Subscribe via RSS Feed

Archivio di September, 2012

Un bellissimo parco, nascosto in mezzo all’Esquilino

Un bellissimo parco, nascosto in mezzo all’Esquilino

C’è un parco che nessuno sa, dietro Palazzo Brancaccio e il caos di Via Merulana. Un luogo quintessenzialmente bucolico fatto di alberi antichi, rampicanti, sottobosco e laghetti. Non sarebbe male che qualche accordo ne permettesse una apertura al pubblico, una volta ogni tanto.

Share
Cittadini che squarciano gomme di auto posteggiate in maniera criminale

Cittadini che squarciano gomme di auto posteggiate in maniera criminale

Ruote squarciate per una vettura sovente parcheggiata in modo incivile a Via Andrea Provana. Un episodio duro che ci permette di aprire un dibattito riguardo agli atti di inciviltà ed al punto di caduta delle relative reazioni. Un dibattito che deve iscriversi dentro una cornice dalla quale non si può prescindere: cattiva gestione, corruzione e incapacità hanno ridotto la città in uno stato, insopportabile, di guerra civile non dichiarata…

Share
E il centro sociale Sans Papier okkupa pure il nostro marciapiede

E il centro sociale Sans Papier okkupa pure il nostro marciapiede

Ennesimo passo in avanti degli occupanti del centro sociale Sans Papier. Ora lorsignori hanno totalmente requisito il marciapiede, lo fanno per farci capire che il territorio è cosa loro, che sono loro a comandare, che sono loro a decidere chi passa e chi non passa su quella traiettoria pedonale. Come nel far west, forse, tra un po’ chiederanno il pizzo per farti transitare. Dopo aver occupato un palazzo privato e una strada pubblica si sentiranno liberi di espropriare le auto dei cittadini per andare a far la spesa al sabato?

Share
Come vi piacciono di più i marciapiedi? Così, o così?

Come vi piacciono di più i marciapiedi? Così, o così?

Prendiamo lo spunto per la scandalosa proliferazione di bancarelle nei nuovissimi marciapiedi accanto alla Stazione Termini per proporvi due immagini e capire come vedete voi il suolo pubblico e gli spazi comuni…

Share
Come è la puccia di Pucciami? Ditecelo voi, a noi è passata la voglia

Come è la puccia di Pucciami? Ditecelo voi, a noi è passata la voglia

Una nuova iniziativa imprenditoriale di solito trova sempre il suo spazietto su Degrado Esquilino, specie quando si tratta di novità mangerecce. Sta volta, però, proprio non ce l’abbiamo fatta. Le pucce tarantine o salentine di Pucciami saranno senz’altro ottime, ma noi non ce la siamo sentita di provarle. Leggete perché

Share

Gli unici camion-bar che ci piacciono: quelli di Biolà e del latte crudo alla spina

Oggi, in via del tutto eccezionale purtroppo, il camion di Biolà farà tappa vicino al nostro territorio, giusto dopo gli archi di Via Nola. Latte crudo alla spina, ricotte, latticini, mozzarelle, carne, miele. Tutta roba buona prodotta dalla famiglia Brandizzi alle porte della città, in una grande tenuta sull’Aurelia. Sembra uno spot a pagamento ma [...]

Share

Quando l’occupazione di suolo pubblico ha un senso: Le Piazze del Bio durante tutto il weekend a Piazza San Giovanni

Dopo eventi zingareschi e cialtronissimi, dopo l’occupazione per tutta l’estate in nome della cafonaggine e dei soprusi, Piazza San Giovanni ospita in questi giorni un evento che appare essere di interesse e di qualità. Organizzato dalla Regione, Le Piazze del Bio consente ai visitatori di incontrare una trentina di aziende biologiche laziali tra scoperte, acquisti [...]

Share
Buone e cattive notizie dal Parco di Via Statilia

Buone e cattive notizie dal Parco di Via Statilia

Una storia a puntate che manco Dinasty negli anni Ottanta o Beautiful nei Novanta. Il Parco di Via Statilia compie un altro giro di valzer. La ditta incaricata di realizzare le opere, ferma da tempo a causa dell’immobilità della Soprintendenza (sempre loro!) piglia e se ne va al grido di “non ci sono più soldi per proseguire”. Ma pare che non sia vero…

Share
L’inferno che è necessario attraversare per andare da Piazza Vittorio alla Stazione

L’inferno che è necessario attraversare per andare da Piazza Vittorio alla Stazione

Abbiamo percorso tutta Via Principe Eugenio e tutta via Napoleone III oltre che Via Gioberti. La situazione è completamente fuori controllo e, inoltre, in tutta l’area circostante alla Stazione e a Piazza Vittorio, non c’è, mai, l’ombra di un Vigile Urbano nonostante i 7mila che, pare, lavorino in città pagati dalle nostre tasse…

Share
La nuova enoteca di Piazza Vittorio

La nuova enoteca di Piazza Vittorio

Cambia troppo lentamente ma comunque cambia il commercio all’Esquilino. Da qualche tempo sotto i portici di Piazza Vittorio, umiliati dalle bancarelle dell’Assessore Bordoni e dalle affissioni abusive di Casa Pound, fa bella mostra di se una nuovissima enoteca. Naturalmente a gestione cinese. Ci siamo avventurati in un rapidissimo tour…

Share
Tutti gli abusi dei Gabbiani. Un appello a Fabio Rampelli

Tutti gli abusi dei Gabbiani. Un appello a Fabio Rampelli

Ci sono pochi muri rimasti indenni, nel nostro territorio, dalla violenza attacchina di Casa Pound. Già, ma quei pochi sono tutti occupati dalle affissioni abusive del Circolo Colle Oppio del Popolo delle Libertà. Sì proprio il circolo dei Gabbiani così attenti a decoro, rioni e territorio. Strano, no!?

