Subscribe via RSS Feed

David e i suoi (atroci) reportage da Piazza Dante

Continua l’escalation di violenza a Piazza Dante dove il via vai di ambulanze è diventato ormai un triste, abituale spettacolo. Qualche giorno fa, l’ennesimo sanguinoso pestaggio in pieno omeriggio. Allego foto scattata qualche minuto dopo. Non conosco nessuno che abbia il coraggio di frequetare i giardini della piazza che pure sono belli e dotati di giochi per i bimbi. La gente non si fida, le mamme non si avventurano. Ci sono solo bande di spacciatori che si fronteggiano, ubriachi molesti, balordi e disperati di tutte le etnie che urlano, spaccano bottiglie, bivaccano, urinano, defecano e a volte si picchiano. Quando finirà questo inferno? Quando si potrà tornare a sedersi sulle panchine della piazza? Quando i nostri figli e nipoti potranno tornare a giocare nei giardini della piazza?
David

*
Forse una risposta c’è David, tutto questo finirà quando finalmente la Piazza, che il Comune evidentemente non è in grado di gestire, sarà data in mano ai privati con il nuovo bar. Con un po’ di fortuna la situazione potrebbe a quel punto migliorare, specie se i vincitori del bando avranno voglia di fare una proposta di qualità. Speriamo che non si debba aspettare ancora molto.

Share

si parla di: , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (38)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    il tutto di fronte alla caserma dei carabineri e alla polizia

  2. Massimo Livadiotti says:

    Purtroppo la piazza è ostaggio del trasferimento dei Servizi Segreti all’interno del grande edificio delle poste che avverrà entro (pare) 1 anno! Sembra appunto che il comune preferisca attendere che si definisca la destinazione e l’inizio dei lavori (lunghi) nel grande edificio per poi intervenire sul giardino dando in gestione al chiosco la manutenzione dei giardinetti…..quindi,piazza Dante dovrà aspettare nel limbo della illegalità ancora per un pò!!

  3. Michele says:

    Sì, polizia e carabinieri INVISIBILI.

    E poi, finalmente ho capito che ci faranno del palazzo delle poste! Speriamo lo rimettano a nuovo presto, sfortunatamente è l’unica speranza per la piazza di tornare a vivere.

  4. sessorium says:

    La speranza è che si riesca a far sì che i lavori sul palazzone non influiscano sulla piazza e sul giardino. Ma che diamine, facessero i lavori che vogliono senza impattare sulla zona circostante. Anzi contribuendo, con opportuni finanziamenti e oneri, alla riqualificazione di Piazza Dante.

    Non posso credere che i Servizi di questo paese non considerino prioritario stare in un contesto di qualità, cura, pulizia.

  5. Paolo says:

    Può darsi che la situazione di Piazza Dante possa migliorare con l’arrivo del chiosco, lo speriamo. Ma è tutto il quadrante tra via Merulana e via Emanuele Filiberto ad essere ostaggio degli sbandati e degli ubriachi: dalle panchine intorno al Tempio di Mecenate a via Macchiavelli. Bottiglie e cartoni di vino ovunque, escrementi a lato dei cassonetti e gente che orina a tutte le ore. Veramente un ferragosto da incubo.

  6. residente says:

    Purtroppo e vero,:-(
    Molti pis@iano e ca@ano tra i cassonetti. Disgustoso!!!

  7. Caterpillar says:

    Ma dico io, ma come è possibile che di fronte ad un commisariato avvengano queste cose? Questa piazza dovrebbe essere uno dei luoghi più sicuri dell’intera città!

