Subscribe via RSS Feed

I cinesi sputazzano troppo. Rischio tubercolosi

Tranquilli, tranquilli, non è l’ennesima posizione razzista di Degrado Esquilino. Questa volta ci limitiamo a riportare un lancio di agenzia a firma Stefano Tersigni, segretario romano della Fiamma Tricolore, diramato qualche giorno fa sull’onda emotiva della “epidemia” di TBC nel reparto di neonatologia del Policlinico Gemelli. “Quando persone che soffrono di Tubercolosi polmonare attiva sputano, emettono impercettibili particelle in grado di contagiare più soggetti nello stesso momento” afferma Tersigni un po’ menagramo. E continua: “non è un mistero che in particolare tra la popolazione cinese residente a Roma la Tubercolosi è molto diffusa e non è a maggior ragione un segreto che gli stessi sono soliti sputare per strada con una frequenza vergognosa. Oltre ad essere uno squallido gesto sintomo di inciviltà e di scarsa educazione, può essere motivo di diffusione di malattie a contagio”.

Ora, chi scrive è stato in Cina qualche anno fa ed ha effettivamente costatato la schifida abitudine presso fasce diffuse di popolazione. Abitudine che, in verità, ci sembra un po’ meno presente in Italia, a Roma e all’Esquilino. Voi come la vedete? Vi risulta che i cinesi ospiti nel nostro territorio scatarrino selvaticamente così di frequente? Oppure siamo in presenza dell’ennesima leggenda metropolitana o, magari, di una abitudine ormai scomparsa?

Per non saper le leggere e ne scrivere Tersigni conclude: “chiedo al sindaco Alemanno che venga introdotta una sanzione salata per chi viene sorpreso a sputare in un luogo pubblico”.

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (22)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Michele says:

    E’ una enorme sciocchezza.

    Ed il fatto che il segretario di Fiamma Tricolore si occupi di questo non fa che dare manforte ai miei pregiudizi.

    L’Esquilino, purtroppo, ha altri, più seri, problemi.

  2. Daniele says:

    Mio Dio non ho mai visto un post così tanto imbecille… …

    la leggenda i cinesi che sputano a terra… mio Dio… siete completamente idioti

  3. franci says:

    ahaahhhah

    all’esquilino sputazzano un po’ tutti e magari sputazzassero e basta
    via ludovico di savoia puzza perennemente che è una meraviglia

    piuttosto il 10 e l’11 ci sarà la manifestazione-accampamento del popolo viola che raccoglie fondi per dotare la piazza di servizi e tenerla “pulita”:

    http://letteraviola.it/piazzapulita/contribuisci/

  4. scataro says:

    …senza parole

  5. Marcus says:

    Però è vero che certi popoli hanno l’abitudine di sputare per strada. Abito all’Esquilino e tante volte vedendo signori(e signore)non solo cinesi, ma per lo più immigrati devo dirlo, mi verrebbe da chedere “a me non capita mai di sputare per terra, perchè a voi capita ogni quarto d’ora?!”…

  6. Luca says:

    Anche i romani sputano a terra… siete dei razzisti di merda. Ho già fatto la segnalazione alla polizia postale che per fortuna che non siete come Stormfront che state all’estero. dite addio al blog.

  7. Andrea Lesti says:

    Razzisti o meno io per terra non ho mai sputato !!!

  8. grace says:

    la tbc l’ha presa una signora italinissima come la sua famiglia,simo ormai al delirio

  9. Esquilina says:

    Facciamo così, non etichettiamo nulla, fatevi gentilmente una passeggiata guardando a terra intorno a Piazza Vittorio (ci vivo) poi spiegatemi cosa vi sembrano tutte quelle macchie appiccicaticce e schiumose che vedete, ah magari ascoltate il sonoro e chiedetevi anche cosa sono quei continui SCCHHRRPPU’ dietro le vostre spalle.
    Beh in certi quartieri parigini (ci ho vissuto) è molto peggio ve lo concedo, sopratutto l’inquietante abitudine di “esternare” anche sulle scale della metro, quando sei in discesa verso fine scala hai la stessa ansia che ad attraversare piazza della repubblica sotto gli storni!
    Cosa pensate di chi urina per strada? cosa pensate di chi vi fa defecare il cane e la lascia lì? Di chi getta cartacce, bottigliette, sigarette?(e di certo non mi interessa fare a gara di maggiore responsabilità tra etnie, occidentali compresi)
    Allora sul fare magari poca commedia sulla TBC siamo daccordo, ma sul rispetto degli spazi comuni…tutta un altra cosa!

