Subscribe via RSS Feed

Ma il nevrastenico di Bari non aveva ordinato 2500 tonnellate di sale?


Al di là delle fandonie raccontate a tutte le emittenti televisive delle terre emerse (il poveretto non sa che da anni, ormai, non è più la televisione a plasmare l’opinione della gente, bensì altri media dove non è possibile barare come lui tenta goffamente di fare), il nevrotico pericoloso di Bari dovrebbe spiegarci perché, se è vero che ha fatto distribuire millemila tonnelate di sale, addirittura Via Labicana e Viale Manzoni, le strade che collegano il Colosseo alla Stazione Termini, super frequentate dai turisti e super attrezzate di alberghi, si presentavano ieri sera alle 20 come continue e insidiosissime lastre di ghiaccio. Come mai? Se di sale non ne è arrivato manco un granello neppure al Colosseo, dove è andato a finire? Nelle numerose carbonare che tutta la Giunta Bordoni continua a magnasse dal 2008?

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (19)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. TheMax says:

    Bravo. Circo Massimo è nella stessa situazione

  2. TheMax says:

    Provate a scendere dal Colosseo a Circo Massimo lato sinistro (in discesa); c’è una lastra di ghiaccio continua, spessa almeno 5 cm

  3. Anonymous says:

    io lo so , tutto il sale di AIemanno è finito all’inizio di via ludovico d’aosta fronte residenza dell’ambasciatore per la loro festa vip, da ieri mattina plotoni di spalaneve e solerti vigili e vigilesse presidiavano la zona in 2 ore la strada splendeva , poco piu avanti una lastra di ghaiccio continua fino a santa croce in gerusalemme. AIemanno dimettiti

  4. Barese says:

    Cosa avete contro i baresi scusate?

    C’era bisogno di sottolinearlo due volte?

  5. Livia says:

    Anche a via XX Settembre e limitrofe la situazione è la stessa. Credo che quel poco sale che c’era sia stato sparso solo sulle strade, con buona pace dei pedoni.
    Ah, ecco perché via Ludovico di Savoia era chiusa ieri! Li possino!

  6. Anonymous says:

    Si , intendevo via Ludovico di Savoia.
    Via san Quintino invece è perfetta per una bella partita di curling
    AIemanno dimettiti

  7. Anonymous says:

    errata corrige: ludovico di savoia

  8. Fabrizio says:

    Nessuno ha niente contro Bari. Anzi magari avercelo il Sindaco di Bari, invece di questo cazzaro che ci ritroviamo.

  9. TheMax says:

    Mentre pulivano via Ludovico di Savoia, ieri sera verso le 18 uno dei vigili di pattuglia (uno anziano con 2 stelle sulla spalla) entrava al CarrefourExpress dove metá del locale è un BAR a giocare con le slot-machine !

  10. Marcus says:

    Comunque, senza salvare “Aledanno” dalle sue responsabilità, va detto che è molto comodo dare la colpa agli altri…
    Mi spiego meglio, se come avviene in tutti i paesi del nord, ogni condominio o negozio grattasse via il ghiaccio e poi buttasse il sale davanti al suo civico (e magari anche un poò più in la) i marciapiedi non avrebbero quell’aspetto. Ma la maggior parte della gente ti risponde che ai marciapiedi ci deve pensare il comune. Giustissimo,allora teneteveli così per altri tre giorni…

  11. g. says:

    Posso fare una domanda.
    sabato, domenica e in parte pure ieri a Roma ha fatto più di 0 gradi dalle 9 di mattina fino alle 19, ma non bastava buttarci dell’acqua sopra (con i mezzi dell’ama) verso mezzogiorno e al massimo spalare tutto verso i tombini?

  12. Anonymous says:

    via bixio tra via principe eugenioe e via principe umberto aspettiamo caroline kostner dopo sei giorni

  13. Luca says:

    Scusate se sono un pò fuori topic, ma qualcuno mi sa spiegare perché hanno chiuso i giardini di Piazza Vittorio durante e dopo la nevicata? Piazza Dante e Colle Oppio sono rimasti aperti e non mi risulta sia morto nessuno. Un grazie ai nostri solerti e lungimiranti amministratori che hanno pensato bene di evitare che i bambini del quartiere si divertissero troppo con la neve. Il divieto come sublime espressione dell’autoerotismo amministrativo. L’autosoffocamento in confronto è roba da educande.

  14. Magica says:

    Poverino pero’, l’avete visto come spalava la neve per strada il povero sindaco?
    E avete visto che faccia sciupata che ha in questi giorni ? Ieri alle sei del mattino era già al deposito Atac per verificare che i mezzi fossero a posto !
    La verità e’ che mai come ora sente che la sua “sedia” sta traballando! ( e si spera che traballi veramente o al momento delle elezioni ci siamo già scordato di tutto compreso “parentopoli” ?)

  15. max44 says:

    Bene Marcus,se invece di piagnucolare,chi può, prendesse pala e piccone forse saremmo cittadini migliori,(fermo restando le responsabilità in primis del comune poi della provincia,della regione e dello stato)

  16. Anonymous says:

    Alemanno sta dando i numeri per tante cose, la faccenda Colosseo, la metro C che è un’associazione a delinquere, ma sinceramente anni fa se nevicava nevicava e ce la si godeva, senza tante lagne. Se gli imbecilli che abitano questa città invece di prendere le auto con la neve e senza catene avessero usato il cervello si sarebbero vissuti due giorni da sogno, in una città bianca, pulita, e silenziosa.

  17. Anonymous says:

    Anche perché fate tanto i fighi tutti quanti ma voglio vedere cosa avreste fatto voi in 24 ore con una città infinita come Roma, senza dipendenti pubblici idonei (ormai è tutto un camorra – andrangheta ditta style) a spalare duemila vie di Roma. E su, non siate ridicoli.
    Non riescono nemmeno a governare la situazione nei paesi con tre abitanti sui monti della Laga.

Inserisci un commento



(facoltativo)