Subscribe via RSS Feed

Cerchiamo notizie sui palazzi misteriosi del Rione. Ne sapete qualcosa?

Ve ne sarete accorti pure voi. Tra palazzi nobiliari, palazzi residenziali, cementi armati del dopoguerra e austeri caseggiati giolittiani, la griglia lottizzata dal Cardinal De Merode, poi diventata Rione Esquilino, presenta ogni tanto delle architetture bizzarre che vorremo riuscire, assieme ai lettori a decifrare. Partiamo da due emergenze nella zona di Via Statilia.
A distanza di pochi metri troviamo due emergenze architettoniche davvero degne di nota e meritevoli di approfondimento. A Via Vittorio Emanuele Secondo c’è un palazzone decisamente male in arnese, scalcinato anzichenò, ma nonostante ciò ben fornito, in ogni angolo, di telecamere di sorveglianza. Cosa custodirà? Ma soprattutto, e questa è la domanda, perché tutta la struttura è dotata di merli e guglie manco fossimo in pieno medioevo? A che epoca risale? Chi ci abita? Chi fu l’eclettico architetto?
Girando l’angolo, siamo in Via Carlo Emanuele Primo, un curioso palazzetto riporta delle bizzarre iscrizioni lungo architravi e finestre. Il palazzo sembra essere restaurato da poco e le scritte sono lucenti. E’ facile leggere frasi criptiche tipo “…un’opportunità per realizzare se stesso” e anche in inglese “life is an opportunità to realize yourself”. Insomma, se non sono palazzi misteriosi questi… Qualcuno ne sa qualcosa? Nessuno muore di curiosità come noi?

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (9)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. giulia says:

    io muoio dalla curiosità!!!
    Per quando riguarda l’edificio con le scritte “criptiche” confermo che è stato restaurato da poco (un paio di mesi) e al momento sembra ancora non utilizzato.. le scritte fanno tanto pensare ad una congrega di santoni :)

  2. Mc Daemon says:

    è il bunker di bin laden

  3. Via Vittorio AMEDEO II, non Emanuele te possino mi stavo a scervella’ :D

    Intanto ho trovato questo:

    http://www.flickr.com/photos/rebelrebel78parte3/5485868673/

  4. Ho trovato che al numero 9 di Via Vittorio Amedeo II c’era un albergo chiamato Il Castello, a una stella. Forse era quello l’edificio?

    L’azienda che gestiva l’albergo era la Anand Lodge Snc di Mauro & Andrea Verticchio.

    Tale albergo non c’è più e il sito http://www.ilcastello.com ora ospita una rete di affittacamere (questa invece è una immagine del sito nel 2000 http://replay.web.archive.org/20000302065513/http://www.ilcastello.com/ )

    Credo tra l’altro che nel 2008 fu occupato per una mezza giornata da uno dei fari “movimenti” che girano a Roma…

    Un Verticchio continua a gestire alcuni alberghi a Roma, per es. con la United Hotels s.a.s. a cui si potrebbero chiedere informazioni.

    Altro non ho trovato, per il secondo edificio, magari domani :D

  5. anonimo says:

    castelletto di un privato che non vende ne affitta ci tinen la macchina boh

  6. brucxs says:

    Il castello è sicuramente un ex albergo e attualmente è in ristrutturazione.

  7. Anonymous says:

    wow che misteri…

  8. p@blito says:

    confermo, a V.Amedeo ci sono lavori di ristrutturazione in corso da oltre un paio di anni, con finalita’ -pare- di metterci un albergo/affittacamere, sembra collegato a qualche ente religioso…

    di piu’, nin zo

  9. anonimo says:

    CMQ IL CASTELLETO E’ INQUIETANTE,STAREBBE BENEIN UN FILM DI DARIO ARGENTO

Inserisci un commento



(facoltativo)