Subscribe via RSS Feed

Cosa fare alla gente che parcheggia in curva?


Una sola domanda a voialtri. Idee su cosa fare loro. Che cosa? Qualcosa di pratico, veloce, efficacie. Cosa fare alla gente che parcheggia in maniera criminale così? Qui un giro nelle strade dell’Esquilino del Sud, ma potremo essere in ogni parte di Roma. E vi preghiamo di notare la prestigiosa segnaletica del Centro Storico (area Unesco) di questa nostra città. Manco nella polverosa città albanese di Elbassan voi potrete trovare strisce pedonali disegnate attorno alla sosta selvaggia. Una roba che in Francia o in Germania andrebbe sul tg delle 20.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (26)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. paolo says:

    dice “video privato”!

  2. Livia says:

    Strano, a me si è aperto…
    Il bambino è un amore :)
    Stamattina su via XX Settembre sul parabrezza di uno scooter avevano messo un foglio con scritto “A fenomeno! Complimenti per il parcheggio!!!” Si potrebbe iniziare con questi, magari aggiungendo “a buon intenditor…”

  3. TheMax says:

    Sfonnajele !

  4. Massimiliano Tonelli says:

    La bambina è un’amore si, mi domando perché deve rischiare la vita, perché deve passare a 4 centimetri da una lamiera bollente e cose di questo genere. E mi domando come reagire, se reagire, se chinare il capo, se non fare niente.

    C’è uno spettro tra il mettere il bigliettino e l’andare in giro con un coltello e squarciare tutti e quattro gli pneumatici. Si tratta di decidere in che punto dello spettro collocarsi.

  5. Riccardo says:

    Alle macchine in sosta sul marciapiede vicino casa mia ho lasciato un foglio con scritto:
    “Carissimo concittadino, questo non è il modo di parcheggiare,le ricordo che in questo quartiere ci sono mamme,bambini e anziani che vorrebbero passeggiare tranquillamente sui marciapiedi.
    Le scimmie arrampicatrici sono in AFRICA.
    La prossima volta, oltre a chiamare i vigili, sarò costretto a danneggiarle l’autovettura”

    Non ci hanno più provato.

    Ho sempre qualche fotocopia con me.

  6. Riccardo says:

    La domanda dovrebbe essere:che cosa ci faccio con i pannolini usati di mia figlia ?
    ;-)

    p.s. complimenti per la bimba

  7. oronzo says:

    Un metodo potrebbe essere quello di un cartello pubblicato qualche annno fa:” Si sc..i come parcheggi nun te meravijà d’esse cornuto”

  8. Fabrizio Vienna says:

    In linea Teorica, se le macchine parcheggiano sopra gli attraversamenti e le zebre, sarebbe bene fare il contrario, cioè disegnare le zebre sopra la macchina. Lo scopo è solo incidentalmente punitivo per il la scimmia parcheggiatrice, perchè lo scopo primario è quello della sicurezza cioè rendere comunque visibile alle macchine in movimento che in quel punto è lecito attendersi l’attraversamento di pedoni, che invece è nascosto dalla macchina parcheggiata sulla zebra. Esistono delle vernici non particolarmente aggressive che dopo due, tre lavaggi vanno via. Un po come quelle che usano a roma per la segnaletica orizzontale.

  9. Anonymous says:

    non vorrei strumentualizzare la bambina, ma questo video sarebbe da diffondere il più possibile. il (finto) buonismo romano/italiano è l’unica via possibile per diffondere il video e sensibilizzare qualcuno (chi di dovere, si spera) sul problema della sosta selvaggia

  10. Anonymous says:

    al romano medio la sosta selvaggia non scandalizza, ma se (nel nome del buonismo) vedono un video di un bambono/disabile/debole si scandalizzano sul problema

  11. mizio says:

    Io una soluzione c’è l’avrei, rostri alle ruote dei passeggini per scarnificare gli sportelli delle auto!

  12. Scilla says:

    Prepararsi a casa dei piccoli attrezzini TASCABILI fatti di un pezzettino piatto di legno spessore 5mm nel quale viene preparata avvitata un’autofilettante da 2 cm. Passando accanto alla vettura incivile fingere di chinarsi per raccogliere qualcosa di caduto da tasca o borsetta, e con destrezza infilare il dispositivo nascondendolo sotto una ruota, ovviamente a punta della vite bene in su….