  10. AKA says:

    …fra un pò arriveremo alle leggi razziali; caduta di stile con quest’articolo, sul serio!

    Gli “sputazzari” più incalliti sono riscontrabili fra gli adolescenti romani e fra i vecchi.

    non scrivete più queste cazzate per favore.

  11. dionisio says:

    osservando certi commenti mi domando: la gente si sofferma a leggere ?
    comunque, come dice bene AKA: sono i giovani romani a sputacchiare più di tutto.. una volto ho chiesto il perchè ad un mio amico, mi ha risposto dicendomi che è per “cacciare” il sapor di sigaretta.. anche io fumo ma non ne ho mai sentito il bisogno indi per cui credo sia solo una moda !

  12. sessorium says:

    E’ incredibile come ci siano dei lettori che non capiscano, leggendo l’articolo, che si tratta di una semplice scimmiottatura di un lancio di agenzia di un politico della Fiamma. Un lancio di agenzia un po’ fuoriluogo che il blog ha giustamente deciso di canzonare un po’.

    Le leggi razziali ci vorrebbero eccome: contro gli imbecilli e gli stupidi.

    Il post difende la comunità cinese da un attacco un po’ becero e strumentale. Ma ammettiamo che per puro caso il post fosse davvero un attacco alla comunità cinese, invece di commentare sul merito, la si butta sul razzismo e sulle cadute di stile come non si sapesse che il blog, ogni santo giorno, attacca persone che sono italianissime.

    Se non siete all’altezza di leggere strumenti di informazione come questo, spegnete il computer e accendete la tv, che il mezzo per voi, perbenisti da strapazzo e borghesi piccoli piccoli imbevuti del più bieco conformismo, è solo quello.

  13. Anonymous says:

    butti il sasso e nascondi la mano

  14. dionisio says:

    in realtà butta il sasso e tira un pugno a chi pensa che abbia lanciato una granata

  15. Anonymous says:

    Bè, in cina c’ero anche io (e chi scrive l’articolo sa chi sono) ed effettivamente la situazione era quasi paradossale per quanto effettivamente i cinesi sputassero a terra (va detto che c’era una ragione, secondo me, almeno Shangai)…però francamente, pur non girando tanto frequentemente per piazza vittorio, non mi sembra di cogliere tutto sto “scatarrìo” … io vivo in una zona dove un viale alberato è atto praticamente a vespasiano delle bestie da compagnia, e per quanto lo si faccia notare, non è che ti si dìa troppo retta ….

  16. AKA says:

    non è per niente chiaro che si tratti di uno “scimmiottamento” e poi:

    “Se non siete all’altezza di leggere strumenti di informazione come questo, spegnete il computer e accendete la tv, che il mezzo per voi, perbenisti da strapazzo e borghesi piccoli piccoli imbevuti del più bieco conformismo, è solo quello”

    io sarò pure coglione ma tu credi di essere un giornalista d’elite?

  17. Anonymous says:

    E’ incredibile come ci siano dei lettori che non capiscano, leggendo l’articolo, che si tratta di una semplice scimmiottatura di un lancio di agenzia di un politico della Fiamma”

    Sessò …..possibile che non l’avevi notato prima ?

