Subscribe via RSS Feed

Il nostro Rione non è una bacheca a disposizione del racket degli attacchini


Strapparli, coprirli in qualche modo, urlare le peggio cose ai manovali della malavita quando, di notte come i rubbagalline, li vediamo a lavoro. Parlare male di loro in ogni contesto. Per sconfiggere dei fenomeni criminali così radicati (benché esistenti solo ed esclusivamente nella nostra città) occorre tempo, pazienza, abnegazione. Ma soprattutto occorre generare un ambiente negativo, che respinga e provi raccapriccio per questo. E ci vuole l’impegno di tutti. La dedizione di tutti.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (8)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Davide says:

    Inviata una segnalazione all’Assessorato all’Ambiente, ai PICS Decoro ed in copia all’email del blog.
    Nell’email c’è anche l’identificazione del Movimento Studentesco Nazionale(tramite il loro sito web).

    Cari saluti e complimenti per il tuo impegno

    Davide

  2. Questi “studenti” hanno rotto i cog… Blocco studentesco, rete degli studenti, movimento studentesco. Ce n’è per tutti i gusti politici. Sono sempre i primi a paralizzare e insozzare la città. Basti guardare i muri delle loro scuole (interni ed esterni). Con poche eccezioni.

  3. Oronzo says:

    a dire il vero il gabbiotto viene pulito dai pics decoro con una certa frequenza, così come il cartello da affissioni posto subito dietro, ma entro mezza giornata i porci di qualunque specie ricoprono tutto di nuovo. Eppure molyi manifesti sono politici e di conseguenza “firmati”.

  4. James says:

    Senza MULTE perchè dovrebbero smettere di attaccare in un punto così visibile?

  5. Il problema non sono le multe, che le fanno pure. Il problema sono le sanatorie che puntualmente il parlamento approva.

  6. Lulu says:

    I manifesti attaccati in quel punto stasera sono riconducibili alla Giovane Italia Colle Oppio

  7. mnz145 says:

    NON ci dovrebbero essere manifesti autorizzati o NON autorizzati: Devono essere TUTTI PROIBITI! Non si puo fare il gioco, o la logica di questi sì ma quelli no, noi sì ma voi no. Questi manifesti disgustosi incoraggiano i ragazzi a coprire la città di graffitti. Occorre boicottare i prodotti, i servizi ed i partiti politici che zozzano la città!

  8. Mana 48 says:

    Ma poi sempre tutto in questo rione: manifestazioni, cortei, concerti , attacchini. MNZ ha perfettamente ragione! Solo che non vedo che rimedio ci possa essere in questo momento (e in altri…) e pensate cosa succederà appena inizia la campagna elettorale, il solito shifo anzi di più!

Inserisci un commento



(facoltativo)