Subscribe via RSS Feed

Porta Maggiore sta morendo

Porta Maggiore non ha mai vissuto prima d’ora un momento così allucinante. Circondata di sosta selvaggia in ogni spazio libero, recintata di cartelloni, costretta in un incrocio che aumenta sempre di più in traffico e inquinamento, da qualche tempo è anche abbandonata la sorte dell’appezzamento verde (giallo, nei mesi caldi) che la dovrebbe decorare. Gli spazi a prato attorno alla più bella porta della città sono in totale abbandono. L’erba non è sfalciata da mesi ed in alcuni punti è alta oltre un metro. Questa foresta nasconde quintali (quintali!) di immondizia, accampamenti di disperati, sporcizia di ogni tipo.

Il video che qui pubblichiamo certifica questo stato di cose che non ha aggettivi per essere definito. Anzi un aggettivo sopra a tutti ce l’ha: pericoloso! Nelle città civili si è soliti sfalciare e tenere ben puliti gli appezzamenti verdi anche per un semplice motivo di sicurezza. Ebbene guardate questo “campo” e pensate ad un mozzicone di sigaretta, ancor bene ardente, fatto  volare da qualche auto di passaggio verso tutta questa montagna di sterpi rinseccoliti. Un rogo di proporzioni epiche.

Share

si parla di: , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (11)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Habemus says:

    Il mozzicone lo dovremmo tirare al Campidoglio…

  2. Magica says:

    Che rabbia e che tristezza vedere queste meraviglie ridotte così ! Poi ci offendiamo se Borghezio dice che Roma e’ ridotta come Calcutta! Ma ci avesse ragione lui?!?

  3. Les says:

    L’unica soluzione è farci andare i turisti, se no rimarrà sempre così.

  4. non donate says:

    non donate che i soldi se li prende tutti tonelli, altro che cartellopoli…

  5. Magica says:

    Ma come fai a farci andare i turisti in queste condizioni ? Prima si bonifica, si pulisce e poi si inserisce nei giri turistici della città , ma ci vuole tanto a questi geniali assessori al turismo a capirlo? A parte il fatto che ci stanno proprio li un sacco di alberghi e qualcuno anche buoni!

  6. FM says:

    Il problema di Porta Maggiore è che molti romani la vedono come uno spartitraffico o come una rotatoria, un’altra parte ne ignora l’esistenza. A proposito è bene ricordare l’esistenza della basilica ipogea, proprio sotto la ferrovia, che attende da tempo immemore di essere resa visibile al pubblico.

  7. mnz145 says:

    E questo sarebbe l’ingresso al centro storico?! Anche le isolette, senza verde e spesso ripieni di spazzatura, fanno dispetto a questa piazza abbandonata a se stessa. Come all’angolo dei Fori Imperiali e Via Cavour, qui occorre sistemare le isole con fiori o verde. Peccato, in un altro paese europeo questa piazza sarebbe un orgoglio nazionale.

  8. Marione says:

    Ma poco più in là, nei giardini di Via Carlo Felice che cos’è quel gruppo che si vede comiziare ogni sera, si chiamano “indignati”?..
    Tutti seduti sul prato a parlare di programmi e iniziative…Su che cosa non lo so.
    Certo non sono belli da vedere.

  9. P@blito says:

    @ Mario, tu non sei bello da leggere…

  10. Massimo Livadiotti says:

    A porta Maggiore c’è un’altra vergogna che la sovrintendenza ci propina! L’eterno cantiere per l’accesso alla Basilica Neopitagorica! Credo che siamo oltre i 10 anni…..vendiamole ai Giapponesi!

  11. Misogino says:

    Marione sei un cojone… e penso che tu sia il meno bello di tutti da vedere… e da sentire visto le cazzate che dici

Inserisci un commento



(facoltativo)