Subscribe via RSS Feed

Ecco perché, per noi, Roberto e Giordana possono pure divorzià domani

Domanda: si può celebrare il giorno più bello della propria vita generando degrado, prepotenza, illegalità, disordine, caos, bruttezza, sopruso, violenza, scempio? No, non si può e non si deve. Però si fa. Ecco perché, per noi, Roberto e Giordana che si sono sposati l’altro giorno a Santa Croce e hanno ridotto il sagrato di una delle sette maggiori basiliche della cristianità in un volgare drive-in del Nebraska, possono pure divorziarsi domani, cazzo! Ma si può? Non c’è ulteriore commento alle immagini. Non c’è.
Ma chi, invitato ad un matrimonio, parcheggiare regolarmente, è che cosa, uno stronzo? Ma perché invece di aumentare del 50% il costo dei biglietti degli autobus non si pensa a multare i cafoni che posteggiano nelle isole pedonali? Si farebbe una azione di giustizia civica e civile e i soldi avanzerebbero per realizzare dieci linee di metropolitana.

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (29)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Mario says:

    Ma, io auguro loro di stare insieme e bene a lungo… nessuno sta’ generando degrado (questa storia del blog vi fa vedere degrado ovunque), lì si è parcheggiato per un evento particolare (lo fai anche te sicuro, non dire cazzate!!), poi se ne andranno.

    Fatelo per VOI, rimuovete il post e scrivetene di più seri, la credibilità di questi blog è sempre più traballante.

  2. Anonymous says:

    Ecco perché, per noi, siete dei conglioni già oggi

  3. Marco says:

    I toni di Sessorium saranno anche accesi, ma sostare in un’area pedonale è vietato e pure incivile. E se stai a sentire le recriminazioni di chi parcheggia in sosta vietata le poche volte che i vigili stanno per elevargli una multa, le loro sono tutte situazioni particolari.
    E che il debito del Campidoglio vada finanziato preferibilmente addebitandolo a incivili, disonesti e delinquenti, piuttosto che a tutti, mi pare un fatto incontestabile.

  4. V says:

    Certo i due sposini sono delinquenti.
    Marco, te ti senti in grado di salire su un pulpito e giudicare? Non credo, te come tutti noi che siamo qui sul blog.
    Basta, veramente pubblicare questo post vuol dire aver fallito o finito altri argomenti…
    cmq ti lascio Sessorium e le sue inutili (spesso)recriminazioni

  5. Vincio says:

    Comunque l’area pedonale è valida sempre, non è che quando uno si sposa può parcheggiare.

    Allora io se ho fame vengo a pranzo da te senza invito, con la motivazione che tanto quando ho finito me ne vado?

    Al di là dei toni dell’articolo, quella piazza è dei PEDONI. Il parcheggio auto è illegale senza eccezioni. È ora di capirlo.

  6. V says:

    ma vai sai dove!!

  7. gicci says:

    Questi sposi mi sembrano anche autolesionisti: il luogo del loro matrimonio sarebbe stato 100 volte più bello SENZA le macchine parcheggiate davanti ! Ve lo immaginate il momento in cui escono dal portone della basilica dopo la cerimonia e la prima cosa che vedono, prima ancora del riso che gli stanno per tirare addosso, è una distesa di lamiera che luccica sotto il sole ?

  8. dionisio says:

    allora la prossima volta che piove vado a parcheggiarmi la macchina sotto l’arco di tito.. così non si bagna, sapete è un caso eccezionale!

    MA CAMBIATE SPACCIATORE o datevi all’ippica -.-, spero stiate scherzando nel difendere quegli esseri che si son parcheggiati lì!

  9. Anonimo says:

    quegli esseri che si son parcheggiati… ma come cazzo parli, vi sentite tanto ITALIANO, ma il vostro italiano fa pena come voi

  10. Matteo says:

    Dopodomani è il mio compleanno, potrò parcheggiare dove cazzo mi pare! yeah!

  11. Anonimo says:

    Che manica di cretini, ma

  12. Florentino says:

    Domenica vado a messa a San Pietro, quasi quasi lascio il suv davanti alla porta.

    Tanto dopo me ne vado.

