo, data la posizione strategica, non saranno pochi i turisti che cascheranno in quello che appare come un brutto tranello…

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (50)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. esquilino free says:

    Premessa: l’ho visto e non è certamente un locale che a me piace(de gustibus…) però io lo preferisco rispetto ad una serranda abbassata (=negozio chiuso), ad uno show room cinese, ad un bar stile anni 70 decadente (nel senso che cade a pezzi…) come ce ne sono tanti ancora nel rione. insomma, opinione mia contestabilissima eh, non lo metto certamente tra i problemi da affrontare con urgenza. e poi l’acchiappo per i turisti c’è in tutte le capitali europee dai, a chi non è capitato!!!

  2. Anonymous says:

    Arguta osservazione. Questo locale è preferibile anche a un calcio su uno stinco, un brufolo sul naso, un ladro in casa, l’ influenza a luglio…
    Io comunque preferisco una regolare serranda abbassata a una burinata con tanto di invaso abusivo.

  3. Alessandro says:

    Che monnezza di locale… Povera via labicana!

  4. red says:

    specchio dei tempi che corrono

  5. Luca Vona says:

    Non ho ancora avuto l’”opportunità” di provare questo “delizioso” locale, ma traggo spunto dall’articolo per dire che a parte qualche lodevole eccezione, a parer mio la quasi totalità dei ristoranti, bar pizzetterie del centro di roma fanno letteralmente SCHIFO e sono letteralmente indegni di una capitale che dovrebbe proporsi come culla della civiltà.ì occidentale ma è ridotta a un degrado che poche città italiane possono pareggiare. quanto agli scagnozzi fuori dai locali è una prassi che credo non raggiunga i livelli di roma in nessuna capitale europea. non parliamo poi delle pizze surgelate, degli aperitivi a 8 euro con il tramezzino del giorno prima tagliato a pezzi, due patatine mosce e se ce le hanno 2 noccioline (ma spesso manco quelle hanno!). ma certa gente è mai stata milano o torino a vedere cosa è un aperitivo? noccioline, vari tipi di patatine, olive, pizzette, tramezzini, sono inclusi nel prezzo per chiunque ordini anche solo un crodino al banco, se poi si sceglie il buffet con 12-15 euro al massimo si cena quasi come in un ristorante. e le schifezze che servono nella maggior parte dei ristoranti del centro di roma? e il grezzume dei camerieri? io direi che l’80-90% dei locali del centro di roma andrebbero chiusi. solo porcherie per accalappiare poveri turisti che, immagino, torneranno a casa loro nauseati.

    PS A PROPOSITO DI ESQUILINO AVETE MAI PROVATO IL PANINO CON COTOLETTA PIENA DI CONSERVANTI DEL BAR ILLY DI FRONTE A S. MARIA MAGGIORE? VE LA CAVATE CON LA MODICA CIFRA DI 11 EURO E ROTTI SE LO ACCOMPGNATE CON UNA BOTTIGLIETTA D’ACQUA DA MEZZO LITRO E UN CAFFE. CONSUMAZIONE “AL TAVOLO” MA VI DOVETE SERVIRE DA SOLI PORTANDOVI LA ROBA DL BANCONE E NON VI DANNO MANCO UN PIATTINO.

    PS 2
    MA PERCHE’ A ROMA QUANDO FAI UN APERITIVO O UN PRANZO AL BAR NESSUNO TI PORTA MAI DEI TOVAGLIOLI???! L’HO SPERIMENTATO NEI BAR DEL CENTRO COME IN QUELLI DELLE PERIFERIE PIU’ ESTREME.

  6. Caterpillar says:

    Che soggetto

  7. Riccardo says:

    Se il proprietario non fosse un truzzo-tronista forse ci sarei pure passato,ma preferisco andare da Giorgione (lo zozzone) a Corso Francia.
    A parte gli scherzi,ho una proposta: ma perchè questi locali(in aree turistiche importanti come il I municipio) non vengono rilevati dal comune e messi in vendita per una selezionatissima lista di grandi chef,ristoranti,caffetterie di qualità etc. ?

  8. buattella says:

    fa parte del degrado a 360 gradi di roma e dell’italia , siamo tutti , o quasi ,
    trozzoni , burini , ignoranti e cafoni

  9. buattella says:

    a proposito , prevedo vita breve e cambio gestione….