  8. letizia cicconi says:

    Sono addolorata, colpita e sconcerata dalle foto di Piazza Dante, ma purtroppo debbo confermare che la situazione non è nuova, più volte abbiamo segnalato agli organi competenti la situazione del parco, abbiamo anche sperimentato con l’uso di educatori di strada di agganciare almeno i minorenni che frequentano l’area con l’obiettivo di prevenire il fenomeno delle gang, ma purtroppo tranne in alcuni casi che abbiamo segnanalto ai servizi sociali, che li hanno presi in carico per il resto la situazione è quella che è, il luogo è frequentato da spacciatori noti nel rione, certo le notizie di massimo liviadotti non confortano, sarebbe stato meglio vendere il palazzo per farne anche incasso da parte dello stato che lasciarlo nello stato di abbandono in cui ora è e posticipare anche la realizzazione del chiosco. Queste scelte non sono nostre, ma continuremo a segnalare alle forze dell’ordine, vista anche la loro vicinanza fisica al luogo la gravita della situazione.

  9. Massimiliano Tonelli says:

    L’unica speranza è che i Servizi non accettino di stare in una piazza dove si fronteggiano ninos da rua manco fossimo nelle banlieue di San Paolo del Brasile.

  10. Sebastian says:

    Purtroppo si insiste ad usare il guanto di velluto…
    Se la PS e CC agissero come si deve quella gentaglia non ci sarebbe, girerebbe al largo e quel giardino potrebbe essere frequentato tranquillamente da piccoli e anziani!
    Ma che merda di situazione si deve sopportare!

  11. caro sebastian says:

    il guanto di velluto l’ho appena ripescato nel deretano di tua moglie

  12. Magica says:

    D’accordo con Sebastian a costo di sembrare reazionaria !

  13. Sebastian says:

    Ahahahahah…
    Per la parte seria posso solo dire che questo ultimo che ha scritto deve essere uno che partecipa volentieri agli “eventi piacevoli” che avvengono in quel luogo…
    Per la parte da ridere…Si, mi sembra la stessa marca e misura di quello che si è ritrovato la tua!…
    Ciao tesoruccio!..

  14. letizia cicconi says:

    parelavo di giovani adolescenti con gravi problemi sociali e familari e non di delinquenti,avviarliai servizi sociali significa toglierli da quello schifo, proprio per distaccarli d

  15. letizia cicconi says:

    scusate è saltato il collegamento distaccarli da quel contesto, il resto è compito delle forze dell’ordine visto che lo spaccio di sostanze e la vendita di bevande alcoliche a minorenni od a persone già alterati sono reati penali, quindi volevo solo informarvi che il problema sociale è la minima parte di quello che accade li, ma mi pare che qui ci siano sempre frantinedimenti i servizi non stanno in piazza non è il loro compito i servizi prendono in carico le persone e le famiglie avviandole a procedure di recupero ove possibile.

  16. Massimiliano Tonelli says:

    Intendevo i Servizi Segreti, i Servizi Sociali sono sempre benvenuti.

  17. Sebastian says:

    Non ci nascondiamo dietro il solito atteggiamento accomodante…Lo ripeto che questi devono assaggiare il manganello e le pene carcerarie dure e poi vedi se non imparano!
    Brutto a dirsi ma è l’unica cosa da fare contro questi.
    Alla faccia di chi poi mi da del reazionario, fascista e razzista…
    Ma come vi sentite a dover aver paura di far giocare vs figlio in quel giardino ed essere presi pure per il culo da quelli?
    Ma piantiamola con queste menate!
    La repressione è il ns vaccino!
    Repressione uguale civiltà…Così diceva Volontè in un suo grande film.

  18. anna says:

    è vero, in un parco a magliana ridotto a inferno è bastato un chiosco con un gestore giovane e competente per capovolgere la situazione: adesso è piacevolissimo frequentarlo.

  19. Sebastian says:

    Basta tolleranza!
    Basta con quelli che giustificano le azioni di questi reietti!
    Basta con lo schifo!
    Il giardino di Piazza Dante deve essere dei bimbi e delle madri e non dei pusher e ubriachi!
    Chi li giustifica deve essere solo dei loro e basta!

