Subscribe via RSS Feed

Via delle Sette Sale. Via In Selci. Le strade fuorilegge

Chissà se i tanti (troppi) comitati di quartiere e associazioni che si sono andati a strappare le vesti per la storia del posto disabili a Via dei Banchi Vecchi (qui tutta la faccenda), saranno interessati alla questione. Quale questione? La questione delle strade del nostro territorio totalmente abusive, illecite, illegali, fuorilegge, fuori norma. Vi sono alcune norme del Codice della Strada (che è una legge dello stato) che indicano come una strada deve, per legge appunto, offrire spazi per passaggi pedonali di almeno un metro sia di qua che di là, rispetto agli estremi della carreggiata stessa. Questo per far sì che i pedoni non siano costretti a deambulare in mezzo alla carreggiata, in maniera promiscua con autovetture e velocipedi.

Ecco, guardate cosa succede in Via delle Sette Sale (una delle strade più strepitosamente belle del nostro territorio, un pezzo di campagna a tre metri dal Colosseo e a due da Via Cavour, ridotta ad un volgare garage): da una parte ci sono dei regolari stalli per la sosta, ma dall’altra parte, dove dovrebbe essere garantito il percorso pedonale, ci sono auto posteggiate abusivamente poiché nessuno ha pensato a proteggere questo percorso pedonale con un marciapiede o con dei paletti dissuasori. Stesso discorso in Via In Selci: completamente fuorilegge, obbliga i cittadini a camminare in mezzo alla strada. Qualsiasi incidente su queste strade, tra l’altro, potrebbe rappresentare un enorme esborso per l’amministrazione comunale che facilmente perderebbe cause e ricorsi.
Con piccoli investimenti sarebbe possibile sistemare queste strade rendendo possibile la vita non solo a chi va in macchina, ma anche a chi va a piedi o in bicicletta. Perché non lo si fa? Perché amministrazione centrale, municipio, comitati (ehmm) e soprintendenze acconsentono che queste vie storiche, stupende, dove affacciano augusti monasteri e resti romani siano ridotte in maniera talmente assurda da rendere impossibile il passaggio? Basterebbe un pelino di arredo urbano per cambiare totalmente faccia a queste importanti arterie, entrambe portatrici di una storia (Via In Selci era la vecchia strada, mica c’erano Via Lanza o Via Cavour prima di 150 anni fa…) incredibile e oggi ridotte a simil-piazzali di sfasciacarrozze?

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (1)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. franz says:

    Giuro che è così in via dei selci.

    http://instagr.am/p/LG7LTjsJJB/

Inserisci un commento



(facoltativo)