  10. Alex says:

    Ma meno male…

  11. garga says:

    non capisco tutti questi commenti cosi negativi su questo locale appena aperto. ci sono stato e debbo dire di avere avuto un ottimo servizio e di aver mangiato anche bene. a differenza di altri locali della zona.capisco che purtroppo si possa essere invidiosi oppure soffrire di complessi di inferiorita’ ma ognuno di noi a quello che si merita. per quanto riguarda poi il passaggio delle biciclette sarebbe il caso di andare a chiedere a chi e preposto a questo .di fare piste ciclabili in zone adatte e non voler transitare per forza sui marciapiedi.debbo dire di essere molto dispiaciuto di aver speso dei soldi per una casa in questo quartiere. visto poi con che gente bisogna avere a che fare.certo poi vedere che tutti i vostri problemi sono tutti questi capisco adesso come mai l’italia sia arrivata a questo punto

  12. max44 says:

    Non ho capito,forse mi sono perso qualcosa,i tavolini impediscono di passare in bici sul marciapiedi,perchè si può andare in bici sui marciapiedi a Roma?

  13. berseker says:

    giusto per rispondere a tale alex e tale buattella. che visto il tipo di commenti fatti credo che abbiano serie difficolta’ a poter frequentare ristoranti in genere. magari se andassero a lavorare come fanno tutti i camerieri di tutti i locali di roma ,forse capirebbero che bisogna portare piu’ risetto a chi lavora,ma forse la parrocchia a qui appartengono questi tizi ,a poco rispetto per i lavoratori

  14. betty says:

    io abito in via emanuele filiberto e nel mese di agosto sono andata in via labicana mi sono trovata di fronte una piccola oasi , ho potuto usufruire del bagno pulitissimo, grazie che piccoli impreditori italiani osano aprire un’attivita’ commerciale in una via dimenticata da dio ripulire il marciapiede da tutta l,immondizia e frenareeeeeee dico frenare biciclette che sfrecciavano su quel marciapiede incuranti del pericolo che potrebbero provocare noi in questa circoscrizione vedo che amiamo molto di piu’ le cose illecite oppure pagare una crostatina rifatta da panella euro 5 ma fatemi il piacere………………..

  15. Griffin says:

    oh è girata la voce

    “ci hanno massacrato su Degrado Esquilino… andate un po’ a scrivere qualcosa di positivo”

    se non fosse che ha scritto sempre lo stesso, che non sa neanche l’italiano

    “ognuno di noi a quello che si merita”
    forse la parrocchia a qui appartengono questi tizi
    “grazie che piccoli impreditori italiani osano aprire un’attivita’ ”

    a bbelli…

  16. Mauro says:

    In bicicletta sui marciapiedi???
    In questa città già siamo costretti a subire milioni di scorrettezze che ci manca giusto lo slalom delle bici.

  17. Lella says:

    Il localino e’ veramente delizioso pulito e ha dato un decoro a via labicana bravi non curatevi della gente invidiosa

  18. ndrea says:

    l’occupazionbe di suolo pubblico è evidentemente fuori norma, non consentendo il passaggio nemmeno ai pedoni

  19. buattella says:

    a roma , specie al centro , non si può entrare in quasi nessun bar e ristorante . E’ , purtroppo , tutta robaccia propinata agli sfortunati turisti . E’ vera speculazione , a cui si dovrebbe porre fine . Le critiche sono rivolte , non a questo specifico posto di ristoro , che se pulito , se paga le tasse ,se rispetta la legge, se ti fa mangiare bene , che venga frequentato!

  20. Simone says:

    Sessorium, lei è veramente il personaggio più triste di tutto l’esquilino.

    Simone Di Stefano

  21. cristina says:

    questo locale non sarebbe neanche male ma non mi piace che occupi quasi del tutto il marciapiede, non mi piace nemmeno però che il marciapiede venga considerato il luogo dove si può andare in bicicletta, un pericolo in più per i pedoni, soprattutto per gli anziani per i quali è già tanto problematico camminare in questa nostra città stravolta e disumanizzata.. pensateci qualche volta

  22. maria says:

    ho acquistato due coupon da groupon dovremo andare a cena tra qualche giorno ma dopo aver letto le critiche ho veramente paura che possano intossicarci. Speriamo che migliorino

  23. federica says:

    il locale è pessimo e il cibo è da denuncia!! ma poi i proprietari 2 incompetenti!! perchè non capiscono che ristoratori non ci si improvvisa!!

