Subscribe via RSS Feed

Facciamo che le strade vengono risistemate solo dopo aver sistemato i marciapiedi

Come la vedete questa nuova “legge” comunale che proponiamo oggi qui su Degrado Esquilino? Dunque ricapitolando: “non sarà possibile riqualificare il manto stradale di alcuna carreggiata se, in precedenza o in contemporanea, non si è provveduto a riqualificare i marciapiedi sia dal punto di vista del fondo che delle sagome“.
Ecco che, se ci fosse stata in vigore questa norma col cavolo che in questi giorni sarebbero potuti partire i lavori in quel di Via Carlo Felice (tutta completamente fettucciata con divieto di sosta da parte del Dipartimento della Manutenzione), col cavolo sarebbero potuti partire perché Via Carlo Felice ha marciapiedi infami, non solo per via del catrame che li ricopre, sbertucciato e sbriciolato con buche che manderebbero al tappeto pure una medaglia d’oro dei quattrocento ostacoli, ma soprattutto perché agli angoli, ad ogni angolo e ad ogni incrocio, la strada è ingombra di burini che ne impediscono l’utilizzo ad anziani, mamme con passeggino, disabili, non vedenti. Non esistono percorsi tattili, non esistono le orecchie a protezione dei percorsi pedonali. Niente di niente. Tutto completamente fuori norma. E la mentalità sfascista del Comune pensa a sistemare il fondo stradale per le maghine. Questo modo di pensare andrebbe sovvertito: auto e motorini si piglino le buche fintanto che se le devono pigliare anche i pedoni. E si piglino gli ostacoli fintanto che anche i pedoni devono fare una corsa ad ostacoli anche per percorrere 200 metri di marciapiede.

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (8)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Livia says:

    Non temete, ai marciapiedi ci hanno pensato, sì sì… buchi riempiti con GRUMI di catrame!

  2. Magica says:

    E va be’ ,questo e’ perché tutti (giornali,televisioni locali ecc) continuano. a parlare di strade “killer” spesso dissestate e piene di buche che purtroppo causano un mare di incidenti gravi specie ai motociclisti, quindi forse hanno pensato di fare una cosa giusta a riasfaltare. Il problema e’ che quando un pedone cade e si rompe l’osso del collo non lo sa nessuno perché non fa notizia.

  3. Anonymous says:

    ATTENZIONE!!!!

    ISTALLAZIONE IN CORSO DI DUE MAXI IMPIANTI IN VIA MARMORATA QUASI DI FRONTE ALL’EDIFICIO RAZIONALISTA DELLE POSTE PUBBLICATO SU TUTTI I LIBRI DI ARCHITETTURA.
    STAMATTIA ORE 10:15 cca la situazione era la seguente : del cartellone più prossimo all’edificio delle poste erano già stati conficcati al suolo i pali di sostegno neri; per il cartellone più prossimo a Viale Manlio Gelsomini invece erano già stati praticati i due fori sul marciapiedi con i tubi arancioni per il ricovero dei pali , con abbondante nastro bianco e rosso.

    Purtroppo trovandomi in autobus non ho avuto modo di fare foto.
    NON E’ TOLLERABILE DIRE CONSENTIRE DI DETURPARE ANCHE QUESTA PROSPETTIVA.

    URGE INTERVENTO IMMEDIATO!

    Mc Daemon

  4. FM says:

    Viale Carlo Felice è da anni in una situazione pietosa, per quanto riguarda i marciapiedi. Meglio non parlare degli angoli delle strade, impraticabili e della barbara abitudine a parcheggiare moto e motorini sul marciapiede.

  5. TheMax says:

    x FM

    concordo, peró vorrei far notare che quando ho provato a parcheggiare lo scooter nella zona blu, me lo hanno buttato in terra facendo manovra e non si sono preoccupati di rialzarlo.

    Capisco che non è quello l’utilizzo del marciapiede ma fintato che gli incivili hanno la meglio su chi prova (inutilmente) a rispettare le regole, quella è l’unica soluzione.

    PS: 120€ di danno pagate di tasca mia.

  6. Derfla says:

    Approvo assolutamente la nuova legge comunale proposta dal post. Bravo Tonelli.

  7. Anonymous says:

    BASTA CARTELLONI!
    Incontro Pubblico
    giovedì 24 novembre ore 17.00
    Sala Consiglio del Municipio Roma XI
    Via Benedetto Croce n. 50

    Promuovono l’iniziativa:
    I Presidenti dei Municipi:
    Orlando Corsetti (I), Dario Marcucci (III), Ivano Caradonna (V), Giammarco Palmieri (VI), Roberto Mastrantonio (VII), Susi Fantino (IX), Sandro Medici (X), Andrea Catarci (XI), Gianni Paris (XV), Fabio Bellini (XVI) e Antonella De Giusti (XVII)
    Associazioni e Comitati:
    VAS – Comitato Promotore per la Modifica del Regolamento sulle Affissioni – Cartellopoli – Malaroma – Riprendiamoci Roma – Casetta Rossa – Italia Nostra – Legambiente Garbatella
    Avv. Salvatore Russo

  8. Massimo Livadiotti says:

    In attesa del tanto atteso progetto Atac di riqualificazione di viale Carlo Felice che avrebbe riqualificato anche i marciapiedi….ci accontentiamo di un rattoppo e se tutto va bene dopo le feste ritorna il (fantasma) tram 3!!

Inserisci un commento



(facoltativo)