Subscribe via RSS Feed

Novità 2012: qualsiasi danneggiamento alle auto che ostacoli il car-sharing sarà considerato legittima difesa

Ecco un altro furbo che ha tempo da far perdere alla gente al parking del Car Sharing di Piazza San Giovanni. Stavolta però non ne avevo io, spiacente, ho parcheggiato nel poco spazio che c’era. Spero che arrivino anche i vigili che ho allertato via telefono.
Ebbene il nostro lettore “Caterpillar” ha fatto poco. Da oggi è ufficialmente autorizzato benaltro contro le auto che disturbano il Car Sharing. Si può arrivare financo a scrivere “BRICCONCELLO” sulla fiancata della vettura in questione, con un’apposita chiave in dotazione nelle auto condivise.
A parte gli scherzi (ma mica tanto!) ne approfittiamo per comunicare le novità sulle stazioni del Car Sharing sul nostro territorio dove è avvenuto più di un cambiamento in un’ottica di ottimizzazione. Vediamo cosa è successo a vantaggio di chi è già abbonato a questo per la verità ottimo servizio e a chi si abbonerà in futuro, nella speranza che il nuovo bando (solo in Italia occorrono anni per espletare le procedure, ma tant’è) porti ad un’ulteriore miglioramento dell’offerta.

1. il parcheggio ESQUILINO 1 di Piazza Dante 12 è stato sostituito dal parcheggio VITTORIO Metro A, da 3 posti auto in Piazza Vittorio Emanuele II 43;

2. il parcheggio ESQUILINO 2 di Piazza M.Fanti è stato sostituito dal parcheggio COLLE OPPIO, da due posti auto in Via Poliziano 46;

3. in Via Paolina 32 è stato aperto il nuovo parcheggio SANTA MARIA MAGGIORE, da 1 posto auto con vettura Panda prenotabile solo nel weekend

4. in Piazza Dante, al civico 12, sono stati mantenuti provvisoriamente i 2 stalli di parcheggio e la relativa segnaletica di riservazione al servizio Car Sharing, che potranno essere quindi utilizzati come aree di sosta temporanea per tutti gli abbonati Roma Car Sharing che durante l’utilizzo dei veicolo abbiano necessità di recarsi in Piazza Dante e dintorni oppure come possibile punto di rilascio d’emergenza per i soli utenti dei parcheggi VITTORIO e COLLE OPPIO, qualora questi vengano trovati occupati alla riconsegna e non “liberabili” in tempi rapidi.

L’Agenzia per la Mobilità coglie inoltre l’occasione per anticipare che, per fine anno, è prevista la realizzazione di due nuovi parcheggi in due Municipi non ancora serviti dal Car Sharing:

STAZIONE NOMENTANA in Via Val d’Aosta, nel IV Municipio
STAZIONE TRASTEVERE in Piazzale Flavio Biondo, nel XVI Municipio

Entrambi i parcheggi saranno da due posti auto e collocati presso gli accessi ai fabbricati viaggiatori delle due stazioni, garantendo ed estendendo la possibilità di corrispondenza immediata “treno – Car Sharing”, come è già attualmente possibile fare nei parcheggi di TERMINI, TIBURTINA ed OSTIENSE, connessi alla rete FS, e in quelli di FLAMINIO ed EUCLIDE, connessi alla Ferrovia “Roma Nord”.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (11)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Caterpillar says:

    che fine ha fatto la 500 che era a Piazza Dante? :( (((

  2. aldo says:

    Parcheggiare a piazza Dante ancorchè provvisoriamente la vedo dura, gli stalli sembrano perennemente occupati dagli abusivi di turno e purtroppo sere fa ho riscontrato la stessa cosa anche ai nuovi stalli di piazza Vittorio. L’inciviltà non ha limiti.

  3. Marco says:

    Va peraltro detto che stamattina appena sono uscito mi sono trovato una macchina del car sharing Atac parcheggiata all’angolo tra via Rattazzi e via Principe Amedeo (altezza piazza Fanti) per metà praticamente in mezzo alla strada e per l’altra metà sulle strisce pedonali.

    Come dire che non sempre ai comportamenti virtuosi si accompagna un’educazione virtuosa…

  4. Caterpillar says:

    Una nota che vorrei comunicare agli altri utilizzatori carsharing:
    per favore rimettete l’acqua nella vaschetta tergicristalli quando la finite, che una volta mi son ritrovato il vetro parabrezza assolutamente inservibile dopo che avevo provato a pulirlo e l’acqua che era uscita era solo uno schizzo. Ho finito per impiastrare tutto e ho dovuto ricorrere al primo lavavetri al semaforo che ha pure ben ingrassato il vetro -.-
    Oltretutto (vale anche per i signori del servizio manutenzione) quando trovate una bottiglia di plastica nel portabagagli non la gettate, io ce la lascio dopo aver riempito la vaschetta dell’acqua. Senza bottiglia è impossibile fermarsi alla prima fontanella per fare rifornimento d’acqua!!!

  5. Marcus says:

    Un parcheggio CAR sharing a piazza vittorio e’ follia pura. Come difenderlo dai camion in doppia fila? Di fatto sara’ inutilizzabile!!!!

  6. sessorium says:

    Sono abbastanza d’accordo. O si inventano dei sistemi di protezione seri, tipo pilomat o altro, oppure i parcheggi vanno posizionate in strade secondarie e piazzette interne

  7. Scilla says:

    Il carsharing di Piazza Vittorio è inattaccabile dalla doppia fila proprio perchè in quel punto essa è semplicemente IMPOSSIBILE – grazie alla benefica larghezza ottimale (ovvero i famosi “3 metri magici”) della corsia carrabile. Pilomat o simili purtroppo non sono autorizzati dal Codice della Strada per delimitare parcheggi su pubblica via: a Bologna credo ci hanno provato lo stesso a usarli per proteggere il car sharing, ma senza risultato perché per ripicca i provocatori della malasosta ci si parcheggiavano coi motorini prima che gli stessi pilomat venissero distrutti a picconate (cfr. anche la foto del parapedonale “smurato” a Roma, pubblicata su questo blog).
    La postazione di Vittorio ha il pregio di essere comodissima per chi va a prendere l’auto col tram o con la Metro, e “legalmente” può essere difesa con l’unico sistema attualmente praticabile: AUMENTARE LE RICHIESTE DI INTERVENTO ai Vigili perchè vengano più spesso a sanzionare e rimuovere

  8. Marco says:

    …Come se i vigili venissero, quando uno li chiama…

  9. Turner says:

    Sono un abbonato al servizio anche se di un altro Municipio e posso confermare che i Vigili sono sempre arrivati tutte le volte che li ho chiamati, anche se purtroppo non subito dati i numerosi altri punti da lavorare già presenti nella loro lista interventi al momento della prima segnalazione: per cui non bisogna perdersi d’animo e RICHIAMARE il Comando se entro un’ora la pattuglia non è ancora arrivata. Aspettare è pesante ma, dopo, vedere il carro attrezzi che rimuove la maghina del furbone in malasosta è una soddisfazione che ripaga la fatica dell’attesa!

  10. Marco says:

    Purtroppo qui a Roma è quasi impossibile prendere la linea per le rimozioni. E poi le soste in doppia fila nella mia via e nei dintorni sono “controllate” dai commercianti che non voglio pagare il parcheggio, o effettuate da persone che fanno una passeggiata per negozi o vanno al bar, e dopo 20 minuti/mezz’ora riprendono la macchina e se ne vanno.

  11. Gepi says:

    what about frattura del tergicristallo?

Inserisci un commento



(facoltativo)