  24. Andrea says:

    Prima di tutto inviterei tutte le persone che hanno parlato Male in generale dei locali dell’esquilino a provarli almeno una volta nella vita, poi vorrei capire quale sia il degrado, 4 tavoli su un marciapiede? Perché non ci si può passare in bicicletta? Ma vergognatevi, vi meritate gli abusivi che vendono cover ricarica batterie e giocattoli non autorizzati dalla legge, con questi commenti giorno dopo giorno aumentate il vero degrado ovvero le nostre vie piene di bancarelle abusive.

  25. Anonymous says:

    Ma qual è il degrado? Quattro tavolini che riducono a cinquanta centimetri il marciapiede? Na persona sulla sedia a rotelle che non ce passa? Du cartacce per terra? musica a tutto volume? A ggente che parla a voce alta? Un paro de divieti di sosta? No scemo che parla al cellulare mentre guida?
    Noooo, il degrado non sono queste quisquilie, continuate così, alla famo come ce pare, poi la clientela si regola come crede.

  26. Totò says:

    Ragazzi, questo locale è una copertura per far girare i soldi sporchi, sia di Remo Nicolini, ma soprattutto di Massimo Nicolini padre di Remo. E qui mi fermo!

  27. Anonymous says:

    E vabbè, fino a che mi dite che bisogna rispettare le regole concordo in pieno, ma sul riciclaggio cerchiamo di non essere ridicoli, c’è tutta Roma che una chino – mafio -land, un’unica immane frutteria marocchina, un internet point cosmico con gestori che lasciano il bastone da lavavetri e le bsutine di coca e si rimettono alla cassa, e il riciclaggio eventuale lo farebbe un bar su Via Labicana un po’ zoro, come mille altri?
    E su.

  28. giampaolo says:

    io non so/ho prove sul discorso del riciclaggio. Sarò scontato e banale, il locale in questione non sarà il massimo dell’estetica, non sarà la pergola di heinz beck ma lo preferisco comunque ai money transfer, alle frutterie asiatiche (perennemente vuote come i fiorai…ma guarda un pò) e agli showroom cinesi.

  29. Anonymous says:

    Appunto, bello non è, british neppure, ma mi pare che il contesto non si distingua né per bellezza, né per eleganza, né per rigore.
    Vogliamo parlare dell’i-point poco più in là, coi caciaroni sputacchianti fuori fino alle 22, o della frutteria luridona poco più in là?

  30. Totó says:

    Fidatevi…!!! È un locale/copertura.. 6/7 mesi e chiude

  31. Anonymous says:

    E vabbè, ci fidiamo, ma se è un locale copertura sarà eterno. I tre quarti dei negozi di San Giovanni-Esquilino sono coperture, guarda come si è ridotta Via E. Filiberto.

  32. Mirketto rione monti says:

    Per un certo periodo ho fatto il sommelier, v’assicuro che il vino servito i tavoli ( 5 € a bicchiere se ti va bene ), viene regolarmente acquistato al Discount, per 1.50 a bottiglia…come il caffè del resto. Ecco come campano sti morti de fame!!!
    Poi v’inviterei, anzi inviterei l’ufficio d’igiene a visitare la “cucina” del locale. Fornello da camping e un lavandino da mezzo metro. Gente ignorante e pure sudicia…uno dei gestori ha le unghie dei piedi lunghe mezzo metro!!!

  33. Fornitore incazzato says:

    Ma quale copertura??? Cominciasse a pagà li buffi a li fornitori, che sò 2 anni che aspettano!!!
    A zanna bianca ( Max ) te stacco li condizionatori!!!

  34. Toto says:

    Regà mi dispiace ma non pagheranno mai i fornitori…Questa è gente che non scherza . Il vero proprietario Massimo s’è fatto 20 anni de carcere… E ora fa truffe su truffe.

  35. sam says:

    Toto, sono appena stato truffato dal Sig. massimo nicolini, mi ha portato via l’unica cosa che avevo: la mia macchina. Mi sai dire cosa ci fa poi con le macchine che si intesta, pagando con assegni circolari falsi (come nel mio caso)?
    Grazie mille

  36. Totò says:

    Il Sig. MASSIMO NICOLINI, ripeto MASSIMO NICOLINI, è un pezzo di merda che fa truffe su truffe, e non solo….. Tanto prima o poi pagherà… Manca poco! Poi che vi dicevo 6/7 mesi e chiudeva… Ora ha riaperto a via Filiberto… Altri 7/8 mesi e richiude.