  13. Paolo says:

    C’è un’area pedonale, davanti ad una Basilica, e ci sono degli automobilisti (sicuramente esseri umani) che – ignorando il divieto – entrano e parcheggiano. Questa è una violazione delle regole del vivere civile che ci danneggia tutti, perché tutti abbiamo bisogno che vi siano aree pedonali a Roma e che queste vengano rispettate. Da tutti. I toni del blog possono piacere o non piacere, ma i fatti sono questi. Gli abusi e le prepotenze vanno denunciate con fermezza se vogliamo migliorare questa città. Altrimenti rassegnamoci a questa sterminata e spaventosa periferia che chiamiamo ormai più per consuetudine che per altro Esquilino (visto che il termine degrado non piace….). Comunque io continuo a preferire i toni accesi del blog alle prepotenze degli automobiliti. E se chi si sposa vuole che la giornata sia davvero speciale, ci vada in bicicletta in chiesa!

  14. giovanni says:

    ehi! ho la diarrea!! è un caso eccezionale fatemi parcheggiare dove cazzo mi pare, dai!!!!

  15. @ paolo says:

    ma vacci sai dove con la tua bella bicicletta

  16. francesco says:

    la colpa non è di chi parcheggia nella zona pedonale ma dei vigili che se ne sbattono le palle e non fanno le multe!

    vedi che se ti fanno la multa poi non ci parcheggi più!

  17. Patrizio says:

    Ma quanto stai dando fastidio Tonelli? Cazzo addirittura i cafoni che vogliono fare come gli pare sempre e comunque vengono a perdere tempo sul tuo blog per cercare di convincerci che siamo noi nel torto, che siamo noi quelli strani! Roba da matti…

  18. Anonimo says:

    Ma sei Patrizio il tassinaro? Se si fai parte del degrado e non dovresti scrivere sul sito.. TU sei il degrado

  19. dionisio says:

    caro anonimo quello è italiano, cosa che evidentemente tu non riesci a comprendere e il tuo cervello e decodificare… ahimè mi sa che stai rosicando non poco, perchè forse tra quelli c’eri pure tu..

  20. Anonymous says:

    e una volta perchè si sposano…e una volta perchè devono scaricare i camion (oh anche loro devono lavorare!)..e una volta perchè arrivano alle 13.50 davanti alla posta e hanno fretta altrimenti non possono spedire un pacco importantissimo!….e una volta in doppia fila…tanto sto al ristorante qui di fronte quindi se da fastidio la sposto subito!!
    e una volta 2 3 4……forse la gente s’è un pò stufata…

  21. @ Dionisio says:

    Perchè tu ti parcheggi, non parcheggi lìauto, ma te stesso… a pecoraro!!!!!!

  22. dionisio says:

    caro anonimo
    pecoraro ci sarai tu.. si dia il caso che il “mi” (in questo caso enclitico) funga da rafforzativo del soggetto della frase (come l’ipse/ille latino)e molti studiosi di grammatica accettano il suo utilizzo.. in questo caso la frase esplicita sarebbe: “IO vado a parcheggiare, PROPRIO IO DI PERSONA, la macchina…” …
    la grammatica la puoi andare ad insegnare in uzbekistan dove per fortuna non ti capiscono.. ah già, non ti capiamo nemmeno in Italia visto come scrivi…

  23. Michele says:

    A dionisio, ma vaffanculo…

  24. dionisio says:

    ecco, quando una persona non sa più che rispondere…prononuncia un bel “ma vaffanculo” simbolo di stupidità e di resa!

  25. Michele says:

    A dionisio, già sai…

  26. Anonymous says:

    michele chi?

  27. Anonimo says:

    ‘sto cazzo

  28. Anonymous says:

    che retorica, manco a casapound!

  29. bianca says:

    oltre la discussione sul principio di civiltà e rispetto, come dice gicci solo un punto di vista estetico da wedding planner:
    effettivamente l’uscita della sposa sarebbe stata molto, ma molto più bella, ed elegante sul sagrato libero e meraviglioso quale potenzialmente è, piuttosto che a fianco di un parcheggio

Inserisci un commento



(facoltativo)