Subscribe via RSS Feed

Aperto nuovo drive-in all’Esquilino?

Gentili gestori,

come comitato di quartiere vi scriviamo -anche a nome di altri comitati del territorio- relativamente ad una situazione assai antipatica che si ingenera in Piazza Vittorio da quando avete preso possesso dell’area per la tradizionale arena cinematografica estiva. Cinema dovrebbe essere sinonimo di cultura e dunque di rispetto. Cinema all’aperto, poi, dovrebbe essere sinonimo di città e, ancora, di rispetto per gli spazi pubblici, degli spazi comuni. Quando il cinema all’aperto si svolge, poi, in un’area verde il rispetto deve moltiplicarsi per dieci.

Ebbene trasformare in quotidiano garage a cielo aperto una porzione del giardino di Piazza Vittorio è cosa che riteniamo profondamente scorretta. Questo è tuttavia quello che succede ogni giorno all’interno dell’area verde (ripetiamo: area verde, in gestione al Servizio Giardini, a tutti gli effetti un parco pubblico della città) da quando è partito il programma delle Notti di Cinema. Abbiamo scattato foto, girato filmati e abbiamo costatato la presenza, ogni sera, di un numero variabile di vetture posteggiate dentro ai giardini della nostra piazza. O si tratta di vostri incaricati che, recandosi sul posto di lavoro, si ritengono autorizzati a posteggiare dove capita invece di fare, come fanno tutte le persone civili, qualche giro per cercare posteggio; oppure si tratta di altre tipologie di persone che riescono a parcheggiare bypassando in qualche modo sia il vostro controllo, sia le vostre barriere.

Ci auguriamo che questa segnalazione basti a far cessare immediatamente l’odiosissimo fenomeno fin da questa sera senza ulteriori azioni da parte nostra verso la Polizia Municipale, il Dipartimento Ambiente, l’Assessorato all’Ambiente, lo staff comunale dell’Estate Romana e, non ultima, la stampa cittadina.

In attesa di risposta. Porgiamo cordiali saluti.

****LA RISPOSTA****

Come accade ormai da 15 anni, svolgiamo la manifestazione nel pieno rispetto delle regole previste per l’estate romana e per tutte le attività di pubblico spettacolo, ivi compresa l’acquisizione di tutte le autorizzazioni per l’accesso dei mezzi che svolgono le necessarie attività tecnico logistiche finalizzate alla realizzazione dell’evento.

La situazione da Lei descritta, forse, potrebbe essersi verificata nei giorni finali dell’allestimento e nei primi giorni della manifestazione, i momenti più critici per quanto riguarda la partenza e la gestione delle apparecchiature tecniche, in quanto è necessario avere la presenza di vari tecnici per quanto riguarda l’impiantistica e le apparecchiature cinematografiche, questo potrebbe aver comportato la contemporanea presenza di qualche mezzo, ma sicuramente tali mezzi non hanno mai occupato le aree verdi, ma hanno occupato temporaneamente le sole aree pavimentate.
I controlli effettuati in maniera puntuale e quotidiana dalla Polizia Municipale sono a testimoniare che gli eventuali mezzi presenti in piazza, sempre nelle aree pavimentate, erano autorizzati. A tale scopo vi è anche un presidio fisso della municipale proprio nei pressi di uno degli ingressi della Piazza, nello specifico dal lato di via Mamiani.

Inoltre, le segnalo che è nostra precisa indicazione, fornita a tutto il personale coinvolto nell’evento, di evitare l’accesso alla piazza e di ridurre al minimo, anche per i pochi autorizzati, gli accessi solo nei casi in cui ciò sia necessario.

Quindi, pur comprendendo le sue preoccupazioni vorrei rassicurarla sulla nostra intenzioni, “Notti di Cinema a Piazza Vittorio”, infatti, nasce anche come elemento di riqualificazione del rione, cosa riconosciuta da tutte le amministrazioni cittadine succedutesi in questi anni.
Rendere viva e aperta a tutta la città questa splendida piazza, spesso a torto considerata un luogo da non considerare tra quelli belli e importanti di Roma, con una manifestazione cinematografica di alto livello che ospita festival internazionali, attori e registi – che rimangano incantati dalla bellezza del luogo, crediamo siano elementi che testimoniano le nostre buone intenzioni, e le possiamo assicurare che comporta anche un grandissimo lavoro.
Inoltre, in questi anni abbiamo sempre raccolto un grande apprezzamento dai cittadini del rione che hanno apprezzato il nostro lavoro di vigilanza e riqualificazione della piazza.

Per questo, consapevoli che si può fare comunque di più, accogliamo la sua segnalazione e le assicuriamo che porremo la massima attenzione a che non vi siano mezzi non autorizzati all’interno dei giardini e che il personale si attenga alle indicazioni sopra riportate, ma la invitiamo anche a tenere conto delle eventuali necessità organizzative che tali eventi richiedono, e quindi a tollerare la temporanea presenza di qualche veicolo autorizzato finalizzato a tali esigenze.

****LA NOSTRA PRECISAZIONE****

Grazie delle sue rassicurazioni dott. Arcangeli. Ma mi permetta di ribadirle che se sono arrivato a farle una segnalazione è perche ho (e abbiamo, assieme ad altre associazioni del territorio) verificato che il fenomeno si verifica giornalmente. E non riguarda furgoni o mezzi di servizio, ma auto private non adibite a trasporto attrezzature.
Il fatto che un’area verde abbia al suo interno spazi pavimentati non riduce la gravità di questa tipologia di sosta selvaggia.

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (10)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonimo says:

    Però, che iniziativa importante. Meno male che ci siete voi è..

