Subscribe via RSS Feed

Quella bizzarra intesa e complicità tra vigili e zingari…

Sono state fatte numerose segnalazioni, in forma di esposti e di lettere ai giornali, in merito all’accattonaggio e alle attività abusive con intralcio al traffico nella zona di Viale Castrense e immediate adiacenze. Di fronte alle continue segnalazioni i vigili del IX municipio sono sempre inerti e insultanti, arrivando a negare di aver mai ricevuto alcuna denuncia.
Il giorno 1 aprile 2011 nella tarda mattinata, abbiamo assistito ad una scena incresciosa. Due vigilesse in un’auto targata DK182HE, accostando su Via Nola, hanno ammiccato sorridendo alla persona che, come ogni mattina, girava tra le macchine per la questua, una donna nota in zona perché “lavora” in questo modo da almeno una decina d’anni, in compagnia del marito, con fare sempre più arrogante e prevaricatore. Stessi ammiccamenti e sorrisi le vigilesse hanno rivolto ai “colleghi” di accattonaggio lì da presso. Ad una signora che si è avvicinata per esporre le proprie rimostranze – nessun controllo delle generalità, nessuna sanzione – in giornata di sciopero a traffico moltiplicato poi, le vigilesse hanno risposto: “…Beh, e che stanno facendo? Noi non abbiamo visto niente.” Testuale. Aggiungendo a ciò un incredibile commento: “E certo, così li facciamo sparire tutti gli stranieri, eh?”
Riprendo l’osservazione sacrosanta di una lettrice: sarebbe opportuno effettuare dei controlli su certi pubblici uffici in cui alla maleducazione e all’assenza di professionalità, si aggiunge una sfacciata connivenza con certi fenomeni.
F. Andini

Share

si parla di: ,

categoria: la nota

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (14)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Purtroppo molti tra i Vigili Urbani di Roma in un’altra città vivrebbero nell’emarginazione del resto della popolazione, ché si tratta di gente di bassa cultura e bassa moralità.

  2. Quelli del IX gruppo sono i peggiori.

  3. gino says:

    I vigili del IX gruppo sono i peggiori anche perchè la presidente del municipio è un fantasma. Si è rifatta fare la piazza dove abita e per il resto populismo totale. Se ne tornasse in Argentina a fare danni, ma li non la vogliono.

  4. roma.nove says:

    @Gino: non facciamo populismo spicciolo, che c’entra la piazza dove abita la Presidente, queste sono accuse ridicole ed insulti gratuiti
    (che c’entra “tornasse in Argentina” ?)

    Facciamo accuse vere e circostanziate, altrimenti è solo un gioco al massacro destra-sinistra.
    Parliami di fatti concreti, avete visto il filmato di Buongiorno Regione di due settimane fa ? Lo trovate sul blog, c’e’ una bancarella evidentemente abusiva a Furio Camillo, lo dice in diretta anche la giornalista davanti alla Presidente e ad un assessore. Ebbene pensate sia cambiato qualcosa ? no.
    La bancarella è ancora li.

  5. Anonymous says:

    Va bene, adesso al minimo tono sopra le righe dobbiamo fare i moralisti, mi sembra invece un commento opportuno far presente che si concedono pubblici uffici a persone che si sistemano a dovere casa propria senza alcun lavoro per il pubblico al quale sono chiamati.
    Quanto ai vigili del IX municipio, è sufficiente vederli accanto alla Caffarella panza all’aria, fra cani sciolti dentro e fuori il parco, e veri e propri micro accampamenti tutt’intorno.
    Ma esisterà la possibilità di esporre il caso a qualche organo di controllo?

