Subscribe via RSS Feed

Smurano i parapedonali per posteggiare sul marciapiede

Non perché intorno ci sia chissà quale problema di posteggi. Non perché i parcheggi circostanti la notte siano a pagamento. Niente. Solo per vandalismo e perché parcheggiare in divieto di fronte ad una attività commerciale che si gestisce o che si frequenta è considerato un diritto. Se non lo fai, se vai a posteggiare regolarmente, se cerchi posto e ti fai 150 metri a piedi, sei una persona per bene e, quindi, uno sfigato. Così ragionano. E non sono criminali. Così ragiona, ormai, la gente considerata “normale”. Chi fa diversamente è anormale, strano, pericoloso.
La norma è fare carne di porco della cosa pubblica. E se posteggi tutti i giorni sul marciapiede, abusivamente e illecitamente, in maniera pirata, e un giorno un gruppo di comitati riescono a ottenere dalla pubblica amministrazione un intervento per la salvaguardia di quel marciapiede, beh, ecco che c’è la reazione. Dove si può si parcheggia “per dritto” tra parapedonale e parapedonale. Dove non si può si interviene come vedete.
Siamo a Via Umberto Biancamano. Di fronte ad un bar e ad una bisca. Siamo nel cuore di Roma. Dentro le mura. Ma ormai i comportamenti e gli atteggiamenti sono appiattiti, potremmo essere nella periferia più profonda o in qualche quartiere affluente. Il modo di fare è lo stesso.

Siamo l’unica città a confrontarci con questo schifo, con questo degrado morale? No. Siamo l’unica città a lasciar fare i prepotenti facendoli convinti di essere i padroni di Roma? Sì, questo sì. Come hanno fatto altrove? Beh, prendete Londra. Città complicata. La hanno letteralmente disseminata di telecamere. Non c’è un punto, un solo punto della città dove può essere certo di non essere ripreso da almeno tre o quattro telecamere ad altissima definizione collegate con gli uffici della centrale operativa. Non ci sono più vigili in strada a farsi ammazzare da chi li arrota col suv. Stanno negli uffici, controllano ogni spicchio di città. Se c’è un reato, piccolissimo o grandissimo, si va sulle telecamere di zona, si riavvolge il nastro, si trova il momento, si identifica il malfattore. Occorre fare questo. E occorre farlo subito. Un sistema di video sorveglianza di tipo londinese. Subito. Prima che sia troppo tardi. Per perseguire tutto, dagli omicidi alla doppia fila; dal piccolo vandalismo ai graffiti. I morti ammazzati nel 2011 sono stati 40, se non si pone rimedio in maniera massiccia, copiando quanto fatto altrove, questo dato statistico sarà ricordato con nostalgia i prossimi anni…

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (5)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Ci rassicurate del fatto che avete fatto segnalazioni al I municipio e alle forze dell’ordine?

  2. Max WhiteHand says:

    Traffico Matto. I VV UU hanno “ingabbiato” il dissuasore e lo hanno spostato sul lato che gli appartiene (accanto al pub) poiché la notte i vandali non solo lo hanno divelto ma si sono presi la bega di spostarlo sull’altro lato della strada.
    Ma tanto al I Mun. non ci sono soldi e non si riparerá; ma poi a che serve ripararlo se si creano dei dissuasori che si trasformano in panchina per i beoni delle 2 di notte. Li facessero come a Madrid o a Parigi, è vero che se non stai attento ci lasci le ginocchia ma prova a sbracarne uno di quelli.

  3. Massimo Livadiotti says:

    Ringrazio la persona che ha fatto le foto (domenica scorsa) dopo l’ennesima bravata del sabato notte! Per la cronaca il medesimo parapedonale era già stato divelto altre 2 volte e con questa siamo a 3!! Il gestore del pub tra il secondo e il terzo sradicamento, da noi interpellato sul da farsi, ha dato la colpa ai ragazzetti che il sabato con le loro Smart stazionano fuori dal locale….e chiaramente si è deresponsabilizzato dal momento che ciò che avviene fuori dal suo locale non gli compete.Vediamo a questo punto se il servizio tecnico del municipio potrà intervenire….ma la cosa ha tutta l’aria di una sorta di sfida!! Sò ragazzi…..

  4. Massimo Livadiotti says:

    Max Tyler Pub è pure su facebook….

  5. Manuele Mariani says:

    manco le bestie selvagge

Inserisci un commento



(facoltativo)