  2. Anonimo says:

    ..era ironico naturalmente!!

  3. Sessorium says:

    Comunichiamo ai lettori che tutti i commenti dementi, come questo qua sopra, almeno dal 20 luglio a questa parte, rispondono sempre al medesimo ip: 87.17.234.164

    Evidentemente siamo attenzionati da qualche scimmione che rosica perché non ha modo di far ferie…

  4. Roberto says:

    Pur apprezzando la cortesia e la correttezza formale del gestore del cinema all’aperto, informo i lettori che non è proprio andata così. Ho personalmente più volte chiamato la polizia municipale per la presenza di autovetture senza autorizzazione che ha provveduto a farle uscire, facendo rapporto, mi è stato detto dagli agenti, ma non elevando contravvenzioni e non capisco il perchè. Alcune delle auto erano degli addetti alla “sicurezza”. Il motivo: lavorano lì. Banale osservazione: se tutti coloro che lavorano in piazza Vittorio dovessere parcheggiare nel giardino…
    Quindi fuori le macchine autorizzate e senza permesso ad hoc sul cruscotto, questo lo potrebbe garantire l’organizzazione.
    Credo comunque che parte del problema sia costituito da chi autorizza le auto (la segreteria del Sindaco) e non di chi si fa autorizzare. Chiediamo al Sindaco, all’Assessore Visconti e all’Assessore Gasperini (in realtà già inutilmente contattato su questo tema) di non concedere più autorizzazioni all’ingresso di autovetture. Mi sembra addirittura stupido parlarne, dovrebbe essere automatico e fuori discussione, è un parco pubblico!
    Roberto Crea

  5. STAFF Notti Di Cinama A Piazza Vittorio says:

    DALLO STAFF CHE LAVORA PRESSO L’ARENA DEL CINEMA COMUNICHIAMO ALLA PERSONA CHE SI E’ OCCUPATA DI FARE QUESTE RIPRESE CHE INVECE DI PREOCCUPARSI CHE LA PIAZZA DIVENTI UN DRIVE IN PENSI HAI VERI PROBLEMI DELLA PIAZZA(TOSSICI,BARBONI)INSOMMA PERSONE POCO RACCOMANDABILI CHE NON RENDONO IL PARCO LUOGO SICURO E CONFORTEVOLE…

    P.S. QUINDI COGLIONE CHE NON SEI ALTRO VISTO IL TEMPO A TUA DISPOSIZIONE PENSA A FAR RISOLVERE I VERI PROBLEMI E RENDIGLI IL MERITO ED IL VALORE DI CUI DISPONE

  6. Sessorium says:

    Abbiamo già comunicato il contenuto di questo messaggio e il relativo indirizzo IP per individuare il rsponsabile all’ufficio stampa dell’AGIS – LAZIO.
    Evidentemente dover -come tutti- cercare regolarmente posteggio invece di parcheggiare nel cuore di un giardino storico ha fatto saltare i nervi a qualcuno.

    Qualcuno che, come al solito, come tutti i romani che hanno reso così questa città, reagisce sempre allo stesso modo: “io faccio come me pare perché ‘a città è già degradata. E allora posso fammerda purio”.

    Questo modo di ragionare verrà estirpato dalle menti bacate di chi lo perpetra.

  7. anthony says:

    Ma non si possono rimuovere i commenti falsi?

    A proposito del post del 11/08/2011 ore 12:22.

    Lo staff VERO di Piazza Vittorio si dissocia non solo dai modi poco civili di esprimersi ma anche dal cattivo italiano usato.

    Rappresento i ragazzi che ogni sera svolgono il proprio lavoro con cortesia ed educazione. L’insulto gratuito non è nel loro stile.

    Non amo i blog per cui mi defilo in fretta!

    Anthony Ettorre

  8. cristina e sergio says:

    bella la battaglia contro le auto nel parco! auto di giovani che lavorano fino a notte fonda, molte le ragazze che staccano e che qualcuno vorrebbe far girovagare di notte a cercare l’auto in un quartiere senza alcun tipo di controllo, di sicurezza. peccato però che in pochi si preoccupano così tanto degli spacciatori nei bar e dei loro fedeli seguaci che circondano la piazza ogni giorno, dei derelitti abbandonati lungo il marciapiede. è indiscutibile che l’arena sia una delle poche iniziative che salva il rione dal degrado quotidiano e dallo squallore che ci circonda tutto il resto dell’anno. l’esquilino, parte del centro storico di una città in declino. l’arena contribuisce a mantenere il parco pulito, illuminato, sicuro, grazie ai vigilantes che controllano tutto il giorno la zona dove giocano i bambini, passeggiano gli anziani e che di solito è ostaggio di una fauna alcolica e molesta. è vero che metà parco dalle 20.30 circa è “occupato” dall’arena stessa, ma è pur vero che l’altra metà è agibile fino a tardi a differenza del resto dell’anno quando chiudono i cancelli “dopo il tramonto”. per concludere ringraziamo moltissimo chi si occupa dell’arena e che porta decoro e serenità in un quartiere abbandonato al suo destino per 200 giorni all’anno circa, per precise volontà politiche dal comune e dalle forze dell’ordine. sarebbe meglio occuparci dei veri problemi per il bene del nostro rione. cristina e sergio, esquilino.

  9. Massimiliano Tonelli says:

    Il blog si occupa, da anni, di tutti i temi che avete toccato. Auto in sosta abusiva comprese. O dovremmo tollerarle?

  10. Anonimo says:

    Dopo quel messaggio è praticamente obbligatorio boicottare la manifestazione !

Inserisci un commento



(facoltativo)