Subscribe via RSS Feed

Ancora Via Giolitti…


Torniamo dopo appena un giorno nel gorgo infernale, così lo abbiamo battezzato, di Via Giolitti. La stazione Termini, infatti, è l’unico scalo ferroviario di una grande capitale europea ad essere inserito in un suk arabo. Una vera attrazione per le decine di migliaia di turisti che vi sbarcano ogni giorno. Un pezzo di Fez, di Casablanca, di Rabat, di Marrakesh, senza dover avere la scocciatura di prenotare un volo per il Marocco. Direttamente al centro di Roma. Figata, no?
E i vigili che dovrebbero scongiurare la deriva nordafricana (o peggio) e mantenere in queste lande una parvenza di europa? Stanno sempre nell’unico posto in cui non servono. E’ sistematico. Fateci caso. Forse non lo fanno apposta, ma è così. Questo video (grazie ad Ale77) principia e finisce dalla postazione dei vigili: ogni cittadino vede e sa perfettamente che tutt’intorno c’è un delirio assurdo ed una stratificazione mai vista di illegalità. Gli unici che sembrano non saperlo -ma per paradosso i primi che dovrebbero saperlo, e intervenire!- sono proprio loro…

Share

si parla di: , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (6)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    A.C.A.B.

  2. FV says:

    impostori. Questi due vanno cacciati

  3. Marco says:

    Ma a loro chi glielo fa fare di intervenire sulle doppie file, gli abusivi e quant’altro? Si tratterebbe di lavorare, no?

  4. carlos says:

    basta offese a rabat, fez, marrakesh stanno meglio di noi ,eppoi questi paragoni hanno sempre un vago sapore razzista

  5. Domenico says:

    via i tutti i vigili da Roma!!!!!! sono loro uno dei problemi principali per cui le cose a roma vanno sempre peggio! e ovviamente chi ce li ha messi!
    ma la magistratura perchè non interviene mai su queste cose??

  6. Tino says:

    I love Marroco. But termini is in much worse shape, so respect the others before starting offending !

Inserisci un commento



(facoltativo)