Subscribe via RSS Feed

Alemanno bugiardo

Niente da dire, solo che ci vorrebbe il carcere per quegli uomini politici che vincono le elezioni scrivendo, nero su bianco, delle promesse che poi non solo non mantengono, ma neppure provano a mantenere. Il Concerto del Primo Maggio, ennesimo scandalo di una città che gronda di scandali, ennesima dimostrazione di prepotenza e degrado di un sindacato che non fa il sue mestiere e che al posto di farlo dispensa prepotenza e degrado in tutto il paese, avrebbe dovuto non essere soppresso, come meriterebbe (l’unica festa dei lavoratori non festeggiata dai lavoratori, bensì da un’orda di ragazzotti piscioni), ma spostato altrove. Il sindachetto che dopo l’estate scapperà via per diventare deputato (solo perché i deputati sono nominati, altrimenti con le preferenze col cavolo), non ha fatto nulla. Manco ci ha provato.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (53)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. mikk says:

    non è che i pro-concerto sono pochi… siete quattro gatti e state tutti qui… ci vediamo martedì mattina…

  2. benito says:

    Povero Mikkione….
    Vai, divertiti e passa un bel concerto in compagnia di quella colorita moltitudine di tuoi simili!
    Dopo però vi tocca tornare a sbattervi con la solita squallida realtà.
    Che siete dei poveracci e vivete ancora alle spalle di quei poveracci dei vs genitori!
    Buon concerto (spero sempre sia l’ultimo..).

  3. Mirella says:

    Mi dispiace di lasciare S.giovanni in mano a questa teppaglia, mi dispiace che lasceranno monnezza e tanta altra bella roba, mi dispiace che la gente del quartiere vivrà rintanata in casa questa giornata!…
    Comunque io non ci sarò dal 28 aprile fino al 3 maggio….Me ne vado in un paese dell’Europa del Nord dove ci sarà più civiltà e dove sanno ancora cosa sia l’educazione civica.
    Dove non c’è bisogni di fare concerti del cavolo e dove tutto funziona perchè le tasse le pagano tutti e vengono spese bene.
    Non basta un concerto e le solite cacchiate di musicisti, presentatori e sindacalisti per fare del bene al paese.
    Poi se volete continuare a farvi del male….
    Ciaooooo.

Inserisci un commento



(facoltativo)