  20. Sebastian says:

    Piazza Vittorio in mano a tutti meno che romani…
    Via Carlo Felice in mano a tutti meno che romani…
    Il Celio in mano a tutti meno che romani…
    Piazza Re di Roma in mano a tutti meno che romani…
    E tante e tante altre realtà che fanno del residente un braccato e questi altri che hanno vita facile e libertà di spaccare bottiglie, ferire, schiamazzare e spacciare!
    Ma vi rendente conto di come stiamo messi e poi c’è chi sembra godere di questa situazione!…
    Basta con la tolleranza!
    Organizziamo le ronde se non ci sono altri a difendere la nostra libertà!

  21. sessorium says:

    Sebastian non esagerare. Il nostro lavoro di blog civico, da quattro anni, dimostra che c’è solo una cosa peggio di questi extracomunitari prepotenti e allergici alle regole: giustappunto i romani! Forse la peggiore razza d’Africa!

  22. Sebastian says:

    Ragazzi!
    La sola cosa che si chiede a parte chi è il vero colpevole ecc, è che un giardino (e non è che ce ne siano tanti…) più volte recuperato debba finire ad essere un centro di violenza dove le famiglie debbono girare al largo!
    Tutto quì.
    Sto chiedendo una cosa tanto impossibile?

  23. a sebastian says:

    sei il classico senza palle

  24. caro sebastian says:

    organizziamo le ronde, il manganello?
    il manganello lo so io dove te lo metterei stronzo, vedere i problemi in questo modo è da ipocriti e ignoranti perchè le persone che vivono nella miseria e nella droga hanno solo avuto la sfortuna di trovarcisi e crescere in un contesto che li ha portati a diventare dei mostri mi piacerebbe incontrarti per scambiare due chiacchere caro il mio senza palle…

  25. dio says:

    ringrazio di cuore il blogmaster per eliminare accuratamente ogni mio commento ti farebbe bene staccarti de computer ogni tanto. da quando ti svegli all’ora di pranzo lo farai un break?
    sono solo proccupato per la tua salute

  26. Caterina says:

    Ma dato che abitiamo tutti all’esquilino, e che in fondo vogliamo tutti la stessa cosa, possiamo evitare di perdere tempo dicendo atronzate? 1-le inutili ronde le fanno gia quelli di casa pound 2-il problema e’ che l’intero quartiere e’ allo sbando: piazza Dante, come piazza vittorio, com’e p fanti e via di san Vito 3- il problema dei violenti, degli ubriachi e della droga ce a sempre. Frequento spesso ( ma sempre meno) il parco di p vittorio dato che ho un cane e ho visto spacciatori vendere di tutto, risse continue e gente per terra ubriaca. Ho chiamato spesso la polizia x lo spaccio e sapete quante volte e’ venuta? Nessuna. Mai. Qui non serve il manganello, ma un intervento di bonifica vero e non un isolamento Dell esquilino

  27. Sebastian says:

    Cari amici con le palle….
    Ma le vostre proposte quali sono?
    O siete di quelli che si riempiono solo la bocca con i danni della droga e della miseria?
    Certo che esistono e allora cosa pensate di fare voi?..
    Intanto(come ha detto Caterina..) dobbiamo girare al largo da certi luoghi e lasciarli in mano a della (comunque) gentaglia!
    Contenti che vadano così le cose?

  28. Daniela says:

    Scusate tanto l’articolo era interessante,tanto che mi son ritrovata a leggere anche i vostri commenti,molti son interessanti……altri “ridicoli e infantili”….mi scatta la risata nevrotica quando leggo commenti che indicano comportamenti violenti e suggeriscono di “combatterli” con altrettanta violenza,gente che usa la violenza non è meglio dei soggetti citati sopra…..violenti,che non sanno usare il cervello ma solo menar le mani.
    Se le autorità gliene fregasse qualcosa della “quiete” pubblica avrebbero già fatto qualcosa….non fanno nulla e le cose le hanno sotto il naso….si muovono solo quando vengono chiamati,ma anche là la situazione non cambia,si può placare per un giorno e il giorno dopo torna il degrado e la violenza. Se non ci scappa il morto….non si scompongono,le orecchie da mercante in Italia vanno alla grande.

