Subscribe via RSS Feed

Il girone infernale di Via Marsala

Considerando che siamo nel 2011 e che si festeggiano i 150 anni dell’Unità d’Italia la cosa fa ancora più male. L’Esquilino e dintorni è area unitaria per eccellenza. Avrebbe dovuto rappresentare il top del top dei festeggiamenti a livello nazionale. Addirittura l’area di Castro Pretorio, Piazza Indipendenza e del Macao ha nella sua toponomastica i nomi delle battaglie che hanno portato all’Unità: Calatafimi, San Martino della Battaglia, Goito, Cernaia, Marsala. La battaglia di Marsala, già.
Oggi la battaglia di Marsala si combatte ogni giorno lungo l’omonima strada che costeggia la Stazione. Non c’è scalo ferroviario in tutto il mondo occidentale, ma forse in tutte le terre emerse che sia circondato da strade dove possono succedere cose simili.

Siamo andati a Via Marsala un giorno qualunque. Un giorno di mezza estate. E abbiamo documentato in pochi secondi di video la situazione che è la situazione di tutti i giorni, di tutte le ore. Auto che ad un certo punto si fermano letteralmente in mezzo alla strada. Doppie file selvatiche. Un immigrato che dirige il traffico e chiede il pizzo a chi si ferma un attimo a scaricare. E’ uno schifo mai visto. Uno scandalo unico al mondo, lo ripetiamo. Non si capisce perché la stampa non ne parli. E’ roba da Report e Le Iene questa qui. Non accade questo in nessuna altra stazione ne in Italia ne all’estero. In stazione si viene in tram, in bus, in taxi, in metropolitana. Non certo in auto. E se si vuole proprio venire in auto si entra nel parcheggio, si paga e si scarica e carica con calma. Dopo aver visto immagini del genere (che sono state montate perché l’ingorgo è durato molto di più) c’è ancora davvero qualcuno che si opporrebbe al parcheggio sopraelevato? Ma cosa si aspetta a rendere chiuse al traffico Via Marsala e Via Giolitti? Come è possibile tollerare questa anarchia? Come è possibile che all’esterno della stazione non vi sia neppure un vigile urbano a impedire la sosta selvaggia? E’ del tutto evidente che qui ci vorrebbe un presidio fisso. La gente dovrebbe avere la certezza matematica di trovare il vigile, di non potersi fermare, di avere disagi a recarsi in auto e allora finalmente deciderebbero per un altro mezzo, più sostenibile e civile.

Share

si parla di: , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (17)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Oronzo says:

    E Via Giolitti? Stessa stazione, stessa situazione, stessa città di merda.

  2. Lucio says:

    Tanto per cominciare, bisognerebbe impedire la sosta.

    Se si deve accompagnare o andare a prendere qualcuno alla stazione, si va coi mezzi, si lascia la macchina da un’altra parte tanto lì c’è la metro, o si utilizza il parcheggio di piazza dei cinquecento o quello di Via Marsala che si vede nel video con la grande P.

    Già oggi ci sarebbe la possibilità di evitare questo schifo indecoroso. Anche i taxi andrebbero eliminati dai lati della stazione e concentrati tutti di fronte.

  3. Anonymous says:

    lucio ha colpito nel segno……
    vogliamo fare questo parcheggio……magari facciamolo pure…ma non è poi necessario….
    già c’è…… sta davanti la stazione…..
    ci vuole COME SEMPRE…..qualcuno che non ti permetta di parcheggiare in doppia tripla quadrupla fila….
    COME SEMPRE….non serve poi così tanto inventarsi modelli architettonici particolari…sopraelevati etc etc…
    bastarebbe far rispettare le regole….
    e questa città magicamente tornerebbe vivibile
    COME SEMPRE!!

  4. Marco says:

    Questa però mi sa che era la sera che hanno fatto il funerale al militare morto in Afghanistan, nella chiesa di santa Maria degli Angeli e tutto si è bloccato peggio del solito.

    Forse ci sarebbe da discutere pure di questo, cioé di decine di auto blu con generali e graduati che parcheggiano in mezzo a piazza della Repubblica, in queste circostanze…

    Comunque nella sostanza via Marsala e via Giolitti sono indecenti, e il parcheggio già c’è!

  5. Massimiliano Tonelli says:

    Ma quale funerale. Qui si è fatto solo il funerale alla decenza! E queste immagini si riferiscono ad una quindicina di giorni fa al massimo.