  6. Anonymous says:

    Io vorrei invece far notare che questi professionisti della povertà, in 10-15 anni non riescono a trovare un lavoro…alquanto singolare.
    Pertanto, se non sussistono le condizioni per un miglioramento della propria vita, come mai non tornano ai paesi d’origine? Sarebbe interessante verificarne le fedine penali.
    Petra

  7. Anonimo says:

    All’incrocio con semaforo di via Satrico un giorno un mio amico ha avuto a che ridire con un vigile che non stava facendo il suo lavoro e si è beccato anche un vaffanculo. Dopo mezzora lo stesso vigile è stato visto bello rilassato mangiarsi una pizza fuori orario di pasti ed in servizio. Al che il mio amico è andato dal comando dei vigili ad alzare un casino (che tanto non è servito a niente, come ti sbagli).
    Com’è che dice una persona su http://www.romafaschifo.com? Il vigile è come il cappuccino, sempre al bar

    Ma ragazzi, vogliamo anche parlare dello schifo di via Albalonga ostaggio dei mangiatiramisù in quarta fila?
    Ma stiamo scherzando? CI STANNO ADDIRITTURA I PARCHEGGIATORI CON LE CASACCHE con un ben noto nome sopra.
    Io licenzierei tutti i vigili in blocco ed affiderei le loro mansioni a gente come gli immigrati a Lampedusa, loro si che hanno volontà di lavorare

  8. Anonimo says:

    Vorrei anche aggiungere il fatto che i vigili non dipendono dalla circoscrizione, ma dal comando centrale

  9. Fumo says:

    A chi vuole risolvere il problema dei vigili rivolgendosi ai loro superiori, consiglio la visione di SERPICO.

  10. romanove says:

    @Anonimo: non c’e’ nessun moralismo, ma non sopporto l’assurdità di qualuno che viene qui e fa accuse di peculato senza assumersene alcuna responsabilità.
    Quale piazza si sarebbe fatta rifare, come, con quali soldi e da chi ?
    Altrimenti sono solo assurdità e te lo dice uno che al ix municipio ed alla sua presidente fa le pulci tutti i giorni.(http://romanove.blogspot.com) finchè invece si fanno queste sparate populiste non si va da nessuna pare..

  11. Anonymous says:

    Ma abbi pazienza, nessuno può mai argomentare un’accusa di peculato, è ovvio che la pianta si vede dai frutti. Siamo d’accordo, la responsabilità è anche del comandante del IX gruppo, ma mi vuoi dire che il presidente di municipio non ha voce in capitolo?
    Tre cose devono garantire: ordine, sicurezza, decoro. Non ce n’è mezza. Affissioni abusive in pieno giorno, cartelloni rimossi buttati per terra, lavavetri e abusivi a ogni angolo che quando vedono un vigile gli strizzano l’occhio, alberi potati col machete, ma stiamo scherzando? E il presidente del municipio che fa per lavoro? Su…

  12. Scelto says:

    Anonymus: Ti do un consiglio. E’ inutile che continui a ragionare. Il ragionamento, a volte, serve solo ad innervosirsi. Tanto, con la scusa delle “accuse circostanziate” il cittadino non può neanche segnalare cose sospette o che non vanno. E allora w i vigili e i nomadi abusivi. E speriamo che nel 2012 arrivino i marziani a fare piazza pulita!

  13. Anonymous says:

    Sì, hai ragione, è la censura fomalizzata ormai.

  14. Anonimo-2 says:

    Ho letto di accuse di peculato, ipotesi di connivenze… Io credo la cosa sia più grave. La verità è che abbiamo gettato la spugna. Roma è una città che si è arresa all’invasione di zingari, senza tetto e vu’cumpra senza reagire. Siamo vittime di un buonismo da oratorio, di finta accoglienza e tolleranza che ha finito per metterci in scacco. Ormai la situazione è tale che se non lasciano valvole di sfogo, zone franche scatta la ribellione. E quindi tolti i salotti buoni di Parioli, Pinciano e zone centralissime il lasciar correre è la regola, la soluzione più comoda. Finchè accetteremo di essere cittadini di serie B non ci sarà mai nessun intervento serio e sistematico da parte delle forze dell’ordine e il lasciar vivere avrà la meglio.

Inserisci un commento



(facoltativo)