Subscribe via RSS Feed

E poi dice che Degrado Esquilino diventa filo-cinese…


Una domanda facciamo ai tanti nostri lettori. Una riflessione importante, anche se all’apparenza banale. Siamo a Via Principe Umberto. Zona calda, tra grossisti orientali e cinesi tutt’intorno. La domanda dunque è, dopo aver visto le immagini che davvero non meritano commento: ma se i commercianti italiani sono arrivati a questo livello di degrado morale, etico ed estetico, ma allora non è tanto peggio tanto meglio tifare per l’invasione cinese?

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (14)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    SI

  2. Riccardo says:

    Ma i vigili qualcuno li ha chiamati? E se sì, è servito a qualcosa?

  3. Marco says:

    Incredibile! Da ridere, se non ci fosse da piangere!

  4. Anonymous says:

    Cioe’ quello ha messo la macchina in doppia fila e poi c’ha appoggiato pure il cartello pubblicitario ? Veramente oltre…

    I vigili si possono pure chiamare ma tanto e’ difficile che arrivino…

    Quando questa citta’ avra’ un serio corpo di polizia municipale allora sara’ una citta’ normale.

    Sul commercio italiano da tutelare io dico che non e’ questo il caso oltretutto se non sbaglio la compagnia telefonica in questione non e’ nemmeno italiana ma appunto cinese.

  5. Ho inviato ora un tweet alla Tre che su Twitter mi risponde sempre. Questo il contenuto:

    @3Italia fossi in voi contatterei questo 3Store romano che si fa pubblicità in maniera vergognosa bit.ly/qsvi5z #Roma

  6. stocazzo says:

    Eccellente il livello del dibattito sotto questo articolo. E’ proprio con questo lavoro di divulgazione che stiamo cambiando la testa a centinaia di persone

  7. Mi hanno risposto quasi immediatamente. Riporto il loro tweet:

    @alecosimetti abbiamo girato la tua segnalazione! #SocialCare3

    Se avete Twitter, vi invito a fare altrettanto aggiungendo i seguenti tag:

    - #alemanno
    - #roma (anche se purtroppo viene usato quasi esclusivamente per fare spam da parte di alberghi e concessionarie auto)
    - #rome (se volete creare una versione in lingua inglese)

    in oltre aggiungete nel tweet l’account ufficiale del sindaco: @AlemannoTW

  8. Federico says:

    Mi sembra pazzia allo stato puro appoggiare il cartello dietro la macchina parcheggiata in doppia fila !

  9. Anonymous says:

    Tra l’altro dietro c’è una smart identica. Scommetto che anche quella appartiene al negozio 3.

  10. Lorenz says:

    Le anime belle che pongono in questi termini la questione dei cinopopolari al Rione Esquilino dimostrano ancora una volta o una mediocre capacità di analisi o, peggio, disonestà intellettuale. Anime belle. Le stesse che leggendo le denuncie di Roberto Saviano in Gomorra hanno scoperto un mondo differente da quello di Amalie, nel quale vivono. Gomorra e la violazione della legalità nel Rione: riuscite a comprendere la relazione?

  11. Anonymous says:

    possibile che non hai fatto nessuna riflessione sulla discarica ? sul comportamento di qualche politico che sta aizzando la popolazione….eppure il rischio è gravissimo (vedi napoli).

  12. Sale says:

    NOOOOOOOOOOOO questo è davvero troppo!!! mai vista una sciatteria del genere! poi dicono i Cinesi, gli Zingari o i Napoletani!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Da cacargli e pisciargli sulla serranda !!!!!!

  13. Riccardo says:

    Glielo dovevi portare via !!!
    ahaahaah
    E poi riprendevi la scena di quando usciva dal negozio:” AHOOOOOOO se sò fregati er cartellooooo,porco *ioooo!

  14. Morgenstern says:

    Immagino che Lorenz sia il proprietario della Smart e del cartellone. :-)

Inserisci un commento



(facoltativo)