  6. mnz145 says:

    Via Giolitti, specialmente tra Via Gioberti e Via Danieli Manin, è un totale disastro, dove anarchia, confusione, degrado ed idiozia regna sovrana. 50 metri di strada dove tre bancarelle, ed una ventina di macchina abusivamente parcheggiate a tutte le ore sottraggono la dignità a questa città, e dove centinaia di migliaia di persone devono soffrire le loro idiozie e quelle dell’incompetenza ed irresponsabilità del comune.

  7. max44 says:

    Chi non è andato al mare,se vuole,vada all’entrata della Stazione Termini lato via Giolitti,una goduria,vigili di tutti i tipi a difendere la neonata corsia preferenziale per le navette della Metro,inca….. come mai per dover lavorare fanno multe a tutto spiano,portano via macchine inveiscono contro gli automobilisti che nonostante tutto vogliono entrare con la macchina nella stazione.Finalmente si sono accorti quanto sia importante quel tratto di strada,ma sbrigatevi tanto durerà pochissimo,come sempre.

  8. Marco says:

    Sì anch’io oggi ho visto lo spettacolo dei vigili finalmente al lavoro e alacremente, questo sabato pomeriggio. La cosa divertente, per non dire tragica, è che srotolavano il nastro giallo della municipale, per voler dire “Qui non si parcheggia”, fermandolo di palo in palo lungo il marciepiede.

    Ma avevano cura di non metterlo in corrispondenza dei camion bar abusivi, e il nastro ripartiva subito dopo. Questa è Roma…

  9. sessorium says:

    Fate foto e video porca eva!

  10. Anonymous says:

    non crediate che i vigili siano improvvisamente solerti, è solo una situazione temporanea dovuta alla chiusura delle metro A dal 29 giugno fino a fine agosto , quindi hanno istituito dei Bus navetta che devono necessariamente fermare davanti l’ingresso della stazione, ieri ne ho preso uno da manzoni e ci ha portato a Termini per poi riprendere la metro direzione Battisitini, vedrete da settembre tornerà lo schifo di sempre

  11. max44 says:

    Si Marco hai notato anche tu che i vigili fanno i duri con gli automobilisti(bene) e non toccano bancarelle e camion-bar(forti con i deboli e deboli con i forti.
    Solo per farneticare,bisognerebbe risolvere anche il problema dei pedoni,il cui via vai è, in quel punto,determinante nel rallentamento del traffico,ma di difficile soluzione.(se solo passassero tutti sulle strisce)

  12. sessorium says:

    Mah, difficile un corno. O si fa una bella passerella pedonale o si fa un sottopassino per le vetture. O, ancora meglio, si PEDONALIZZA questo tratto impedendo alle auto di percorrerlo. Ma è davvero così complicato?

  13. max44 says:

    Pedonalizzare completamente è un sogno, ma perlomeno si potrebbe chiudere al traffico privato,che tra l’altro,forse nè gioverebbe.

  14. Marco says:

    Stamattina ho ripercorso via Giolitti, e ho notato che davanti alla Galleria di Termini hanno fatto una corsia preferenziale (wow!) e c’è un enorme dispiegamento di vigili urbani (ovviamente molti più del necessario, forse per consentire le varie fughe al bar, a fare shopping, se non a ritirare contributi…) contro tutte le macchine in sosta ma non ai danni dei camion-bar e camion-negozi.

    Però basta percorrere a ritroso via Giolitti di 20 metri e trovi una doppia fila continua (non discontinua, come di solito), i vigili che di ciò se ne disinteressano altamente, e peggio del solito schifo… Praticamente hanno spostato il problema di qualche metro, come capita sempre a Roma.

  15. max44 says:

    Beh,Marco,non è tutto da buttare,molti si stanno battendo bene,sono stato testimone di più di una lite con autisti che hanno perso il senso della legalità e che sono stati gentilmente ma fermamente ricondotti alla realtà.Proprio dove dici è difficilissimo far rispettare i divieti,ma c’è un vigile anziano che si stà dando molto da fare e non molla,il problema è come ha detto un anonimo che passato questo mese tutto tornerà come prima perchè e qui sono d’accordo in parte con sessorium se non si fanno infrastrutture adeguate ci possiamo mettere anche le SS ma non otterremo nulla.

  16. Patrizio says:

    Avete visto come hanno sistemato Fiumicino? Sarebbe davvero impossibile studiare una situazione simile,chiaramente finiti i lavori in stazione?

  17. Fabio says:

    Una volta c’era solo Agnelli… Adesso una miriade di agnellini (i Della valle, i Cremonini, i Montezemolo, i Caltagirone…), tutta gente ingorda, che non si accontenta mai, come se avessero un accordo segreto con Dio per guadagnare anni in più in questa vita terrena…sono loro che con sindacati e politica rovinano le grandi città e disintegrano la piccola e media impresa!

Inserisci un commento



(facoltativo)