Subscribe via RSS Feed

Archivio di July, 2011

Il girone infernale di Via Marsala

Il girone infernale di Via Marsala

Non si può credere di essere in un paese dell’occidente civilizzato guardando quel che succede a Via Marsala ogni giorno e ogni ora del giorno. L’anarchia e la sopraffazione più totale. La gara a chi è più furbo e a chi compie più infrazioni totalmente impunite. Il totale controllo del territorio da parte di cafoni da un lato e racket dei parcheggiatori dall’altro. La Stazione Termini è cinta d’assedio da strade in condizioni disumane. Salviamola.

Share
A qualcuno fischiano le orecchie?

A qualcuno fischiano le orecchie?

Lettera a Degrado Esquilino da parte del Comitato Via Emanuele Filberto. L’argomento? Ancora una volta la fine dei cantieri sulla via e la riqualificazione dei marciapiedi. E’ chiedere troppo chiedere che vengano realizzati come si fa in tutta Europa? A partire dalle orecchie…

Share
La città che tutto divora

La città che tutto divora

Roma riesce a ingurgitare, omogeneizzare, omologare tutto al minimo comune denominatore della sciatteria, dell’abbandono, del malaffare, del degrado, dell’illegalità, della prepotenza, della sopraffazione, della violenza. Ecco cosa succede ad un palazzo, quello di Armani a Via Cavour, che doveva essere elemento di riqualificazione urbana e che è invece banale supporto alle mafie degli attacchini abusivi ed ai vandalismi dei graffitari-

Share
Via Principe Eugenio con i cordoli, pulita e ordinata prima del disastro selvaggio della giunta Alemanno. All'epoca il pietrisco non serviva.

Via Principe Eugenio. O del polverone

Molti cittadini si lamentano: i tram a Via Principe Eugenio scaricano una gran quantità di pietrisco anti sdrucciolo per dispetto alle auto in doppia fila. Siamo andati a verificare, abbiamo effettuato filmati e abbiamo scoperto che l’atteggiamento dei conducenti Atac è semplicemente di legittima difesa contro i coatti della sosta selvaggia. C’è gente che per andarsi a mangiare un gelato mette a rischio la vita del prossimo. Nei confronti di questo altro che pietrisco, ci vorrebbe il bazooca.

Share

La storia dell’ex velodromo dell’Eur e le enormi responsabilità dei comitati

E’ sempre la solita storia. Corrotti, politici incapaci e lobby inconfessabili a Roma riescono a fare il proprio comodo essenzialmente per un motivo preponderante: non incontrano un corretto argine nell’opinione pubblica. Che non è in grado di mobilitarsi e associarsi e, quando lo fa, non centra mail il problema. Prendete l’esempio delle grandi polemiche che [...]

Share
Pulito! Quanto durerà?

Pulito! Quanto durerà?

Lavori di grande pulizia lo scorso venerdì al Parco di Via Statilia. L’area del cantiere e l’area circostante si erano trasformati in qualcosa di molto vicino ad una discarica o ad un campo rom. Finalmente Pics e Ama sono intervenuti, portando via quintali di rifiuti. Dall’Assessorato all’Ambiente ci sono arrivate le foto delle operazioni, le pubblichiamo.

Share

Parliamo un attimo dei lavori estivi sulle strade vah…

Non fidatevi. Non fidatevi dei giornali, intendiamo dire, assolutamente non in grado di leggere la realtà al di là del copincolla dei lanci di agenzia. Un esempio lampante è stato l’annuncio dei lavori pubblici estivi sulle strade della città. Sanpietrini, marciapiedi, riqualificazione di alcune importanti direttrici del centro storico. I giornali hanno riportato pedissquamente. Lo [...]

Share
Da quanti mesi è lì questa vergogna?

Da quanti mesi è lì questa vergogna?

L’incrocio tra Via Conte Verde e Via Nino Bixio è in queste condizioni da un trimestre buono. Nessuno passa per manutenere. Decine di vigili urbani transitano, ma evidentemente nessuno segnala. E intanto c’è da ricordare come mai questo incrocio venne dotato di isola salvagente…

Share
Ecco perché, per noi, Roberto e Giordana possono pure divorzià domani

Ecco perché, per noi, Roberto e Giordana possono pure divorzià domani

Sì, sì lo sappiamo che non è una notzia. Ma ogni tanto è opportuno tornarci. Su cosa? Ma sullo scempio quotidiano che la sosta selvaggia fa della piazza pedonale di fronte a Santa Croce in Gerusalemme. Il sagrato di una delle chiese più importanti del mondo, ridotto ad un volgarissimo drive-in del mid-west. Che rabbia…

Share
Un nuovo ristorante a San Lorenzo. Ma forse non è la solita sanlorenzata

Un nuovo ristorante a San Lorenzo. Ma forse non è la solita sanlorenzata

Ha appena aperto a San Lorenzo un nuovo ristorante in una struttura molto particolare. Dentro una vecchia stazione di posta una grande pizzeria, una osteria contemporanea, un ristorante gourmet e un lounge bar. Con un bellissimo spazio all’aperto.

Share
Eccola, è un’altra nuova libreria

Eccola, è un’altra nuova libreria

L’ennesima libreria. Almeno la quarta negli ultimi 12 mesi. Sta volta è il Punto Einaudi che da Via Giulia si sposta all’Esquilino in un grazioso spazio (che è anche spazio espositivo, tra l’altro) di fronte alla chiesa di Sant’Alfonso, lungo Via Merulana.