  18. sergio says:

    continua lo stato confusionale di degrado esquilino.
    questo blog si dimostra ogni giorno più superficiale e lontano dai problemi più scottanti per rifugiarsi nell’aneddotica. così facendo rischia magari involontariamente, sviando l’attenzione dalle questioni serie (prevenzione di criminalità e abusivismo, decoro urbano strutturale, sorveglianza e censura dell’azione politica, contributo a una progettazione urbanistica partecipativa, sostegno allo sviluppo di attività culturali e produttive e di un tessuto sociale coeso) di rendere un servizio a chi contribuisce davvero al degrado del nostro rione.

    poi, se proprio volete la mia opinione su questo scandalo terribile dei cinesi che sputano: sono stato a Beijing (Pechino) l’anno scorso: è vero, molti cinesi sputano per terra. sono soprattutto quelli che vengono dalle campagne per cercare lavoro in città. per popoli di tradizione contadina (come eravamo noi fino agli anni’70) non era scandaloso sputare in strada. ovvio che la terra e i campi assorbono sicuramente meglio dell’asfalto. noi italiani sputavamo per terra regolarmente fino a pochi anni fa. nel codice d’igiene del comune di roma ancora si prevedono sputacchiere nei locali pubblici! molti vecchi e giovani coattelli italiani continuano a farlo. detto questo, il governo cinese sta facendo da qualche anno una campagna pubblicitaria di sensibilizzazione per disincentivare l’abitudine nella madre patria.
    ma QUELLO CHE E’ DAVVERO IMPORTANTE è che PECHINO è una città bellissima, con 15 linee di metropolitana, tra le più moderne e efficienti al mondo, mezzi pubblici di superficie da fare invidia a Londra e Parigi, bagni pubblici gratuiti SEMPRE PULITI, raccolta differenziata all’avanguardia e in generale una pulizia e un decoro stradale che a roma ce lo sogniamo. poi finora, la tubercolosi, come diceva qualcuno, l’ha veicolata a Roma una povera, italianissima, infermiera.

  19. Max Whitehand says:

    @ sergio 31/08/2011 at 16:34

    Ottimo POST
    Sono stato a Pechino nel 1992 e vedo che le cose sono molto migliorate, purtroppo non si può dire lo stesso per Roma…ma ahimè tanto o fasci o di sinistra i sindaci di Roma sono dei pusillanimi soggetti al potere di chi davvero comanda a Roma, non della volontà degli elettori

  20. silvia aymonino says:

    non so se nel degrado del quartiere lo sputo sia il primo o l’ultimo dei problemi……posso solo dire:
    - che vivo qui da 25 anni
    - che sputano tutti
    - che sputano tantissimo, anche dentro l’ascensore
    - che gli urlo dietro ogni volta e che mi guardano perplessi
    ci sarà da un’altra parte un blog di sputatori che si lamenta di una pazza che gli strilla dietro tutti i giorni…
    mi rendo conto che non è così importante, ma le mie forze di combattente a mani nude non possono andare molto oltre ad intavolare interminabili discussioni notturne con chi attacca i manifesti sulle colonne dei portici, e tentare di educare gli sputatori……per il resto tocca agli agenti armati. che per altro chiamo sempre ed in genere arrivano.
    Dai vostri racconti sembra il bronx. Forse sono un’inguaribile ottimista, ma io ci ho cresciuto 2 figlie ed un cane in questo quartiere. sono sempre andati al parco, uscite la sera da sole (le figlie) tornate tardi, ho sempre avuto rapporti con tutti di tutte le origini e posso solo dire che i peggiori che ho incontrato (ed anche gli unici che mi abbiano messo le mani addosso, in una riunione di condominio, non in strada) sono degli italiani. E quelli storici di piazza vittorio, sono tra le peggiori razze di strozzini, scommettitori clandestini e contrabbandieri.
    anch’io ho lavorato a Pechino, ed anche in una fabbrica oltre il mitico 5° anello (sembra blade runner, lo so, ma è blade runner)
    e sputano tutti :-)
    saluti
    s

  21. vittoria says:

    Ciao, una cortesia, qual è l’agenzia che ha fatto il lancio? che giorno di preciso?
    grazie!

  22. Massimiliano Tonelli says:

    Più che agenzia era un comunicato, non so se ripreso da qualche agenzia, risalente al 24 agosto. Se non vado errato.

Inserisci un commento



(facoltativo)