Subscribe via RSS Feed

Cosa si intende quando si parla di sicurezza?

Le cronache cittadine ci danno conto di un sempre maggiore impegno, questa volta per fortuna coordinato, da parte delle forze dell’ordine per quanto riguarda i tantissimi episodi di microcriminalità. Finalmente, con quei trent’anni di ritardo su altri paesi, forse si sta capendo che la microcriminalità porta, se trascurata, ai crimini molto più gravi. Lasci che ci sia lo spaccio e l’abusivismo commerciale, e zacchete, ti ritrovo con 6 mesi e 20 omicidi manco fossimo a Harlem nel ’73… Già però c’è ancora qualcosa da capire e che, se non verrà capito, non consentirà di migliorare la situazione e invertire la tendenza. C’è da capire che la violenza e il senso di impunità prende avvio in primis dal permissivismo sulla sosta selvaggia: “se posso parchegià ndo’ me pare; allora posso fa quello che me pare”. E’ li che bisogna agire ed è lì che ancora si hanno remore ad agire. Perché? Non farebbero comodo al comune i milioni e milioni di contravvenzioni che si potrebbero elevare? Non farebbero comodo ai tassisti, peraltro bacino elettorale dell’attuale maggioranza, le migliaia e migliaia di clienti in più che avrebbero se ci fosse la matematica sicurezza di pigliare la multa parcheggiando male a Ponte Milvio o a Campo de Fiori? Non farebbe comodo all’Atac in conseguente aumento di sbigliettazione? Insomma proprio non si capisce perché ci si ostini a proteggere i prepotenti. Non si capisce proprio perché, sabato scorso (visto con gli occhi di chi scrive), la Polizia Municipale facesse su e giù per il Pigneto considerando invisibili le immonde vetture posteggiate sopra i marciapiedi. Se l’amministrazione pensa di raddrizzare l’atteggiamento del popolo della movida senza agire sulla sosta selvaggia, si illude di brutto e fa perdere solo tempo e soldi alla città.

Share

categoria: la nota

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (1)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Caterpillar says:

    Chi comanda la Municipale è comandato dal Sindaco, quindi per come la vedo io, la colpa è del sindaco stesso

Inserisci un commento



(facoltativo)