Share

I lettori continuano ad andare a Londra e continuano e pigliarsi un colpo ogni volta

Questa proprio non poteva aspettare: ho preso un taxi a Victoria Station per un percorso molto breve, sicuramente rifiutato da molti dei nostri taxisti e arrivato a destinazione senza giri strani ed in pochi minuti mi vedo ABBASSARE il prezzo della corsa da 11.80 sterline a 10 e perché? Parole testuali “…così è tutto più [...]

Share
Tutta la settimana a Santa Croce

Tutta la settimana a Santa Croce

L’Estate Romana ha uno degli appuntamenti più prestigiosi e di qualità dentro il complesso del Sessorium, dietro Santa Croce in Gerusalemme. Tra film, proiezioni storiche, concerti e spettacoli dal vivo. Perché, anche se pochi lo sanno, dietro Santa Croce ha sede una importante sezione del Ministero dei Beni Culturali

Share

Post che sottolineano la nostra terzietà… La settimana nera di Zingaretti

No, non ci era sfuggita la puttanata della settimana. Credevate ci fosse sfuggita e non lo è. Non lo è affatto. Per come la vediamo noi questa è stata la settimana nera di Zingaretti, sindaco in potenza che dovrebbe salvare la città dallo scempio alemanniano e che invece ci delude inciampando più volte nell’arco di [...]

Share
I Municipio. La destra prova a spostare il tragicomico concerto del Primo Maggio. La sinistra dice no

I Municipio. La destra prova a spostare il tragicomico concerto del Primo Maggio. La sinistra dice no

Ennesima orribile pagina di pessima politica in Primo Municipio. Non si sa bene per quale motivo –forse ritengono adeguato un concerto di quel tipo in quel posto?- la sinistra si è opposta, facendola bocciare, ad una mozione che chiedeva lo spostamento del Concertone del Primo Maggio. In questo momento, ora o mai più, si poteva assestare l’ennesima spallata a questo scandalo. E invece…

Share

Questa è Napoli signori. La città della monnezza… E allora noi che siamo?

Leggete la lucidità dei propositi, la chiarezza e gli obbiettivi. Il provvedimento si adotta per “ridurre l’inquinamento acustico e atmosferico, la congestione e il traffico di automobili, la sosta abusiva, l’uso illegale delle corsie preferenziali, migliorare la velocità del trasporto pubblico e aumentare gli spazi a disposizione dei pedoni per far tornare a respirare l’area [...]

Share
Ripristinata!

Ripristinata!

Bisogna dire grazie anche alle manifestazioni ed alle proteste che, per una volta (una sola volta purtroppo) han fatto capire all’amministrazione che sopprimere corsie preferenziali indispensabili per mezzi pubblici e taxi non è propriamente cosa gradita alla cittadinanza…

Share

Nota a margine sulle polemiche riguardanti il tunnel dell’Ara Pacis

Visto che probabilmente leggerete di gente più o meno famosa e più o meno patetica (anzi, solo più) che si sta iniziando a battere contro il tunnel dell’Ara Pacis, sappiate che non hanno alcun interesse a salvare gli alberi, non hanno alcun interesse a impallinare il tunnel, sanno benissimo che nulla c’entra della stabilità dei [...]

Share
Mobilità all’Esquilino. Tante novità, ecco il report

Mobilità all’Esquilino. Tante novità, ecco il report

Un incontro costruttivo tra gli assessori, alcuni consiglieri municipali, il consigliere comunale Antonino Torre e alcuni tecnici. Una grande novità (il ritorno del tram 3) e alcuni importanti progetti da presidiare.

Share

Oggi tutti a parlare di mobilità e lavori pubblici nell’area sud del Rione

Un importante incontro all’Hotel Universo di Via Principe Amedeo per parlare di infrastrutture e trasporti nel quadrante sud del Rione. Tutti presenti stasera.

Share

Si pensa sempre di avere toccato il fondo, poi leggi certe notizie…

…tipo che oggi, visto che c’etra “troppo traffico”, hanno chiuso il tram. Lo hanno chiuso. Mentre in tutte le città occidentali e civili si fanno tram per diminuire il traffico, qui si tolgono il tram per far si che il traffico possa aumentare a piacimento…

Share
Son quasi vent’anni dalla nascita di chinatown e così siamo messi…

Son quasi vent’anni dalla nascita di chinatown e così siamo messi…

Impunità totale per i commercianti grossisti cinesi. Che non solo esercitano in maniera abusiva all’Esquilino, ma quando vai da loro a far delle rimostranze ed a chiedere cordialmente di piantarla con atteggiamenti e comportamenti incivili ricevi in cambio solo una lunga serie di sorrisetti. Non che prendono per il culo, sanno semplicemente di essersi comprati il territorio. E ora ci fanno quel che a loro pare.

Share

A dispetto di quel che pensiamo, i vigili non sono tutti uguali… Mah!

Scrivo per difendere i vigili. O meglio. Una parte dei vigili. Da una settimana chiamiamo un numero di pronto intervento per segnalare la stessa situazione. Le reazioni al centralino da un giorno all’altro risultano diametralmente opposte. Domenica. Una zingara chiede il pedaggio di fronte all’ingresso di una gastronomia. Una consorella segue insistentemente, e con aggressività, [...]

Share
Via Grandis rimane il casino che è. E per fortuna

Via Grandis rimane il casino che è. E per fortuna

Il dipartimento della mobilità non ha accettato una modifica sostanziale che avrebbe rivoluzionato la disciplina del traffico nel quadrante tra Santa Croce e Porta Maggiore. Ma è meglio così, perché i problemi vanno risolti, non spostati…

Share