  37. giampaolo says:

    a via Filiberto dove?

  38. Totò says:

    Di preciso non lo so, ma me l’hanno comunicato, a breve ci passo e ti farò sapere… Anche tu come altri solato per qualcosa in particolare?

  39. Totò says:

    X Sam, ovviamente le rivende a prezzi stracciati con regolare passaggio , di solito effettuato da una testa di legno. È una vera e propria associazione a delinquere.. Lui, testa di legno, e l’intestatario degli assegni. Giochi che ripete in continuazione, pizzicato dalla polizia più volte… Ma ad oggi continua…

  40. giampaolo says:

    no, per fortuna no. che amarezza…

  41. So cazzi says:

    Ai ai ai

  42. sam says:

    è incredibile come nessuno ti dia una mano in questo paese a misura d’uomo per i truffatori…
    Pensa che io la mattina dopo aver fatto il passaggio ero nuovamente alla motorizzazione con la denuncia per truffa fatta ai carabinieri, ma nessuno mi si è filato di striscio perché non c’era un atto ufficiale di un magistrato, che a sua volta non si muove finchè la banca non ufficializza la falsità dell’assegno (ci ha messo un mese per ufficializzare…). Sul database della motorizzazione risultava ancora il mio nome, perché ci vuole qualche giorno prima che risulti il nuovo proprietario, per cui il nicolini ancora non poteva radiare l’auto per esportazione, e dalla motorizzazione avrebbero potuto bloccare la movimentabilità della macchina per impedirglielo. Invece non c’è stato nulla da fare: mi son visto la macchina sfilare sotto gli occhi senza poter far nulla.
    Anche quello dell’ufficio passaggi, tale GIUSEPPE ROSSI, è certamente d’accordo con nicolini, dato che per tre giorni consecutivi il bravo truffatore ha fatto nel suo ufficio altrettanti passaggi per macchine tedesche seminuove, pagando sempre con assegni circolari (ovviamente falsi): possibile che non ti viene nessun sospetto?

  43. Sandrino says:

    Sam tranquillo che prima o poi lo fanno fuori a questo…sarà quella la vera giustizia.

  44. Sandrino says:

    Ps: anche un certo TONI ONIETTI ( ACI ) c’entra in tutta questa storia/storie.

  45. Roby says:

    E di Remo che fa così il cretino in tv ,lasciando una bimba che non ha mai curato che dite? Anche lui disonesto si vede lontano un miglio

  46. los says:

    Che farabutto

  47. davide says:

    Tra Remo ,il padre e la madre e il parentame vario dei Nicolini non so chi sia peggio.Gentaglia!senza valori,disonesti,cafoni,vivono solo per il lusso ma procurandoselo in modo disonesto.Poi vanno a fare i brillanti in Tv..Fossi in Remo soprattutto,mi nasconderei.

  48. filippo49 says:

    ilbar”081cafè”sitoin Via Merulana,83,”OCCUPA”ABUSIVAMENTE”il marciapiedi antistante il civico84della stessaq via Merulana, ma, anche se non ha alcun ”TITOLO ”CONCESSORIO” è ”tollerato” dai Vigilidi Roma Capitale:pechè?;si parla di congrue ”MAZZETTE”ai Vigili che il loro Comandante chiama ,pubblicamente,’CORROTTI”;ma, prima o poi andranno a raggiungere i loro colleghi a REGINA COELI.pare ce ne siano hià4 ,”CONCUSSI”;BELLA Roma di mafia Capitale,vero?

  49. los says:

    Bistro’ al 133, Via Emanuele Filiberto… e quello il nuovo ristorante che ha aperto quel farabutto di massimo nicolini che fa soldi alle spalle degli altri, insieme a quel disgraziato e nullafacente del figlio

  50. diovanni says:

    il bar ”081cafè” sito in via merulana,83,occupa ”abusivamente il marciapiedi antistate il cvivo84 fin dal2012, ma i vigili fanno finta di niente,anche qui’MAZZETTE?, QUALCHE VIGILE BECCATO SI TAGLIERà, NUOVAMENTEI POLSI..,Ormai tra i vigili è un fatto ”normale”…..

Inserisci un commento



(facoltativo)