  13. Marte says:

    basterebbe che i vigili lavorassero per ciò per cui sono stati assunti, ovvero fare le multe a chi non rispetta le regole: il semplice divieto di sosta sono 36 euro, la sosta sulle strisce sono oltre 85 euro più due punti sulla patente. Io dico che se OGNI VOLTA che parcheggi male ti becchi 36/85 euro di multa, dopo 3 o 4 volte in una settimana o sei Paperone o ti è passata la voglia. Ma il problema è: dove sono i vigili urbani ??

  14. Paolo says:

    Io sono per una soluzione non violenta e definitiva: orecchie con aiuole in cemento anti SUV piene di piante e comodi scivoli protetti per carrozzine, sedie a rotelle e carrellini della spesa.

  15. Max WhiteHand says:

    @Marte; sottoscrivo

    Cercare un vigile (ieri a Pzza SGiovanni era al telefono appoggiato ad una macchina in DIVIETO DI STOSTA, davanti al negoziaccio delle cucine) che faccia il lavoro per cui é pagato é una impresa.

  16. Fabrizio Vienna says:

    Ma perchè non iniziamo tutti a raccogliere un album di fotografie circostanziate in cui si riprendono i vigili magari con le facce cancellate e ci si dedica un sito apposta. solo foto e video, niente commenti, di vigili che fanno quello che sanno fare meglio: cioè un cazzo?

    Qualcuno poi saprebbe quanti sono i vigili urbani a Roma? il numero.
    E quanti di essi fanno lavoro di ufficio (o dicono di farlo)?

  17. Marte says:

    @fabrizio vienna: io ci sto. Chi paga l’avvocato per difenderci dalle denunce ? ;-) )

  18. Marco says:

    D’accordo con Marte, ma far lavorare un vigile è un’impresa

  19. Fabrizio Vienna says:

    Qunado poi pensi che i vigili sono pagati coi tuoi soldi, ti girano ancora di piu’ le palle

  20. Federico says:

    Scusate ma prendetevela con chi gestisce la città, non con chi magari lavora. Parcheggi in un quartiere come l’esquilino non se ne trovano, può capitare di lasciare la macchina messa male per un momento perchè magari stai girando da un’ora per trovare un posto e arrivi tardi a lavoro…

  21. Massimiliano Tonelli says:

    Ma certo. E a me può capitare anche di devastare specchietti, tergicristalli e pneumatici se identifico quella auto come pericolo e attentato alla mia qualità della vita. Non pigliatevela con chi cammina, ma con chi amministra.

    Non si trovano i parcheggi? Vieni qui a lavoro? C’è un visibilio di metro, tram, autobus e quant’altro. Non li prendi perché sai che tanto se parcheggi da criminale nessuno ti torce un capello. Perché sai che non rischi nulla in termini di contravvenzione. Se invece i cittadini iniziassero a reagire, forse te la smetteresti e passeresti per esempio al mezzo pubblico, alla biciclette, al motorino, non so… Che dici?

  22. Federico says:

    Tonelli stai minacciando… Cioè la soluzione sarebbe la giustizia privata? Ma se io ti becco che tocchi la mia macchina poi che dovrei fare?

    Evidentemente per il lavoro che faccio sono costretto a muovermi in macchina, e fidati che ne farei volentieri a meno.

    Una macchina lasciata 10 minuti non è un pericolo proprio per niente…se Roma è l’unica capitale europea con un servizio metro degno di una città africana qualcosa vorrà dire…o secondo voi nelle città il parcheggio e il traffico si risolvono con la magia?

  23. sessorium says:

    Non so come si risolvono i problemi di parcheggio. So che io ho una vita, mille lavori, una moglie, una figlia piccola, impegni a gogo e ciononostante non ho MAI posteggiato sulle strisce pedonali in vita mia.

    Io non sto minacciando, io GIA’ eseguo quanto predico. Calcioni alle fiancate, tergicristalli spaccati, specchietti retrovisori frantumati. E come me tanti fanno allo stesso modo. Una macchina posteggiata male è un pericolo di vita, un piccolo atto vandalico a monito è il minimo che un cittadino di buona volontà possa fare. Non a caso tanti lo fanno.

    Ma infondo è semplice: è sufficiente non posteggiare sulle strisce, in doppia fila, in divieto. Non ci vuole molto.

  24. minchio says:

    Sebbene sia scomodo, sarebbe utile avere a disposizione sempre quantità, anche minime, di escrementi di vario genere, con i quali imbrattare le maniglie delle automobili “birichine”

  25. > , può capitare di lasciare la macchina messa male per un momento perchè magari stai girando da un’ora per trovare un posto e arrivi tardi a lavoro…

    Mai fatto in vita mia. Perché sono una persona seria, non una merda vagante.

Inserisci un commento



(facoltativo)