Subscribe via RSS Feed

Mesi contro i tavolini. E su questo neppure una parola


So che ne abbiamo già parlato di bancarelle, ma voglio soltanto mostrare con questa foto chi veramente comanda in questa città. I pedoni NON hanno più diritto al loro marciapiede. Sarebbe anche questione di sicurezza qui, visto che c’è McDonalds a due metri. La battaglia, comunque, si fa soltanto ai tavolini, non alla zozzeria!
Lettore Anonimo

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (10)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Caro, non hai ancora scoperto, come chiunque può fare “TUTTO” una volta arrivato al potere ? La parolina magica è questa: “DEROGA”. Si può andare “in deroga” al piano regolatore, “in deroga” al codice della strada, “in deroga”… a tutto.

    Fintanto che non cancelleranno questa “parolina” dal vocabolario, come pensi possa cambiare qualcosa ?

  2. Livia says:

    Io vorrei fotografare quelli che stanno all’angolo tra via Sannio e piazzale Appio, hanno completamente invaso il marciapiede coi banconi e la strada col furgone, non ci sono neanche 20 cm per passare… il tutto di fronte ai vigili. Dimentico sempre la fotocamera, purtroppo.

  3. Marco says:

    Ma perché? La trovate brutta questa bancarella? :D

  4. chicco says:

    ma dove è stata scattata questa foto?
    I peggio cmq stanno intorno al colosseo. Quelli sono veramente da dare alle fiamme! Ce n’è uno SOTTO l’arco di costantino. Ho parecchi filmati che documentano…

  5. Anonymous says:

    deve essere piazza esedra chwe doveva rinascere con l’hotel boscolo, nenache loro sono riusciti a farli spostare,

  6. Livia says:

    Sì, mi sembra l’angolo con via delle Terme di Diocleziano.

  7. antipop says:

    sì, sembra l’angolo con via delle Terme di Diocleziano: un bel posticino, co ‘ste bacarelle de merda da un lato e i marchettari dall’altro.

  8. Massimiliano Tonelli says:

    E’ Piazza Esedra, certo.

  9. Federico says:

    Ogni volta che le vedo in piazza Esedra, mi viene lo sconforto, e non solo perché mi è particolarmente cara come piazza…

    lo stesso accade quando passeggio per via Appia e via Cola di Rienzo.

    Mi chiedo perché? Chi permette questi inni al brutto nella Città Eterna?
    Tredicine gestisce anche queste bancarelle? Qualcuno sarebbe così gentile o informato da spiegarmelo?

  10. Federico says:

    Ormai si può godere di una vista decente di Roma, libera da questo schifo, soltanto di notte…
    E non è neanche detto, considerata la MONNEZZA residua delle bancarelle!

Inserisci un commento



(facoltativo)