  29. Sebastian says:

    Si, d’accordo con quanto dici….
    E allora, dobbiamo tenerci questo stato di cose e far si che i ns quartieri ci vedano barricati in casa oppure costretti a fare dei percorsi obbligati?
    Oltre le belle dichiarazioni date seguito anche a proposte o comunque a cose costruttive!
    Se le mie sono stronzate proponete altro.
    Mi sembra che invece altri facciano solo messaggi trasversali o richieste di incontro per fare a cazzotti…
    E’ un pò pochino, non vi pare?

  30. Anonymous says:

    Sebastian, sono perfettamente d’accordo con te. i buonisti sopra non hanno ancora capito che di questo passo,se le cose non cambiano, da qui a 10 anni ci ritroviamo ad acclamare qualcuno sotto un noto balcone a piazza venezia……

  31. carissimo il mio sebastian says:

    uno dei problemi principali che abbiamo è che ci troviamo da soli a combattere contro questi problemi perchè la polizia e i carabinieri NON ESISTONO, sono delle persone ridicole che non hanno voglia di lavorare, hanno paura perchè sono degli uomini piccoli piccoli quindi non intervengono, una cosa che amano molto fare i poliziotti e i carabinieri a roma è menare le mani contro indifesi, ragazzini e immigrati e la loro occupazione primaria è quella di trovare 4 spinelli in tasca allo studente o sequestrare i motorini non in regola.
    Ma se c’è una cosa che veramente sanno fare bene gli sbirri a roma quello è farsi corrompere, guardare ai propri affari personali e picchiare la gente…
    non se ne salva neanche uno, non c’è un fottuto agente che è una persona normale sono solo dei vermi.
    Continuate a guardare ”la squadra ” su canale 5 …. televisione di regime…sveglia gente
    sveglia

  32. grace says:

    polizia e carabinieri a 50 mt dalla piazza

  33. Sebastian says:

    E’ vero anche questo…Ci troviamo proprio soli!

  34. Griffin says:

    Ho cenato l’altra sera da Zenobia, in piena piazza. Dalle 10 andirivieni di ubriachi, urla, litigi, bottiglie rotte. La proprietaria si guardava intorno preoccupata. Alle 10:30 la situazione era così sgradevole che ce ne siamo andati.

    Il problema non sono i romani, i romeni, i rom o chi vi pare. Il problema è che non si è visto né un carabiniere né un poliziotto. Funziona così in tutto il mondo, e in particolare nelle grandi città, dove c’è ogni tipo di disagio sociale: se rinunci a presidiare la città, la perdi.

  35. Caterina says:

    Che tristezza, e

  36. Caterina says:

    Scusate per sopra… io l’esquilino lo amo e vederlo ridotto cosi mi mette una gran tristezza. Devo ammettere che non sono informata, ma chiedo a voi che magari siete piu esperti: come un gruppo di cittadini, un comitato di quartiere o simile può intervenire? Ma senza fare le ronde che non servono, con chi dobbiamo andare a parlare? Che tipo di appoggio dobbiamo avere?

  37. Appena tornata says:

    Appena tornata dalle vacanze, felice di tornare a Roma! 30 agosto Ore 18 parco di p vittorio rissa con intervento di polizia e necessita dell’ambulanza; 31 agosto ancora una rissa a p vittorio e contemporaneamente accoltellamento vicino al mercato. Tutto questo in pieno giorno.

  38. Sebastian says:

    Appena tornata dici bene!….
    Ma non lo dire a me, dillo a quelli che invece trovano decine di giustificazioni per tutto questo che accade!…
    Per loro sembra meglio così!
    Poi il giardino mica deve essere solo tuo!…
    Che cazzo di pretese!…

Inserisci un commento



(facoltativo)