Share
La violenza di Casa Pound a Piazza Vittorio

La violenza di Casa Pound a Piazza Vittorio

Orrore all’Esquilino. Casa Pound devasta tutto il nostro rione con centinaia di manifesti abusivi riguardanti un evento da svolgersi negli spazi che la Pound Corporation gestisce alla Farnesina. Questa gente manca talmente tanto di rispetto al nostro territorio che semplicemente per pubblicizzare un evento non si limita a massacrare muri, monumenti, palazzi storici, cabine telefoniche, centraline elettriche, segnaletica stradale…

Share
Il nuovo incrocio Statilia\San Quintino. A quando il primo morto?

Il nuovo incrocio Statilia\San Quintino. A quando il primo morto?

I cambio dei sensi di marcia di Via Statilia ha creato un incrocio pericoloso che non c’era. Non pericoloso in quanto tale, ma pericoloso a causa della scarsissima visibilità provocata dalla sosta selvaggia delle auto in curva. L’angolo dell’incrocio, invece di essere protetto da un marciapiede con penisola a norma di legge è semplicemente disegnato a terra con strisce bianche. Che sono oro per chi cerca di posteggiare evadendo il pagamento delle strisce blu…

Share
Scuola di Teatro La Soffitta e le affissioni abusive. Un calvario che dura da quattro anni

Scuola di Teatro La Soffitta e le affissioni abusive. Un calvario che dura da quattro anni

Incredibile. Il Rione è preso d’assalto dalla pubblicità abusiva di una scuola di teatro. Noi gli scriviamo, gli chiediamo di togliere le affissioni abusive, gli offriamo spazio sul blog -senza imbrattare- per pubblicizzare i corsi. Gratis. Tutto questo nel 2008. Dopo quattro anni le affissioni abusive ritornano e, proprio mentre ritornano, la titolare della scuola ci scrive minacciandoci di querele perché, quattro anni prima, avevamo parlato delle sue affissioni abusive. Non è inventato, è tutto vero e dentro c’è lo scambio di e-mail…

Share
Viale Manzoni: possiamo chiamarli marciapiedi?

Viale Manzoni: possiamo chiamarli marciapiedi?

La manutenzione dei marciapiedi di Viale Manzoni in una serie di foto allucinanti. Dichiariamo guerra alla Francia, perdiamola e diventiamo una colonia loro, così arriverà qualcuno in grado di sapere come si devono gestire le strade

Share
Immobili pubblici. L’abbandono lo paghiamo noi

Immobili pubblici. L’abbandono lo paghiamo noi

Siamo sempre più circondati di immobili abbandonati. E spesso questi immobili sono in qualche misura nostri: fanno parte del patrimonio pubblico. Comunale, regionale o statale. Per tacere di tutte le realtà parapubbliche. Quegli immobili abbandonati, frutto della incapacità della politica e dello strapotere tentacolare della burocrazia, impoveriscono anche noi

Share
Tram 3. Allora, i primi commenti?

Tram 3. Allora, i primi commenti?

Richiesta di feedback da parte del blog sulla novità del momento nel nostro territorio: il ritorno del tram 3 sulle sue proprie rotaie. E tutte le conseguenze che questa rivoluzione (perché di questo si deve parlare quando una semplice sospensione del servizio per futili motivi dura per 7 anni) ha portato con se. Visto che Vigili, amministratori e Atac ci seguono, parliamo della faccenda: magari prenderanno spunto…

Share
Nuovo risto-bar a Via Labicana, leggete che roba…

Nuovo risto-bar a Via Labicana, leggete che roba…

Dopo tante segnalazioni di posti interessanti aperti negli ultimi mesi, un vero blog di quartiere deve anche segnalare i locali da cui stare alla larga. Il nuovo risto-bar Delizioso, su Via Labicana all’angolo con Via Merulana pare essere proprio candidato al titolo di “peggior apertura del 2012″…

Share
Il commercio all’Esquilino. Foto da far vedere ai nostri nipoti

Il commercio all’Esquilino. Foto da far vedere ai nostri nipoti

Fondamentale per noi pubblicare e, in qualche maniera, storicizzare queste immagini atroci che almeno, però, ci aiutano a renderci conto -viste così fuori contesto- che l’ambiente in cui viviamo è terrificante e che dobbiamo fare di tutto non per abituarci ad esso (come purtroppo tutti i romani tendono a fare), ma per cambiarlo

Share
Il luogo dell’autunno. Rosti al Pigneto

Il luogo dell’autunno. Rosti al Pigneto

Come di consueto diamo notizia delle nuove realtà gastronomiche che prendono avvio, sebbene in un anno di grande crisi, all’Esquilino e nei quartieri circostanti (San Lorenzo, Pigneto, San Giovanni). Questa volta è il turno del Pigneto dove a fine settembre inaugurerà Rosti, una grande novità in tutti i sensi, che per chi vuole è già aperta per un pranzo, un brunch, una colazione, una cena all’aperto

Share
Ce mancava la festa della “salciccia” nei giardini di Carlo Felice

Ce mancava la festa della “salciccia” nei giardini di Carlo Felice

Primo Maggio in piccolo. Ci mancava proprio, nella nostra zona, l’ennesima manifestazione politica a massacrare le già massacrate aree verdi. Tra dibattiti, canti e degustazioni di ‘salcicce’ si sta svolgendo nel parco di Carlo Felice la Festa di Liberazione, organizzata dal Partito per la Rifondazione Comunista (che già il nome fa rabbrividire…). Qui un video per chi volesse intristirsi a vedere come gli stand si sono impossessati delle aiuole

Share