Subscribe via RSS Feed

Con tutte le tasse che pagate siete davvero ancora disposti a vivere in un porcilaio senza fiatare?

Guardate un po’ la nuova ascensore della stazione metro di Manzoni. Una vergognosa lasagna di affissioni abusive, altre affissioni abusive sul parapetto in inox della scalinata. Altre ancora sul muro di un palazzo privato. Affissioni politiche, di tutti i partiti dall’estrema destra all’estrema sinistra. I romani sono abituati a questo da decenni, ma davvero sono disposti all’infinito a vivere in un letamaio simile? Davvero siete a vostro agio in questo schifo che non ha eguali e paragoni da nessuna parte d’Europa e che fa perdere tutti dai partiti -che di certo non muovo consenso- ai cittadini, all’indotto del turismo (che rimane a bocca aperta) e fa guadagnare soltanto il racket degli attacchini?

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (16)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    il pesce puzza sempre dalla testa, diceva mia nonna.Gli attuali partiti sono i principali artefici della situazione in cui ci troviamo.

  2. Paolo says:

    Nulla da eccepire, d’altro canto c’è la loro firma sui manifesti. Ma c’è qualcuno disponibile a un bliz antidegrado questo fine settimana anche solo per ripulire l’ascensore della Metro e fare un po’ di foto da mandare ai giornali?

  3. Andrea Rossi says:

    Fino a quando avremo dei politici che compiono queste schifezze non vedremo mai questa citta’ pulita, ecco perche’ nonostante le promesse Marco Visconti non sta facendo nulla contro il degrado, dovrebbe iniziare dal suo partito e da quelli di opposizione…

  4. Stefano says:

    Seguo da tempo il vostro magazine e vi apprezzo molto. Oltre ai mille esempi citati,mi piacerebbe che ci si confrontasse / mobilitasse su un punto (a mio parere sostanziale): ormai molte strade dell’Esquilino sono pulite (spesso superficialmente) una volta a settimana. E’ normale? I cittadini se ne ricordano quando si vota?

  5. Il problema è che non c’è alternativa che possa aspirare al governo della città. Sia con la destra che con la sinistra siamo stati sommersi nel degrado.

  6. Matteo says:

    A parte le giuste riflessioni, come mai non si riesce a tenere pulita la stazione modello Manzoni? possibile che non si sono dati dei piani per il mantenimento degli spazi esterni?

  7. Anonymous says:

    piani per qualcosa…a Roma ??? Ma dai, quando mai…

    Mc Daemon

  8. Oronzo says:

    Ci passo tutti i giorni, ho anche visto una volta una squadra dell’AMA con idropulitrice, ma il giorno dopo erea di nuovo così. Mi domando: dato che i manifesti politici sono “firmati” perchè il comune non multa i partiti? Quanto al degrado della metro, basta vedere come è tenuto il gabbiotto ( e degrado esquilino lo sa bene) per ridere amaramente nel veder sulle pareti i manifesti che inneggiano al nuovo decoro. Altri strati sul palazzo del provveditorato prima del suparmercato, etc. Roma è finita,regno solo degli zozzoni.

  9. Les says:

    Guardate che hanno fatto alla stazione San Paolo:

    http://riprendiamociroma.blogspot.com/2011/05/la-nuova-invasione-di-affissioni.html

    manifesti abusivi del referendum.

  10. Massimo Livadiotti says:

    Questi della metro (Atac) ormai hanno mollato….prima pulivano e staccavano i manifesti poi…più nulla!Non ce la fanno a tenere pulita una stazione figuriamoci il resto!

  11. MNZ145 says:

    Questo è un modo barbaro, primitivo e disgustoso di publicizzare. Chi li legge? Creano soltanto spazzatura e scene disgustose e indecorose. NON comprare o votare chi publicizza in questo modo. Boicottarli tutti!!

  12. stefano says:

    a parte le situazioni particolari (vivo in via san quintino, letteralmente inondata dalla sporcizia) la comunicazione politica non deve passare dai manifesti. Mi reco spesso a Londra (eeeh si direte voi…mica l’italia…)dove il volantinaggio è praticamente vietato, i quotidiani free-press sono sotto stretto controllo… per non parlare dei manifesti… non esistono. da noi ormai gli attacchini lavorano 24/7, senza temere che qualcuno intervenga…

  13. mazzate says:

    calci nel culo a chi sporca

  14. Anonymous says:

    il problema dei manifesti e volantini è molto difficile da risolvere. Ricordo che anche il blog sta organizzando un volantinaggio !

  15. Imago Urbis says:

    Traffico Matto, dai un’occhiata alle strade Roma da google earth. Le foto risalgono a subito dopo la campagna elettorale del 2008.

    Ti sembrerà un’altra città. Certo il degrado c’era, ma forse il 15% di quello di oggi.

  16. Anonymous says:

    Se continuate a fare le pecore e a votare i soliti partiti allora staremo freschi per altri 50 anni. Veramente paradossale che ancora questa genti continui a parlare a nome dei cittadini. Incredibile che il 95% dei cittadini abbia gli occhi foderati di prosciutto, tutti convinti che votare destra-sinistra-centro possa cambiare questo paese.
    Ci ride dietro mezzo mondo.
    Sogni d’oro…

Inserisci un commento



(facoltativo)